Yeshu'a è Dio?

Re: Yeshu'a è Dio?

Messaggioda Janira » giovedì 15 agosto 2019, 14:29

Salve a tutti,
1 cor 10:9 NR
Non tentiamo Cristo come alcuni di loro lo tentarono, e perirono morsi dai serpenti.

biblehub riporta il seguente testo originale:
-Nestle Greek New Testament 1904
μηδὲ ἐκπειράζωμεν τὸν Κύριον, καθώς τινες αὐτῶν ἐπείρασαν καὶ ὑπὸ τῶν ὄφεων ἀπώλλυντο.

-Westcott and Hort / [NA27 variants]
μηδὲ ἐκπειράζωμεν τὸν κύριον / Χριστόν, καθώς τινες αὐτῶν ἐπείρασαν, καὶ ὑπὸ τῶν ὄφεων ἀπώλλυντο

-Nestle-aland 28th edizione
9μηδὲ ἐκπειράζωμεν τὸν Χριστόν, καθώς τινες αὐτῶν ἐπείρασαν καὶ ὑπὸ τῶν ὄφεων ἀπώλλυντο.

Qual è la traduzione più accreditata?
Janira
 
Messaggi: 592
Iscritto il: giovedì 8 febbraio 2018, 16:13

Re: Yeshu'a è Dio?

Messaggioda bgaluppi » giovedì 15 agosto 2019, 18:02

Direi che NA28, la più aggiornata, è quella a cui riferirsi
Avatar utente
bgaluppi
 
Messaggi: 9768
Iscritto il: domenica 28 dicembre 2014, 8:13
Località: Torino

Re: Yeshu'a è Dio?

Messaggioda Gianni » giovedì 15 agosto 2019, 18:04

Μηδὲ ἐκπειράζωμεν τὸν Χριστόν, καθώς τινες αὐτῶν ἐπείρασαν καὶ ὑπὸ τῶν ὄφεων ἀπώλλυντο.
Né mettiamo alla prova l’Unto, come alcuni di loro misero alla prova e per i serpenti continuavano a perire.
Il riferimento è a Numeri 21:5,6, in cui il consacrato (unto) era Mosè.
Avatar utente
Gianni
Site Admin
 
Messaggi: 7510
Iscritto il: giovedì 12 marzo 2009, 11:16
Località: Viareggio

Re: Yeshu'a è Dio?

Messaggioda Janira » giovedì 15 agosto 2019, 20:48

Grazie ;)
Janira
 
Messaggi: 592
Iscritto il: giovedì 8 febbraio 2018, 16:13

Re: Yeshu'a è Dio?

Messaggioda Samaritano » martedì 3 settembre 2019, 23:50

Perdonatemi ma ho letto solo fino a pagina 3 ed ho già molti ragionamenti da fare con voi quindi , pur mancandomi ancora oltre 70 pagine di lettura inizio a dare il mio "contributo". Preferisco cosi' piuttosto che fare un post lunghissimo di 5 pagine che vi tedierebbe oltremodo.
Peraltro ho chiarito subito che sono qui per apprendere quindi se dovessi dire cose "scandalosamente non pertinenti" abbiate pietà di me, sono in buonafede e molto digiuno in materia.
Aiutatemi a comprendere Yeshùa perchè sono in difficoltà.
Michele (e lo ribadisce Israel75) dice (pg1) in merito a Yeshùa, che a suo parere è "...un essere dalla doppia natura, umana e divina, ma che non sia Dio". Michele, se fosse cosi' non saremmo piu' i credenti di un monoteismo. Dio è uno e "di natura divina" non c'e' altri che Dio stesso .
Israel75 dice che Gesu' è "i 10 comandamenti viventi" (pg1). Il problema è che la Torà non è composta di soli 10 comandamenti e ci sono ad esempio 613 mitzvot ed ha quanto ne so se Yeshùa non è Dio ha contravvenuto a molte di queste, tanto da "meritare" la pena capitale. Se invece Yeshùa è Dio ha titolo di poter dire "MA in verità vi dico" (contrastando i dettami de "La Legge" che è alla base del patto tra Dio ed il suo popolo: la Torà) come effettivamente Egli fa.
Il vero problema a cui il Cristianesimo pone rimedio con il concetto della trinità è infatti proprio questo: Come fa Yeshùa ad arrogarsi il diritto di fare un secondo patto con il popolo prediletto che contrasti con il primo patto (Mosè, che noto viene totalmente "dimenticato" da tutti qui in questa discussione) se Egli non è Dio stesso? La Torà è "parola di Dio", come puo' Yeshùa aggiungere altro o "modificare" un patto che si presuppone perfetto perchè "sottoscritto" da Dio?
Mi trovo molto nella frase di Enigma (che ribadisce Stella, e riprende anche egregiamente Gianni a pagina 3) , che Yeshùa "...il passo viene inteso che esiteva prima di Abraamo però non nel senso reale, ma esistente nel pensiero di Dio" (pg2) ma c'e' sempre il problema "del patto di Mosè" da risolvere a questo punto....
Insomma quando Yeshùa, che molti qui intendono "solo uomo", dice (e mi aggancio al post di Gianni a pg3) " ...non l'avete conosciuto; ma io lo conosco, e se dicessi di non conoscerlo, sarei un bugiardo come voi; ma io lo conosco e osservo la sua parola" ai discendenti di colui che ha sottoscritto un patto con HaSchem (Mosè) facenti parte del "popolo prediletto" cerca... la morte. Se invece Yeshùa E' DIO no, sta semplicemente sottoscrivendo un nuovo patto con "Israele". Ma "i Giudei" con cui parla Yeshùa nell'occasione citata non sono i Farisei (Profondi conoscitori de "La Legge")?
In conclusione anche io non riesco a divinizzare in alcun modo la figura di Yeshùa , che è , a parer mio, il Messia d'Israele nell'accezione ebraica del termine... ma come conciliarlo con "La Legge"?
Domani riprenderò a leggere da pg4 quindi per il momento mi fermo a questa domanda.
Avatar utente
Samaritano
 
Messaggi: 48
Iscritto il: domenica 1 settembre 2019, 12:49

Re: Yeshu'a è Dio?

Messaggioda Tony » mercoledì 4 settembre 2019, 9:44

Buongiorno Samaritano . Sicuramente ti riferisci a Matteo 5 , dove dice avete udito che fu detto ma io vi dico . Ora se lui dicesse qualcosa di nuovo avrebbe detto qualcosa di diverso invece restringe ancora di più il precetto in questione esempio .

«Sapete che nella *Bibbia è stato detto ai nostri padri: Non uccidere. Chi ucciderà sarà portato davanti al giudice. Ma io vi dico: anche se uno va in collera contro suo fratello sarà portato davanti al giudice. E chi dice a suo fratello: “Sei un cretino” sarà portato di fronte al tribunale superiore. Chi gli dice: “ Traditore” sarà condannato al ∆ fuoco dell’inferno.
Matteo 5:21‭-‬22 ICL00
https://bible.com/bible/1197/mat.5.21-22.ICL00

NON DICE : avete udito che fu detto non uccidere ma io vi dico uccidete

Questo implicherebbe l'aver detto qualcosa contrario a quella legge

Ma dice : chi si adira contro suo fratello sarà portato davanti al giudice

Questo significa non permettere nemmeno di pensare di adirarsi per non uccidere .

Poi c'è da dire che il testo greco non ha nemmeno il "ma" . Però non sono competente in questo.
Tony
 
Messaggi: 730
Iscritto il: domenica 26 agosto 2018, 17:35

Re: Yeshu'a è Dio?

Messaggioda Samaritano » mercoledì 4 settembre 2019, 10:12

Quindi Tony stai dicendo che Yeshùa non ha mai contraddetto la Torà?
Avatar utente
Samaritano
 
Messaggi: 48
Iscritto il: domenica 1 settembre 2019, 12:49

Re: Yeshu'a è Dio?

Messaggioda Tony » mercoledì 4 settembre 2019, 10:20

Non solo , ma l'ha adempiuta "superando la giustizia degli scribi e dei farisei" . Quindi Yeshua era meglio dei farisei perché adempiva tutti i precetti biblici come un giudeo osservante e l'amplificava insegnando a rispettarla e far rispettare anche il più "minimo dei comandamenti" . Leggi Matteo 5:17-20

*Mosè non vi ha forse dato la legge? Eppure nessuno di voi mette in pratica la legge! Perché cercate d'uccidermi?»
Vangelo secondo Giovanni 7:19 NR94
https://bible.com/bible/123/jhn.7.19.NR94


Semmai contraddiceva le tradizioni degli uomini dei farisei (Matteo 7:8) e il modo sbagliato di osservare il sabato che sono altre cose . Se vuoi ne parliamo .
Tony
 
Messaggi: 730
Iscritto il: domenica 26 agosto 2018, 17:35

Re: Yeshu'a è Dio?

Messaggioda Samaritano » mercoledì 4 settembre 2019, 11:53

Tony ti sto leggendo con interesse, parlamene si ... certo! Anche se non comprendo perchè se fosse cosi' pio nel perseguire i dettami ebraici alla fine volessero lapidarlo....

Contemporaneamente sto leggendo le pagine "antiche" di questa discussione.....
Gianni cita a pg4 "“Io sono la via, la verità e la vita; nessuno viene al Padre se non per mezzo di me” (Gv 14:6)". Qui sta parlando un Dio o no secondo voi? Per me si.. sta parlando un Dio. L'unico problema è che e' il Vangelo di Giovanni... Quanto lo dobbiamo considerare valido alla conoscenza reale di Yeshùa questo Vangelo?
Inoltre non mi trovo assolutamente con affermazioni tipo "Yeshùa era un uomo in tutto e per tutto ma generato da Dio" (Gianni pg5)... a meno che non lo sia inteso come tutti noi "figli di Dio"... ecco a me l'idea del Messia come di un "Ercole depotenziato" non mi pare credibile....ed ha molto di "ellenistico".
Se dico che Yeshùa era figlio di Giuseppe bestemmio? Perchè dovrei se poi ne faccio un semplice uomo e non un Dio? E' la spietata interpretazione ortodossa di Lella (pg5) che pesa come un macigno sull'idea di un Yeshùa solo uomo.... Gianni a pg 5 mi fa riflettere sul fatto che è veramente strano constatare che l'ebreo Yeshùa , di religione ebraica e praticante, e' solo uomo e si ribella alla Torà ponendosi all'esterno dell'ebraismo stesso... Forse che Yeshùa volesse insegnare ai propri fratelli ebrei la vera fede facendo intendere loro che nella Torà c'erano errori interpretativi? Le nuove scoperte interdisciplinari fatte ultimamente in Terra Santa potrebbero conprovare l'esattezza del messaggio di Yeshùa: I Patriarchi, Mosè e la fuga dall'Egitto, i Regni di Davide e Salomone probabilmente non sono mai esistiti... forse Yeshùa semplice uomo ma Messia voleva dire questo allora e solo oggi noi abbiamo prove scientifiche che aveva ragione? Yeshùa uomo che ripulisce la Torà dall' operazione manipolatoria compiuta ai tempi di Giosia? Se cosi' fosse basterebbe questo per farlo veramente agli occhi di tutti (ebrei e gentili) il Vero Messia , non trovate?
Marco cita Michele a pg 6 e dice "Che Dio nessuno lo ha mai visto e sentito, ci siamo". Mi viene da dire "Non ci siamo manco per niente". Ho notato che nel cristiansimo si tende sempre a spostare l'attenzione sui vangeli , ma affermazioni del genere sono del tutto estemporanee se rapportate a quanto riportato nel Pentateuco. Ma secondo Marco e Michele "Israele" è il popolo prediletto in base a cosa? Poi Marco prosegue "Ti ripeto che Yeshùa ha confermato tutto del A.T, si è sottomesso ad A.T, e lo ha citato come testimonianza del suo ruolo. " ed allora io gli domando: Ed allora perchè è stato condannato a morte?
francesco.ragazzi a pg 7 parla di Yeshùa ed esprime concetti molto complessi, solo che quel Yeshùa , generato da Dio e non da Giuseppe, NON PUO' ESSERE il Messia Ebraico. Inutile chiamarlo Yeshùa a questo punto francesco, chiamalo pure Gesu'!
gigi pg7 è disarmante. ma quello è Giovanni... è Giovanni...tu hai ragione in pieno ovvio, ma è il piu' ellenistico e recente dei Vangeli, nonchè il piu' "discusso". Per alcuni ha valore immenso, per altri prossimo allo zero. Ed è molto poteriore a Yeshùa...E' come su prendessi un testo medievale ebraico e cominciassi a spiegare l'ebraismo da li. Capisci cosa voglio dire?
Ho concluso di leggere la pagina 7 di questa discussione e sono nella confusione piu' totale... vi ho letto tutto ed il contrario di tutto e ne so meno di prima. Non ho fatto un solo passo avanti verso la comprensione di Yeshùa ma non dispero... ho bisogno di riposo e per il momento mi fermo qui.... mi affido all'entusiasmo di Tony che vuol dimostrarmi che Yeshùa era un fervente osservante la Torà, anche se questo non ha impedito agli ebrei di condannarlo a morte facendo loro guadagnare il marchio d'infamia perenne di "deicidi"....
Avatar utente
Samaritano
 
Messaggi: 48
Iscritto il: domenica 1 settembre 2019, 12:49

Re: Yeshu'a è Dio?

Messaggioda Tony » mercoledì 4 settembre 2019, 12:20

Che confusione Samaritano . Procediamo con calma ed un passo alla volta magari anche gli altri potranno aiutarti non solo il mio entusiasmo come si vede dalla mia foto (scherzo :D) Tu dici che Yeshua fu condannato perché non rispettava la Torah . Valutiamo tutto .
Facciamo così per essere onesti ,portami un versetto o un episodio che non ti torna e lo affrontiamo .
Tony
 
Messaggi: 730
Iscritto il: domenica 26 agosto 2018, 17:35

PrecedenteProssimo

Torna a Yeshùa

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron