Ruolo attuale di Cristo

Luigi
Messaggi: 876
Iscritto il: martedì 31 marzo 2015, 21:02

Re: Ruolo attuale di Cristo

Messaggio da Luigi »

Luigi, tu vuoi confondere le acque pure della Scrittura rendendole torbide con le infiltrazioni pagane della dottrina trinitaria.

Non s’era detto che avremmo esaminato un solo versetto alla volta? Allora che c’entra ora l’altro passo che citi non dalla Scrittura ma da una sua traduzione di parte in cui dice che Yeshùa sarebbe il grande Dio e salvatore? Lascia questo passo per un’eventuale prossima volta.
Gianni, abbi pazienza, ecco ti ho proposto un solo passo , e tu per cercare di confutare l'inconfutabile, hai proposto "Più passi della scrittura",come quelli di seguito:
Ef 3:9; Rm 16:26; Col 1:26; Col 1:27; Flp 3:21; Rm 9:23; 2Cor 4:6; ....
dove ho dovuto affrontarli, e tu dici a me che intorbidisco le acque..?
Suvvia
Non svicolare, quindi. Manteniamoci su 1Cor 2:6-9 che tu stesso hai proposto di esaminare.
Dovevi tu restare su 1 Corinti.., invece di fare un sermone proponendo altri passi pensando di annullare il passo, il quale recita che, IL Figlio è IL Padrone della gloria.
Tu trascuri del tutto che “Dio ha costituito Signore e Cristo” Yeshùa (At 2:36) e che “il Dio di Abraamo, di Isacco e di Giacobbe, il Dio dei nostri padri ha glorificato il suo servo Gesù”.

Sei tu che trascuri in primis il modello apostolico, e ancora confondi chi è IL Figlio di Dio secondo LO Spirito, da colui che è della stirpe di Davide, Gesù di Nazaret figlio di Maria secondo la carne, che è il servo, nel quale dimora IL Figlio di Dio ,che è la Parola "IL Logos",
e che se non fosse, non avrebbe senso l'accostamento di Gv.,1-1 con Gesù di Nazaret.
Dunque IL Signore "o Padrone" della gloria, è primariamente, IL Figlio che era nel seno del Padre, e non Gesù figlio di Maria.
Tutto il potere, con la gloria che comporta, non lo aveva prima né tantomeno se lo prese da sé. Gli fu dato. Da Dio, “il Padre della gloria”, il suo e nostro Dio. - Ef 1:17.
Se fosse solo questo, la scrittura non riporterebbe "Padrone della gloria", ma solo depositario, e la prima ekklesia, non LO avrebbe servito , glorificato ,invocato...,e adorato col Padre, offrendoGLI il culto....;
è questo che non accetti, il modus operandi degli apostoli, e ciò ti annovera tra coloro che hanno una grossa lacuna da colmare.
Saluti
Avatar utente
Gianni
Site Admin
Messaggi: 7732
Iscritto il: giovedì 12 marzo 2009, 11:16
Località: Viareggio
Contatta:

Re: Ruolo attuale di Cristo

Messaggio da Gianni »

Ricapitolando …

In 1Cor 2:8 Yeshùa è definito “il signore della gloria”. E da signore tu lo trasformi in padrone, poi fai questa operazione: padrone della gloria = Dio.

Ora, stando alla trinità, avremmo tre persone che sono tre padroni della gloria e che costituirebbero un solo Dio.

Ma di spirito santo padrone della gloria nella Bibbia non c’è traccia; in più, non troviamo neppure il più piccolo accenno ad una qualche gloria che venga resa a questo presunto padrone della gloria.

In Ef 1:17 è detto che è Dio “il Padre della gloria”. Avremmo quindi che la gloria ha Dio per padre e Yeshùa per padrone.
Ma se Yeshùa è Dio, anche lui viene ad essere “il Padre della gloria”. Il che non è ammesso neppure dalla trinità stessa che non consente che il Padre sia il Figlio. Forse che “fatta la legge (trinitaria), fatto l’inganno (interpretativo)” per cui uno fa il “il Padre della gloria” e l’altro fa “il signore della gloria”?
Manca all’appello lo spirito santo, ma come direbbero i nonni, non si può avere tutto.

Poi leggiamo che “Dio ha costituito Signore e Cristo” Yeshùa (At 2:36).
Tradotto in trinitario, Dio avrebbe costituito Signore la seconda persona trinitaria che è poi sempre Dio. Ma siccome ciò avvenne con la risurrezione, avremmo un’auto-costituzione tardiva. E all’appello manca sempre lo spirito santo, che – senza gloria – non è costituito Signore.

Leggiamo poi in At 3:13 che Dio “ha glorificato il suo servo Gesù”. Avremmo quindi – stando alla trinità - che “il Padre della gloria”, che è Dio, dopo la risurrezione di Yeshùa, lo glorifica come “il Signore della gloria”, che è sempre Dio. Lo spirito santo rimane però senza gloria.

In Ef 1:17 Dio è definito “il Dio del nostro Signore Gesù Cristo”, ma siccome - stando alla trinità – Yeshùa è Dio, Dio sarebbe Dio di sé stesso. E anche dello spirito santo. Anzi, per la triplice equazione trinitaria, Yeshùa è Dio di Dio e dello spirito santo, e questo è Dio di Dio e di Yeshùa, oltre che di sé stesso.

Ma lo sai, Luigi, che mi stai convincendo? Avrei qualche problema con la matematica ma la fede religiosa su quella sorvola. Ma, se poi mi convinco, chi mi assicura che non mi prendano per matto?
Luigi
Messaggi: 876
Iscritto il: martedì 31 marzo 2015, 21:02

Re: Ruolo attuale di Cristo

Messaggio da Luigi »

In 1Cor 2:8 Yeshùa è definito “il signore della gloria”. E da signore tu lo trasformi in padrone, poi fai questa operazione: padrone della gloria = Dio.
Gianni, l'equazione "Signore= Padrone, non è errata, poichè essendo LUI IL Figlio, E' Padrone di ogni cosa...; Padrone tra l'altro pure della Gloria, ben espresso in 1Cor 2:8.
Che è Dio benedetto in eterno, e pure Grande Dio... ,è scritto a caratteri cubitali
Ora, stando alla trinità, avremmo tre persone che sono tre padroni della gloria e che costituirebbero un solo Dio.
Questo è il tuo problema; discutiamo del Figlio di Dio, e tu tiri in ballo la trinità che non è in discussione.
Ma di spirito santo padrone della gloria nella Bibbia non c’è traccia
Caro Gianni, vedi ? Ancora fuori tema.
Ancora constato che non ti interessa la discussione, poichè divaghi...
Ora per risponderti, replicandomi, ti ricordo che Dio E' Spirito , ed E' LO Spirito, Solo, Unico; Questi E' La Deità.
Sul trono, è LUI che è assiso, e che IL Medesimo Spirito, è Lo Stesso del Padre, del Figlio , e Spirito santo; questo leggo, e mi fermo poichè è fuori tema.
In conclusione, rispettosamente, consentimi questo fuori tema;
mi replico caro, tu vuoi capire ed interpretare le scritture con la tua logica "non essendo discepolo del Signore Gesù"
,mentre leggo che Dio le rivela per LO Spirito a coloro che credono nel Nome del Figlio Suo e che LO confessano come Signore e Salvatore delle loro vite, e questi ricevendo LO Spirito come caparra, che insegna, e li conduce in tutta la Verità "Efesini 1, 1-14; 1Giovanni 2,27"
Ma lo sai, Luigi, che mi stai convincendo? Avrei qualche problema con la matematica ma la fede religiosa su quella sorvola. Ma, se poi mi convinco, chi mi assicura che non mi prendano per matto?
Dunque dopo la confusione che hai partorito nel tuo post di sopra, ti suggerisco di fermare la tua logica, "con quella si può leggere fumetti ed altra letteratura, e non la Parola di Dio"
e se vuoi comprendere chi è IL Figlio , ti suggerisco altresì di credere in LUI e come gli apostoli confessarlo come tuo Signore e Salvatore, per essere risorto come Nuova Creatura e lasciarti condurre dallo Spirito "1 Cor.2,9-11",
Posso solo pregare che Dio, ti conceda di Ravvederti...
Stammi bene
Avatar utente
Gianni
Site Admin
Messaggi: 7732
Iscritto il: giovedì 12 marzo 2009, 11:16
Località: Viareggio
Contatta:

Re: Ruolo attuale di Cristo

Messaggio da Gianni »

Luigi, vuoi esaminare Rm 9:5? Potremo farlo una volta terminata questa discussione, ma l’esame dovrà essere fatto sul testo biblico, non su quello che tu hai riportato.

La trinità che non è in discussione? Benissimo. Allora dimmi se credi in un Dio un due persone, dato che finora hai sostenuto divinità solo per il Padre e per il Figlio.

Poi parli del trono su cui sarebbe assisa una trinità. E sarei io a divagare? Divaghi tu e ti contraddici pure dopo aver detto che la trinità che non è in discussione.

Io dovrei leggere fumetti e non la Parola di Dio? Io la Scrittura la studio e l’accetto. Attento tu a non farne un fumetto.
France
Messaggi: 426
Iscritto il: martedì 1 aprile 2014, 11:53

Re: Ruolo attuale di Cristo

Messaggio da France »

Carissimi Gianni e Maurizio volevo farvi una domanda terra terra in merito al post proposto, bisogna anche fidarsi delle persone che dedicano forze e tempo allo studio delle Sacre Scritture.

Volevo chiedervi cosa ne pensate di Yeshua figlio di Dio, quando ciò è avvenuto.

Dalle Scritture Ebraiche si capisce che figlio di Dio si diventa per adozione, vedi Israele popolo; alcuni re lo divennero con l’unzione da parte del profeta vedi Davide con Samuele.

Dalle Scritture Greche vediamo che:
1. Da Matteo 1:18-24 si evince che Gesù diventa figlio di Dio già dalla procreazione essendo Maria incinta per opera dello spirito santo; anche Luca 1:26-38 segue Matteo.

2. Giovanni 1:9-13 Gesù diventa figlio di Dio al battesimo lo spirito scende su di lui come una colomba; Marco 1:9-10 segue Giovanni.

3. Paolo in Romani 1:1-4 dice:
1 Paolo, servo di Cristo Gesù, apostolo per vocazione, prescelto per annunziare il vangelo di Dio, 2 che egli aveva promesso per mezzo dei suoi profeti nelle sacre Scritture, 3 riguardo al Figlio suo, nato dalla stirpe di Davide secondo la carne, 4 costituito Figlio di Dio con potenza secondo lo Spirito di santificazione mediante la risurrezione dai morti, Gesù Cristo, nostro Signore…
Sembrerebbe che dice che è diventato figlio di Dio alla resurrezione.

Voi cosa ne pensate?
A me qualsiasi cosa possa essere non cambia la mia fede in Dio e nel suo Messia.
Se noi siamo figli di Dio e fratelli di Cristo per noi questo quando può avvenire?
Al battesimo oppure alla morte e resurrezione?

Certo non alla nascita questo vorrebbe dire che il nostro destino è già stato deciso , siamo solo elementi di questo universo che segue un suo corso stabilito.
Dio abbia pietà di noi e ci benedica,
faccia egli risplendere il suo volto su di noi
Avatar utente
Gianni
Site Admin
Messaggi: 7732
Iscritto il: giovedì 12 marzo 2009, 11:16
Località: Viareggio
Contatta:

Re: Ruolo attuale di Cristo

Messaggio da Gianni »

Ottima domanda, France. Tratto a fondo la questione in questo mio studio: Yeshùa, figlio di Dio.
https://www.biblistica.it/wp-content/up ... di-Dio.pdf
Luigi
Messaggi: 876
Iscritto il: martedì 31 marzo 2015, 21:02

Re: Ruolo attuale di Cristo

Messaggio da Luigi »

Gianni la tua lezione, tiene conto solo di colui che è della stirpe di Davide secondo la carne, ossia Gesù di Nazaret, ed esclude, non tiene minimamente conto di
"Colui che viene dal Cielo , e che E IL Figlio di Dio secondo LO Spirito"
e di altre Sue affermazioni circa la Sua Deità, circa IL Suo essere Uguale a Dio, Suo Proprio Padre "Gv., 17-18" come rimarca ancora Paolo in Fil. 2...
Infatti , se non fosse , Lui non avrebbe mai invitato gli Ebrei a rivolgersi a LUI per avere la Vita, cosa che essi "come tanti Gentili" continuano a rifiutare:
Gv. 5,39 Voi investigate le Scritture, perché pensate d'aver per mezzo di esse vita eterna, ed esse sono quelle che rendono testimonianza di me; 40 eppure non volete venire a me per aver la vita!
Saluti
Janira
Messaggi: 706
Iscritto il: giovedì 8 febbraio 2018, 16:13

Re: Ruolo attuale di Cristo

Messaggio da Janira »

Luigi, se ho capito bene, tu distingui tra una certa forza/entità/divinità chiamata da te figlio di Dio e Yeshua uomo, è così?
Avatar utente
Gianni
Site Admin
Messaggi: 7732
Iscritto il: giovedì 12 marzo 2009, 11:16
Località: Viareggio
Contatta:

Re: Ruolo attuale di Cristo

Messaggio da Gianni »



Luigi ...

- Colui che viene dal Cielo
- Gv (quale passo?)
- Flp 2
- Gv 5:39,40

Non si studia così la Scrittura. Con quattro citazioni hai fatto un minestrone. Solo chi ha già in mente una dottrina precostituita a priori cita a raffica.

Non è difficile procede ordinatamente, con logica e usando l’intelligenza.

Dimmi da quale dei quattro passi che hai citato vuoi iniziare. Citalo bene, attieniti a quello ed esponi le tue considerazioni.
Ti risponderò
.
Luigi
Messaggi: 876
Iscritto il: martedì 31 marzo 2015, 21:02

Re: Ruolo attuale di Cristo

Messaggio da Luigi »

Janira ha scritto: sabato 18 settembre 2021, 14:59 Luigi, se ho capito bene, tu distingui tra una certa forza/entità/divinità chiamata da te figlio di Dio e Yeshua uomo, è così?
Si Janira , ed è ben espresso in Romani 1, 1-4..,ossia tra colui che è della stirpe di Davide ,secondo la carne "Gesù Nazareno" e Colui che viene dal Cielo IL Figlio di Dio "La Parola o Logos secondo LO Spirito", che è venuto nella pienezza dei tempi ,dimorando in quell'uomo
Dimmi da quale dei quattro passi che hai citato vuoi iniziare. Citalo bene, attieniti a quello ed esponi le tue considerazioni.
Ti risponderò.
Gianni, cosa c'è da esaminare, analizzare ,spiegare ancora ?
C'è solo da prendere posizione, seguendo il modello apostolico , che tu rifiuti; quello è inconfutabile;
come è inconfutabile che a LUI ,che è IL Solo Signore e IL Dio , come al Padre, la prima Ekklesia, offriva il culto....
Come pure insegnavano dalle parole dello stesso Signore, che per avere LA Vita bisogna credere in LUI IL Figlio, e a LUI Chiederla :
Gv. 5, 39 Voi investigate le Scritture, perché pensate d'aver per mezzo di esse vita eterna, ed esse sono quelle che rendono testimonianza di me; 40 eppure non volete venire a me per aver la vita!
Ecco , con molta franchezza, non so cosa ci sia da scandagliare in questo passo; chi non crede in LUI, che non GLI chiede ,e non LO confessa come suo Signore e Salvatore, ecco che, resta ancora morto nei Suoi peccati.
Ecco questo lo rimarcherò sempre; seguo il modello apostolico che tu rifiuti.
Buona giornata
Rispondi