Confidenziale

Re: Confidenziale

Messaggioda bgaluppi » giovedì 18 luglio 2019, 12:37

Sembra strano che Dio faccia le cose male per poi doverle fare meglio dopo. Infatti, la Bibbia dice che ciò che Dio crea, o a cui dà forma, è buono, non cattivo. Io propendo più per un ripristino di una condizione originaria ("nuovi cieli e nuova terra") che l'uomo ha stravolto.
Avatar utente
bgaluppi
 
Messaggi: 9247
Iscritto il: domenica 28 dicembre 2014, 8:13
Località: Torino

Re: Confidenziale

Messaggioda Tony » giovedì 18 luglio 2019, 12:46

Assolutamente d'accordo infatti il mio pensiero andava anche su qualche parte biblica( non che uno voglia adattare la bibbia ai fatti , di fatto la morte esiste ) che ha a che fare con questo tema per esempio la morte che secondo il redattore ispirato è una spina nel fianco dell'essere umano dal momento che dice che sarà sconfitta(1 Cor 15:26, Riv 20:14) insieme alla sofferenza ("non ci sarà ne grido ne cordoglio ne dolore") . Ma sono poco preparato a dir la verità però da Genesi sembra che la morte sia subentrata per colpa dell'uomo non perché Dio abbia voluto così fin dall'inizio.

Yeshua pianse quando si avvicinò a Lazzaro e ai suoi parenti .

Sono d'accordo sul ripristino .
Avatar utente
Tony
 
Messaggi: 469
Iscritto il: domenica 26 agosto 2018, 17:35

Re: Confidenziale

Messaggioda L'agnostico » giovedì 18 luglio 2019, 16:44

Ma sono poco preparato a dir la verità però da Genesi sembra che la morte sia subentrata per colpa dell'uomo non perché Dio abbia voluto così fin dall'inizio.


Tony tornando a ciò che dicevo ieri, credo che sia semplicemente lo scrittore che cerca di darsi una risposta al perché della morte e del male..
Se realmente è stata colpa dell'uomo si deve quindi ammettere che Dio ha dato il potere a un essere infinitamente inferiore di far entrare la morte su qualcosa che egli stesso(Dio) ha creato?
L'agnostico
 
Messaggi: 231
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2018, 19:32

Re: Confidenziale

Messaggioda Tony » giovedì 18 luglio 2019, 17:14

La mia risposta è personale ed è , penso di sì , è proprio quello che lo scrittore vuole trasmettere al di là che si tratti di una risposta che lui da rimane ispirata .

Non so sembra essere stato l'unico prezzo da pagare

Comunque per non scrivere troppo su questo post magari apriamo un alta discussione .
Ho aperto questa discussione qui :
viewtopic.php?f=5&t=1734
Avatar utente
Tony
 
Messaggi: 469
Iscritto il: domenica 26 agosto 2018, 17:35

Re: Confidenziale

Messaggioda stella » venerdì 19 luglio 2019, 4:52

Hallo Antonio ,Tony Agnostico voi tutti ...e anche a tutti un caloroso buon giorno :-)

Caro Tony ,vedo che vuoi capire tutto e subito :-) ,tranquillo vedrai che un giorno si aprira' mente e cuore ''e comprenderai meglio ''cio' che e' comprensibile '' :-) ... e su cio' che resta ancora incomprensibile si apriranno spiragli di luce ... ;;) ogni cosa a suo tempo :-) ..

Io non spiego niente ,''non ne sarei all'altezza ,..i forumisti di buona volonta' ti aiutano a comprendere ,...si perche' abbiamo bisogno di guide istruttori ecc..ecc..ma restano comunque sempre parole d'uomo ,...il piu' bel aiuto viene dall'alto leggi la ''parola'' investica le scritture ,prega il buon padre che ti dia discernimento ,se e' vero che bisogna andare a vedere ''a quei tempi ,in quella cultura ,in quella lingua ecc..ecc..cosa voleva dire quel versetto ecc..ecc..e' ancor piu' vero quando leggi di capire cosa mi vuol dire ''A ME OGGI'' Dio parla ,ha parlato tramite profeti tramite il figlio e ci parla giornalmente tramite la ''SUA PAROLA''.. :-)

avevo gia' trascritto alcune ''massime di SPURGEON'' :-\ non so' se questa ...

la verità è come una vasta grotta nella quale desideriamo entrare, ma che non siamo capaci di attraversare da soli. All'ingresso ci appare chiara e facilmente percorribile; se però vogliamo proseguire ed esplorarla nei recessi più profondi, dobbiamo disporre di una guida, diversamente siamo destinati a perderci. Lo Spirito Santo, che conosce perfettamente tutta la verità, è la sola guida autorizzata per tutti i veri credenti e li conduce da un ambiente interno all'altro, in modo che possano contemplare le cose profonde di Dio ed i Suoi segreti siano così resi comprensibili. Quale grande promessa è questa per una mente umile e disposta ad imparare! Siamo consapevoli della nostra tendenza a sbagliare ed avvertiamo l'urgente necessità di una guida. Lo Spirito di Dio è venuto per guidarci in tutta la verità: prestiamo quindi attenzione alle Sue parole con cuore ubbidiente e seguiamo diligentemente la Sua guida!....

una mente umile ..

Ame piace leggere di tutto ,mente e tempo permettendo''certo che mi piace anche andare a capire cosa voleva dire '''a quei tempi'' ;) sicuramente , altrimenti e' come mangiare il frutto senza conoscere l'albero e le sue radici ... ;)
mi godo si il ''frutto'' ,ma poi scoprire la bellezza dell'albero conoscere la radice da dove si nutre e' interessante ,si gusta meglio .... ;)

in questi giorni ho ricevuto in regalo un libro di MARCO DISTORT ,...
Tornare sulla via...
Recuperare le radici ebraiche della fede cristiana per ristabilire la messianicità della chiesa.
.......
Se uno dei dodici apostoli entrasse in una chiesa cristiana di oggi, sia essa cattolica, riformata o evangelica, quali sarebbero le sue reazioni? Non rimarrebbe forse allibito nel vedere come i cristiani si sono allontanati dall'anima della chiesa primitiva? In questo libro, Marco Distort presenta l'inizio di un percorso di ricerca e di riflessione, soprattutto da un punto di vista storico, per comprendere come molti nostri presupposti interpretativi delle Sacre Scritture provengano più dalla filosofia greca, introdotta nella teologia cristiana dalla Patristica, che non dal pensiero ebraico che invece permea di sé tutta la Bibbia. E' convinzione dell'autore che sia assolutamente necessario tornare a leggere la Bibbia - che è un libro ebraico - con i criteri ermeneutici ebraici e non greci. Ciò aiuterebbe la chiesa anche a ridefinire in chiave profetica il suo rapporto con Israele.

Anni fa non ero pronta a leggere e comprendere ,ora sono piu' aperta ,''ogni cosa a suo tempo'' ...
TONY passo passo andiamo avanti ---''siamo tutti in viaggio ,...siamo tutti nella stessa barca ,....TUTTI ''

La tua Parola è una lampada al mio piede e una luce sul mio sentiero.Salm 119:105

“Il cuor dell’uomo medita la sua via, ma l’Eterno dirige i suoi passi” (Prov 16:9). … “I passi dell’uomo li dirige l’Eterno; come può quindi l’uomo capir la propria via?” (Prov 20:24).

la saggezza e l’intelligenza che viene dall’alto cioè è Dio stesso che illumina la mente dell’uomo...

se alcuno di voi manca di sapienza, la chiegga a Dio che dona a tutti liberalmente senza rinfacciare, e gli sarà donata” (Giac 1:5).

“Or Gesù parlò loro di nuovo, dicendo: Io son la luce del mondo; chi mi seguita non camminerà nelle tenebre, ma avrà la luce della vita” (Giov 8:12).

TONY goditi il frutto ''la grazia'' fede umile e tutto poi arriva passo passo ...

''spero non me ne vogliono gli studiosi ,mai detto che lo studio non e' buono , l'ermeneutica o l'esegi ...ma io consiglio tanto per partire '''cosa dice a me oggi '' ;) :YMHUG: a tutti studiosi compresi ,.. :-)
l,anima mia. ha sete del Dio vivente
stella
 
Messaggi: 2772
Iscritto il: giovedì 3 aprile 2014, 17:44

Re: Confidenziale

Messaggioda Tony » venerdì 19 luglio 2019, 10:27

Ciao stella , ma sai che è una cosa che dico sempre anche io "tanto siamo tutti sulla stessa barca" , perchè mi fa sentire sullo stesso piano degli altri quello dell'essere umano , altrimenti si potrebbe cadere nell'errore di sentirsi superiore rispetto all'altro , d'altra parte Yeshua insegnò ai suoi discepoli che erano tutti sullo stesso livello (Marco 9:31-35).

Tanto siamo qui per imparare :).

Ti ringrazio
A risentirci
Avatar utente
Tony
 
Messaggi: 469
Iscritto il: domenica 26 agosto 2018, 17:35

Re: Confidenziale

Messaggioda matteo97 » venerdì 19 luglio 2019, 16:56

Sulla questione del libero arbitrio io sarei più cauto nel sostenere che esso sia universale. Ovvero è certo che si possono prevenire un certo numero di malattie come la gotta, il diabete ecc... scegliendo da sè la propria alimentazione. Altre però sono congenite nell'organismo. L'essere down ad esempio. Anche il Q.I. della persona sembrerebbe derivare in parte da quello dei genitori. La tradizione giudaica, dinnanzi all'origine sconosciuta di alcune patologie, è solita far appello a Dio sostenendo che è Egli che le manda in quanto figura antropomorfizzata che elargisce premi e punizioni a seconda della condotta dell'uomo. Quindi sì siamo noi gli artefici del nostro destino, in contrapposizione alla concezione totalitaria del fato, ma sino a un certo punto. Il merito esiste in funzione delle proprie capacità e delle proprie attitudini alcune delle quali sono innate. I valori stessi sono innati in quanto espressione profonda della personalità peculiare di ciascun individuo (i miei valori non sono gli stessi di Tony o bgaluppi, sebbene in linea di massima ne dovremmo avere alcuni in comune come il rispetto della vita altrui. Anche se ciò non è sempre vero perchè c'è chi è disposto a uccidere innocenti pur di trarci del profitto monetario. In tal caso pone come valore assoluto il denaro a discapito della vita). I valori che ci trasmettono le società variano per tempo e luogo e hanno il solo scopo di armonizzare la cooperazione all'interno di una comunità di persone. Questo perchè lo Stato non è un soggetto pensante dotato di propria volontà. Ciò significa che se per una data cultura la famiglia è il nucleo centrale della società per un'altra invece è solo un'istituzione di procreazione.
Avatar utente
matteo97
 
Messaggi: 244
Iscritto il: lunedì 14 gennaio 2019, 14:14

Re: Confidenziale

Messaggioda Tony » venerdì 19 luglio 2019, 17:32

infatti matteo97 , Dio non fa le cose fatte male come dice bgaluppi (penso che il suo fosse un modo per sondare la mia idea che è in linea con la sua ma io stavo parlando di cose che vanno al di là di quello che noi possiamo controllare come esempio la morte ma anche alcune malattie per quanto complessi possano essere i processi per cui un bambino nasce down o qualche brutta malattia i genitori non avrebbero potuto scegliere ) ma potrebbe esserci una specie di effetto "entropico" da ordine a disordine dovuta all'assenza di qualcuno che può pienamente controllare tutto ?
Avatar utente
Tony
 
Messaggi: 469
Iscritto il: domenica 26 agosto 2018, 17:35

Re: Confidenziale

Messaggioda stella » domenica 21 luglio 2019, 8:29

Buon giorno tutti ...
Oggi per giudei e perche' no' anche per i non giudei ...''giorno di digiuno''
per ricordare le ''sventure'' ...
ma come sempre mi interrogo io ,cioe' vedo cosa vuol dirmi a me oggi ...
la mia sventura e' principalmente l'aver disubbidito al padre ,celeste e ...anche terreno

"E avvenne che quando Mosè si avvicinò all'accampamento e vide il vitello e le danze, si adirò e gettò le Tavole dalle sue mani, spezzandole ai piedi del monte" (Esodo 32:19).

Moshè distrusse il Vitello D'oro e salì al Monte Sinai, di nuovo, per implorare il perdono del popolo Ebraico a D-o. (Esodo 32:20, Talmùd Ta'anìt 30b)

IO ho molto da farmi perdonare ,molti idoli da distruggere ... :-(

Mosè ritardo a tornare all'accampamento, e la fede vacillo' ''come succede a noi ,AME'' essi cercarono di farsi un vitello e di farvi scendere uno spirito dall'alto,...Religione''come ancora oggi noi tutti o non so' forse IO cerco di fare di arrivare ,in alto in cielo ,ma no LUI ha steso la mano e ci ha presi ci ha riportati ci ha riconciliati ,...''' decretando che quello era il carro della divinità, che controllava il mondo terreno e che li aveva fatti uscire dall'Egitto''

Da meditare ...
Mosè non solo distrusse l’idolo ma fece in modo che tutto il popolo fosse presente alla sua distruzione al punto che non ne rimanesse traccia. E non solo. Mosè prese il vitello, lo bruciò nel fuoco, lo ridusse in polvere, lo sparse sull’acqua e lo fece bere ai figli d’Israele . Il popolo doveva bere il loro idolo. l'idolo nel quale avevano posto la loro fiducia ...

cHI E' FEDELE ALL'ETERNO VENGA COM ME' ...''MI SEGUA''...

Non ci saranno per te' altri dei al mio cospetto'',nessuna scultura ...ecc..ecc..
cosa mi dice a me oggi?nessuna scultura ''non solo materiale fisica ..'
'ma principalmente spirituale ...

io ho pianto ,sto piangendo ...chi sono cosa posso fare mai io ,cosa posso io offrire al mio SIGNORE? ...mani impure cuore impuro ...

Se tu mi fai un altare di pietra, non lo costruirai con pietra tagliata, perché alzando la tua lama su di essa, tu la renderesti profana. ..
tutto e' impuro in ME ...
e come ISAIA

.«Ohimè! Io sono perduto,
perché un uomo dalle labbra impure io sono
e in mezzo a un popolo
dalle labbra impure io abito;
eppure i miei occhi hanno visto
il re, il Signore degli eserciti».

Allora uno dei serafini volò verso di me; teneva in mano un carbone ardente che aveva preso con le molle dall'altare. 7 Egli mi toccò la bocca e mi disse:

«Ecco, questo ha toccato le tue labbra,
perciò è scomparsa la tua iniquità
e il tuo peccato è espiato»....

CRISTO MI PURIFICA OGNI GIORNO ,ED IO MI AFFIDO A LUI CONFIDO IN LUI GUARDACI PADRE ATTRAVERSO IL TUO ''FIGLIO'' ,,
Dal salmo cap.88
1 O Eterno, Dio della mia salvezza, io grido giorno e notte nel tuo cospetto.
2 Venga la mia preghiera dinanzi a te, inclina il tuo orecchio al mio grido;
3 poiché l’anima mia è sazia di mali, e la mia vita è giunta presso al soggiorno dei morti.
4 Io son contato fra quelli che scendon nella fossa; son come un uomo che non ha più forza.
5 Prostrato sto fra i morti, come gli uccisi che giacciono nella tomba, de’ quali tu non ti ricordi più, e che son fuor della portata della tua mano ecc..ecc..
Questa sono io Signore senza di TE ...

buona giornata .
l,anima mia. ha sete del Dio vivente
stella
 
Messaggi: 2772
Iscritto il: giovedì 3 aprile 2014, 17:44

Re: Confidenziale

Messaggioda matteo97 » domenica 21 luglio 2019, 14:16

una specie di effetto "entropico" da ordine a disordine dovuta all'assenza di qualcuno che può pienamente controllare tutto ?


Beh se così fosse allora significherebbe che Dio è limitato e non onnipotente. L'unica spiegazione è che il peccato derivi dalla libera scelta dell'uomo. Perchè se Dio avesse creato l'uomo perfetto questo si sarebbe potuto glorariare al suo cospetto e avrebbe limitato la sua azione. Anche se il concetto di perfezione nella Bibbia sembra essere più legato alla moralità, ovvero si è perfetti se non si cede al peccato. Però non avrebbe senso l'ipotesi che Dio abbia posto in ogni uomo la possibilità di peccare: se è davvero benevolo come lo intendiamo noi che senso avrebbe avuto quello di dargli la possibilità, seppur minimale, di cedere alle tentazioni?
Avatar utente
matteo97
 
Messaggi: 244
Iscritto il: lunedì 14 gennaio 2019, 14:14

PrecedenteProssimo

Torna a Segnalazioni

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti

cron