Confidenziale

Re: Confidenziale

Messaggioda Luigi » mercoledì 8 luglio 2020, 18:31

Scusa Caro Marco, non credo sia tanto difficile darmi risposta alle mie due semplici domande, che ti ho posto, le quali scaturite dalle tue convinzioni...
Poi non mi dai risposta, e aggiungi altre domande....
Non è così che ci si procede, in una discussione biblica

Parli di conversione. Si, certo... conversione a chi se ogni religione insegna cose diverse e in antitesi?

Conversione a Cristo e, a nessuna organizzazione religiosa.

Gli evangelici e parte dei cattolici come futuri stoppini che illuminano l'inferno.

Mettetevi d'accordo.

Marco ,io nel Giudizio, ci vedo ciò che leggo; ossia vita eterna per chi si è ravveduto e creduto con tutto il cuore in Cristo Gesù, e confessato come suo Signore e Salvatore, facendo opere degne di ravvedimento,
e pene eterne nello Stagno di Fuoco, per chi avrà perseverato nel peccato , rifiutando di ravvedersi, calpestando così di Fatto, Il Sangue del Figlio.......; questo leggo, non è scritto anche nella tua bibbia...?
Poi; Israele è un capitolo a parte;
Dove anche ad essi, Gesù disse: se non vi ravvedete, perirete.......
Nel frattempo io cerco di comprendere e di usare amore e misericordia vedendo le persone come figli di Dio al momento perduti che ancora nulla sanno del progetto divino.
Vedo anche te così, un credente che invoca fuoco dal cielo... no, dall'inferno.

Dai Luigi. Dio È AMORE. Un Dio d'amore soccorre e aiuta i suoi figli, anche se non sanno ancora nulla di Lui.



Certo Marco che Dio E' Amore, chi può dire l'opposto, ma tu mi hai interrogato su cosa recita la scrittura sul Giudizio, ed io ciò che leggo ti ho riportato,
sennò strappiamole quelle pagine della scrittura
Pace a te nel Signore Cristo, Grande Dio e Salvatore
Luigi
 
Messaggi: 658
Iscritto il: martedì 31 marzo 2015, 21:02

Re: Confidenziale

Messaggioda Gianni » mercoledì 8 luglio 2020, 18:35

Mt 7:1-5.
Avatar utente
Gianni
Site Admin
 
Messaggi: 7127
Iscritto il: giovedì 12 marzo 2009, 11:16
Località: Viareggio

Re: Confidenziale

Messaggioda Marco Polo » mercoledì 8 luglio 2020, 19:18

Quindi tu dici che pure i peccatori impenitenti riceveranno il premio della vita eterna MA tra i tormenti.
Ma il prezzo del peccato è la morte non la vita.
Dai Luigi, sono delle iperbole, degli esempi di distruzione eterna.
Ma non cambierai mai idea.
Anzi, la cambierai quando Messia istruirà le genti.

Luigi scrive: sennò strappiamole quelle pagine della scrittura.
Perchè strapparle? Basta capirle.
Se prendi per realtà le parabole e il linguaggio apocalittico allora ti conviene prendere un libro di favole che è meglio.
Se leggi che Cristo è le porta delle pecore capisci che è un serramento?
Se leggi che Yeshùa è il "pane vivo sceso dal cielo" controlli se è cotto a puntino?
Se leggi che Yeshùa è la vite cosa fai? Attendi di cogliere grappoli?
Se leggi che il sangue in Apocalisse arriverà ai freni ( non a disco che sono a terra ma alla bocca ) dei cavalli, davvero credi che ci sarà un tale spargimento di sangue che neanche un fiume in piena può fare?

Se leggi che la morte, l'Ades o Sheol, la bestia selvaggia e il falso profeta vengono gettati nel lago di fuoco, credi davvero che la morte possa vivere per sempre e soffrire dei tormenti eterni?

Dai Luigi, non posso credere che tu creda letteralmente a certe cose.

Non posso credere che un Dio d'amore mi condanni al tormento eterno perchè non credo nella pagana trinità o mi distrugga ad Harmaghedon perchè non lo chiamo con quell'assurdo nome senza senso "geova" .
Devo convertirmi alle tue idee o a quelle dei testimoni per esser salvato?

Paolo in due punti chiama "Gesù uomo". Lo chiama anche il secondo Adamo, l'ultimo Adamo.
Non ci vedo Dio in queste espressioni, assolutamente.
Siamo figli di Yeshùa o fratelli?
Siamo fratelli di Dio o figli?
Alla fine Cristo si sottoporrà al Padre affinchè Dio sia tutto in tutti.
Ci vedo un uomo che è stato scelto ed elevato ad un altissimo ruolo per un compito specifico.
Finito tale ruolo si mette in disparte.
Non ci vedo affatto Dio nel Messia. Messia, unto, scelto, consacrato da Yah.
Non è Dio. Ma quando mai. Dio non l'ha mai visto nessuno e non credo neanche si potrà mai vedere.
In lui c'è tutta la creazione visibile ed invisibile. Yeshùa fa parte della creazione.
L'abbiamo visto da uomo e lo vedermo con il corpo spirituale glorioso che ora ha.
Gli eletti avranno un corpo come il suo, non avranno affatto un corpo come Dio.

1 Corinti 14:49 E come abbiamo portato l'immagine del terrestre, così porteremo anche l'immagine del celeste.

Dio non ha corpo nè materiale nè spirituale.
Dio è lo SPIRITO.
Ultima modifica di Marco Polo il mercoledì 8 luglio 2020, 20:16, modificato 1 volta in totale.
Marco Polo
 
Messaggi: 21
Iscritto il: mercoledì 24 giugno 2020, 8:41

Re: Confidenziale

Messaggioda Luigi » mercoledì 8 luglio 2020, 20:12

Gianni ha scritto:Mt 7:1-5.

Gianni, se è solo questo , quello che sai scrivere, e leggere dalle scritture, e non riesci a comprendere ciò che ho scritto nei miei commenti, non è un mio problema....

Caro Marco, se non vuoi darmi due semplici risposte come ti ho richiesto, fai come vuoi..
Ciao
Luigi
 
Messaggi: 658
Iscritto il: martedì 31 marzo 2015, 21:02

Re: Confidenziale

Messaggioda Tiger » mercoledì 8 luglio 2020, 23:27

France ha scritto:Quale montagna?
La montagna la vedono e la fanno sempre più grande coloro che vedono l’umanità diversa in base alla religione, alla pelle, al sesso, alle idee politiche ecc ecc.
Io vedo un grande mare di gente giusta ed ingiusta sia essa bianca o nera , ebrea cristiana o musulmana.
Bravo France, proprio questa è la montagna, le religioni che separano, (ognuno crede di avere la verità assoluta :-?) , che hanno causato e causano guerre, e tutti ne sono schiavi. Da dove è partito tutto questo grande inganno? Quale Dio permette tutti questi fraintendimenti religiosi tanto da far causare guerre? Sicuramente un falso dio assetato di sangue e si prende gioco dell'umanità.


Ti pongo una domanda:
perché Gesù non disse semplicemente " Ascolta, il Signore Dio, è l'unico Signore. Ama dunque il Signore Dio con tutto il cuore, con tutta l'anima, con tutta la mente, e con tutta la forza."

Invece gli hanno fatto dire:
France ha scritto: 29 Gesù rispose: «Il primo è: "Ascolta, Israele: Il Signore, nostro Dio, è l'unico Signore. 30 Ama dunque il Signore Dio tuo con tutto il tuo cuore, con tutta l'anima tua, con tutta la mente tua, e con tutta la forza tua".
....bisogna sempre distinguere il Giudaismo del Vecchio Testamento, che era la vera religione dell’unico vero Dio dell’Antica Alleanza, dal Giudaismo talmudico, che adora Israele come se fosse una divinità e lo rende Signore di tutti gli altri popoli....
Avatar utente
Tiger
 
Messaggi: 229
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2020, 8:42

Re: Confidenziale

Messaggioda Marco Polo » giovedì 9 luglio 2020, 10:15

Caro Luigi, guarda per cortesia queste Scritture e dimmi se non è chiara tutta l’allegoria del simbolismo apocalittico.

Apocalisse 18:21 Poi un potente angelo sollevò una pietra grossa come una grande macina,
e la gettò nel mare
dicendo: «Così, con violenza, sarà precipitata Babilonia, la gran città, e
non sarà più trovata.

Apocalisse 19:2 perché veritieri e giusti sono i suoi giudizi. Egli ha giudicato la grande prostituta che corrompeva la terra con la sua prostituzione e ha vendicato il sangue dei suoi servi, chiedendone conto alla mano di lei». 3 E dissero una seconda volta: «Alleluia!
Il suo fumo sale per i secoli dei secoli».

Babilonia non è ovviamente una città letterale. E il giudizio viene espresso in due modi:
“E la gettò nel mare” “Il suo fumo sale per i secoli dei secoli”

È nel mare e fuma? Non è che siano semplicemente simboli di distruzione eterna espressi in modi a noi comprensibili?

Apo 19:20 Ma la bestia fu presa, e con lei fu preso il falso profeta che aveva fatto prodigi davanti a lei, con i quali aveva sedotto quelli che avevano preso il marchio della bestia e quelli che adoravano la sua immagine.
Tutti e due furono gettati vivi nello stagno ardente di fuoco e di zolfo.

Bestia e falso profeta sono sempre simboli di realtà che si celano dietro a questi simboli.
E questi simboli apocalittici vengono gettati in un luogo che simboleggia la distruzione, la morte, l’annientamento, qualunque cosa essa sia.
Qual’è il simbolo più semplice, chiaro e comprensibile? Ovviamente il fuoco distruttivo, un lago di fuoco che ne esalta la completa distruzione.

Ma Apocalisse va oltre al simbolismo in questo caso.
Lo spiega chiaramente, cosa che invece non succede in tantissime altre illustrazioni simboliche.


Cosa spiega Apocalisse riguardo al “lago di fuoco”?
Amo 20:14 Poi la morte e l'Ades furono gettati nello stagno di fuoco.
Questa è la morte seconda, cioè lo stagno di fuoco.
15 E se qualcuno non fu trovato scritto nel libro della vita, fu gettato nello stagno di fuoco.

Notiamo che se non si è nel libro della vita, si è purtroppo nel lago di fuoco.
E il lago di fuoco significa “la seconda morte” morte da cui non c’è risurrezione.
Non c’è vita nella morte caro Luigi.
Per poter esser tormentati e provare dolore bisogna esse vivi.

Ma la vita non esiste se si è stati condannati da Dio e gettati nello stagno di fuoco.

Credo che sia talmente chiaro che solo distorcendo le Scritture ebraiche e greche ci possiamo vedere un tormento eterno.

Un particolare che chi conosce il greco magari spiegherà nel dettaglio… I “tormentatori” erano, all’epoca di Giovanni, semplicemente i “carcerieri”.

Il termine greco 1) un custode di una prigione, un carceriere
( purtroppo non riesco a copiare in caratteri greci )

desmofÚlaki
: dat. sing.
desmofÚlax
: nom. sing.

Probabilmente se fin dall'inizio avessero tradotto con un termine più consono al concetto che Giovanni voleva esprimere avrebbero tradotto... saranno incarcerati nei secoli dei secoli.
Marco Polo
 
Messaggi: 21
Iscritto il: mercoledì 24 giugno 2020, 8:41

Re: Confidenziale

Messaggioda Luigi » giovedì 9 luglio 2020, 12:06

Caro Marco, sempre con sola franchezza.
Sai Caro, la differenza fra noi, è che io leggo i passi che mi proponi, ed essendo questi per me, Parola di Dio, io ne traggo il messaggio, non li cestino come vedo che fai te...; E' Parola di Dio, e non è scritta a caso se parla di Giudizio :-(
Rispettosamente caro, vedo che insisti , scrivendo che, il messia scenderà e ci insegnerà ogni cosa, ma senza accorgetene, stai facendo D-o bugiardo, poichè io leggo che, nella pienezza dei tempi, Il Padre, ha già mandato il Suo Proprio figlio, per compiere La Grandiosa Opera della Redenzione dell'umanità, per mezzo del Suo sangue prezioso, versato alla croce,
dove ancora attraverso i Suoi servi "Il Padre, per LO Spirito santo", ci dice che Il Figlio Suo ritornerà e siederà sul Suo Trono della Sua Gloria , per Giudicare il mondo; per dare la vita eterna a coloro che si sono ravveduti e creduto in LUI....., e per dare la retribuzione della perdizione eterna....,a coloro che non si sono Ravveduti, e che nonhanno creduto in LUI ,
"e non semplicemente che non hanno creduto alla Trinità, all'inferno, ad Armaghedon...."
dove secondo le parole di Gesù, nella resurrezione, la sorte degli uni , sarà più tollerabile di quella di altri:

Luca 10,14 Perciò, nel giorno del giudizio, la sorte di Tiro e di Sidone sarà più tollerabile della vostra.

Ma Giudicherà, coloro che non si sono Ravveduti dai loro peccati, e non hanno confidato ed Invocato il Nome del Figlio Suo; Nome che è predicato da 2 millenni, come Speranza di salvezza, per chiunque in LUI crede;
dove davanti Al Quale, tutte le creature si inginocchiano, ed, esaltano, sperano Invocano, glorificano, Magnificano, Lodano, e Onorano come il Padre.

Luca 19:10 perché il Figlio dell'uomo è venuto per cercare e salvare ciò che era perduto».

Giovanni 3 16 Perché Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna. 17 Infatti Dio non ha mandato suo Figlio nel mondo per giudicare il mondo, ma perché il mondo sia salvato per mezzo di lui. 18 Chi crede in lui non è giudicato; chi non crede è già giudicato, perché non ha creduto nel nome dell'unigenito Figlio di Dio. 19 Il giudizio è questo: la luce è venuta nel mondo e gli uomini hanno preferito le tenebre alla luce, perché le loro opere erano malvagie.
Gv 3,36 Chi crede nel Figlio ha vita eterna, chi invece rifiuta di credere al Figlio non vedrà la vita, ma l'ira di Dio rimane su di lui».
Venite a me voi tutti che siete aggravati e stanchi ed io vi darò riposo Matteo 11,28;
chiunque viene a me non lo caccerò fuori.................Giovanni 6


Caro, proprio non riesci a vederne il messaggio di salvezza, ed il pericolo, di non credere con tutto il cuore, nel Figlio di Dio..?
Ora circa il Maligno e i suoi angeli, ti chiedo di non annullare la Parola di Dio, poichè è scritto che essi andranno nel fuoco eterno, tormentati per i secoli dei secoli, dove andranno coloro che non si ravvederanno "Matteo 25,,"

Poi circa le iperbole che fai riferimento, senz'altro la parola di Dio, spesso si esprime in tal senso, ma il concetto, il messaggio che vuole trasmettere, è chiaro ed evidente; ossia la perdizione eterna ,sofferenza eterna, tormento eterno, poichè Cristo, non racconta storielle, anche quando descrive la morte del ricco e di Lazzaro, in Luca 16.., cosa accade loro dopo la morte; come è chiaro altresì, che tutte le genti risorte, saranno radunate davanti a LUI Il RE, per essere giudicate .

Poi circa chi LUI IL Figlio E', spesso si confonde il figlio di Maria che è dalla carne, generato dallo Spirito santo, con Colui che Era ed E' presso il Padre e che viene dal Cielo, ad abitare in Gesù Nazareno; ossia IL Figlio di Dio, che come leggo, E':
Colui che era presso il Padre..., ed è scritto che era in forma di Dio "Fil. 2.."non in forma di angelo, arcangelo, cherubino, serafino.., ma in forma di Dio", dove si svuotò ..."e quì occorrerebbe scrivere libri, per capire cosa accadde...", e prese forma di servo, si abbassò, si umiliò, e venne in una carne simile alla nostra, per redimere...

Ora del Figlio di Dio, è scritto che in LUI "IL Figlio" abita Tutta la Deità "Col. 2..", e La Deità E' Lo Spirito.
Ora se fosse solo ciò che descrivi, come è possibile che riceve l'adorazione, Il Sacroservizio "la Latrea", e infine, se fosse una creatura, ci spieghi Caro, perchè LUI in Ap. 5..., non si prostra con tutte le creature, e non adora Il Padre con loro...?
Cosa spiega Apocalisse riguardo al “lago di fuoco”?
Amo 20:14 Poi la morte e l'Ades furono gettati nello stagno di fuoco.
Questa è la morte seconda, cioè lo stagno di fuoco.
15 E se qualcuno non fu trovato scritto nel libro della vita, fu gettato nello stagno di fuoco.

Notiamo che se non si è nel libro della vita, si è purtroppo nel lago di fuoco.
E il lago di fuoco significa “la seconda morte” morte da cui non c’è risurrezione.

Marco caro, è scritto che ci sarà la resurrezione dei giusti ed ingiusti " Atti 24, 15"; quindi tutti risorgeranno, ed è chiaro che è errata la tua convinzione, confutata da ciò che leggo sopra; chi per vita eterna, e chi per perdizione eterna, dove il verme non muore, ed il fuoco, non si spegne
Per poter esser tormentati e provare dolore bisogna esse vivi.

Certo e leggo che l'anima che si separa dal corpo, è viva sebbene separata da Dio per quelli che non si sono ravveduti, e redenta per coloro che hanno confidato nel Figlio di Dio "Luca 16.."
Poi nella resurrezione, ognuno riceverà un nuovo corpo , sia per vita eterna, che per perdizione e sofferenze eterne , perchè separati da Dio "poichè morte significa separato e non distrutto"; a vita eterna o a perdizione eterna.
Ricorda: Gesù disse ci sarà fuori nelle tenebre, pianto e stridor di denti; ecco una condizione dei risorti senza la Grazia, senza Cristo.., come il ricco che dopo la morte era in quelle fiamme e soffriva "con la sua anima senza il corpo, e Lazzaro riposava ..

Poi circa la Morte, L'Ades, il Falso profet, la bestia, ecco per i primi due, non ho difficoltà a vederne due spiriti..., per gli altri due, è ben descritta la loro opera, durante la Grande Tribolazione descritta dal Signore Cristo, e che essi saranno buttati nello Stagno di fuoco, ecco, che io credo che DIO, E' Potente per fare anche questo, ma resta comunque, il tormento eterno "L'ira di Dio" per chi non si è Ravveduto calpestando il sangue del Figlio dicendolo profano.." Ebrei 10,..:Gv. 3, 36.
Poi se l'ira di Dio fosse solo la morte della tomba, che senso avrebbe risuscitare l'umanità, per annientarli nuovamente ...?
Pace a te
Luigi
 
Messaggi: 658
Iscritto il: martedì 31 marzo 2015, 21:02

Re: Confidenziale

Messaggioda Marco Polo » giovedì 9 luglio 2020, 13:26

Certo. Come vuoi tu.
I testimoni di geova sono disposti a ragionate e cambiare idea su molti aspetti, pure i cattolici.
Ma uno di base evangelica è irragionevole e ostinato ed è raro che provi solo a ragionare e riflettere.
Quindi una città fumerà pur essendo immersa nel mare profondo e la morte vivrà per soffrire nelle fiamme.
Che dire...
Buona vita, stammi bene ma non ho nulla a che fare con il tuo dio tre in uno che brucia le sue creature eternamente.
Se lo approvi sei come lui ed io non voglio avere nulla a che spartire con crimini del genere.
Quelli che tu approvi sono crimini e desideri del diavolo che vorrebbe vivere per sempre e vedere tormentate per sempre le creature di Dio.
Aborrisco tali idee e insegnamenti e mi distacco completamente da chi insegna e sostiene tali aberrazioni calunniose verso l'iddio d'Israele che mai ha pensato a punizioni del genere.
Sono insegnamenti demonici.
Non mi siedo alla loro tavola e non partecipo ai loro insegnamenti.
Addio Luigi.
Marco Polo
 
Messaggi: 21
Iscritto il: mercoledì 24 giugno 2020, 8:41

Re: Confidenziale

Messaggioda Tiger » giovedì 9 luglio 2020, 14:38

Luigi ha scritto:Poi circa chi LUI IL Figlio E', spesso si confonde il figlio di Maria che è dalla carne, generato dallo Spirito santo, con Colui che Era ed E' presso il Padre e che viene dal Cielo, ad abitare in Gesù Nazareno; ossia IL Figlio di Dio, che come leggo, E':
Colui che era presso il Padre..., ed è scritto che era in forma di Dio "Fil. 2.."non in forma di angelo, arcangelo, cherubino, serafino.., ma in forma di Dio", dove si svuotò ..."e quì occorrerebbe scrivere libri, per capire cosa accadde...", e prese forma di servo, si abbassò, si umiliò, e venne in una carne simile alla nostra, per redimere...
Giusto, Gesù è "essenza" o "sostanza" di Dio, ma del Dio vero, non del legislatore della torah.


Marco Polo ha scritto:Abortisco tali idee e insegnamenti e mi distacco completamente da chi insegna e sostiene tali aberrazioni calunniose verso l'iddio d'Israele che mai ha pensato a punizioni del genere.
Sono insegnamenti demonici.
Non mi siedo alla loro tavola e non partecipo ai loro insegnamenti.
Addio Luigi.

Marco Polo, mi sa che state parlando di due Dei diversi, il Dio che parla Luigi, cioè Gesù, non ha niente in comune con il Dio legislatore di israele.
....bisogna sempre distinguere il Giudaismo del Vecchio Testamento, che era la vera religione dell’unico vero Dio dell’Antica Alleanza, dal Giudaismo talmudico, che adora Israele come se fosse una divinità e lo rende Signore di tutti gli altri popoli....
Avatar utente
Tiger
 
Messaggi: 229
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2020, 8:42

Re: Confidenziale

Messaggioda France » giovedì 9 luglio 2020, 15:15

Volevo scrivere qualcosa sulle religioni, sulle sue guerre, crociate, inquisizioni, roghi e crocifissioni, ma penso che non serve a niente solo perdita di tempo, non si e’ mai visto in questo forum uno che abbia modificato di un millimetro la sua prospettiva (tranne Antonio direi).

Pero’ questo fatto che hai riportato:
Marco Polo, mi sa che state parlando di due Dei diversi, il Dio che parla Luigi, cioè Gesù, non ha niente in comune con il Dio legislatore di israele.

Mi chiedo ma perche’ allora questo nuovo dio e’ stato fatto nascere in Israele da un falegname ed una ragazza ebrea?
Perche’ non farlo apparire a Roma o in Scandinavia un bel figlio di Odino bello alto e con gli occhi azzurri. Si sarebbero risparmiati 2000 anni di sofferenze sopratutto per il popolo ebraico, nessuno si sarebbe sognato di liberare la terra santa.
Sicuramente i genocidi dei nativi americani ci sarebbero stati per portare la croce e la parola del nuovo dio in tutto il mondo. Eppure in alcuni vangeli sono riporate le parole di Gesu’ di andare solo alle pecore perdute della casa d’Israele, poi a seguito dei tagli e cuci si e’ deciso che il vangelo doveva essere predicato in tutto il mondo. In che modo poi con l’amore del figlio dell’uomo o con la violenza della nuova religione?

Ma forse perche' una nuova religione dal nulla non si poteva creare e serviva un solido fondamento Un Dio Vero ed Unico su cui fondare questa casa affinche’ i venti non l’avrebbero buttata giu’!

Grazie a tutti la discussione per me termina qui, si scriverebbero inutilmente centinaia di pagine per sentire solite cose ripetute su decine di altre discussioni ed occupare il salottino di Stella che serve per cose ben piu’ belle.
Dio abbia pietà di noi e ci benedica,
faccia egli risplendere il suo volto su di noi
France
 
Messaggi: 382
Iscritto il: martedì 1 aprile 2014, 11:53

PrecedenteProssimo

Torna a Segnalazioni

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti