Una riflessione per i tempi duri

Una riflessione per i tempi duri

Messaggioda Sandra » lunedì 23 marzo 2020, 18:15

Di questi tempi, con questi tempi e dentro questi tempi, le circostanze parlano all'Umanità.

Dio stesso sta parlando.
Visto che non lo ascoltiamo, ci ha per così dire, costretti a stare in casa.

Il Corona virus che ha attaccato le nostre belle città e campagne di mezza Europa, venendo da un focolaio orientale, di dubbia provenienza (da animali infetti o piuttosto da esperimenti batteriologici per un "nemico" da distruggere?) è un avvenimento epocale, che sarà scritto sui libri di storia e anche nelle nostre coscienze.

Dio parla.
Siamo noi che non ascoltiamo.

Leggiamo la Bibbia, ci documentiamo, siamo sui social, siamo bravi, siamo studiosi, siamo spesso orgogliosamente preparati...ma tutto ciò non serve all'evenienza se...un morbo sconosciuto viene e ...ci toglie il respiro.

La Vita e la Morte: da un momento all'altro potremmo cessare ogni nostra funzione su questa terra.

Apocalisse? Forse.

In ogni caso, Dio ci chiude in casa in silenzio, a interrompere le nostre giornate di lavoro, di relazione fuori, proprio perché ci vuole dire qualcosa.

Personalmente mi sta dicendo che: la vita vale più di tutto il resto, che i discorsi sono azzerati, che bisogna credere in Lui, nella sua Potenza, ma anche nel lavoro indefesso di medici e personale paramedico, scienziati da laboratorio o in prima linea, che stanno dando il loro contributo per tutti.

Ora molta gente muore.
Non serve molto: serve fede in Lui, serve anche il coraggio di lasciare le cose inutili, tornando all'essenziale.

San Paolo nel suo famoso inno alla carità dice che non serve a nulla tutto, se non si ha la Carità, ossia l'Amore per Dio e per il prossimo.

Voglio ancora sperare e voglio ancora poter vivere per capire quanto tempo e quante parole sprecate finora, dinanzi a un Dio che sta dicendo solo: "Tornate a me, con tutto il cuore!".

MS
Magistero in Scienze Religiose
Pontificia Università Gregoriana
Cattolica della Chiesa Romana
Sandra
 
Messaggi: 132
Iscritto il: lunedì 9 giugno 2014, 13:30

Re: Una riflessione per i tempi duri

Messaggioda ilvigilante » martedì 24 marzo 2020, 0:12

Ciao Sandra,
A volte le cose accadono perché devono accadere, anche per caso, senza che ci debba essere necessariamente un regista per farle accadere.
Naturalmente tutto ciò che possa essere utile affinché possiamo volgere il nostro sguardo un po ' più presso di noi e in noi stessi è lecito, anche supporre che Dio voglia castigarci o disciplinari con un virus.

Certamente questa situazione inaspettata può essere l'occasione per farci un' esame di coscienza e meditare, come dici tu, su quali in realtà siano le cose più importanti e quanto la nostra vita sia veramente fugace.
C'è chi mette in relazione questi avvenimenti con quelli che dovrebbero essere i tempi della fine e di una grande tribolazione, ma avvenimenti come questi sono sempre accaduti e anche di peggiori.
Oggi possiamo tuttavia ritenerci più fortunati, vivendo in una società progredita che in qualche modo sopperisce a tanti problemi.
Anche se dovessimo trovarci nel tempo della fine, perché essere ansiosi?
La scrittura dice di non essere ansiosi per il domani, perché non possiamo né togliere né aggiungere nulla e basta a ciascun giorno la sua pena.
Tuttavia non è facile, l'ansia comunque ci assale, per noi, ma anche molto più per i nostri cari, per i nostri figli o per i nostri genitori avanti negli anni.
Attribuire a Dio la regia dei nostri mali non è cosa saggia, accettare la Sua disciplina invece è cosa buona, in quanto Egli disciplina colui che ama, come è scritto.

Un caro saluto
ilvigilante
 
Messaggi: 462
Iscritto il: giovedì 3 aprile 2014, 17:21

Re: Una riflessione per i tempi duri

Messaggioda Sandra » martedì 24 marzo 2020, 10:27

Innanzitutto grazie per aver condiviso una riflessione personale dopo la lettura della mia.
Io non ho scritto questa mia con ansia, piuttosto volendo dare delle priorità alla mia vita.
Spesso mi sono preoccupata troppo delle situazioni contingenti. Ora voglio invece mettere ordine in me stessa e intorno a me, perché questo lo vedo più importante nei frangenti che stiamo vivendo.
Certamente mi resta una speranza: che Dio voglia ancora aiutare l'Umanità.
So bene che nella storia ci sono state e ci sono ancora situazioni difficili, di calamità e malattia, guerre ecc....però, alla luce di quanto viviamo ora, mi sembra che dobbiamo stringere le conclusioni e agire in modo diverso.
E' questa generazione in causa, ora.

Buona giornata
M.S
Magistero in Scienze Religiose
Pontificia Università Gregoriana
Cattolica della Chiesa Romana
Sandra
 
Messaggi: 132
Iscritto il: lunedì 9 giugno 2014, 13:30

Re: Una riflessione per i tempi duri

Messaggioda matteo97 » mercoledì 25 marzo 2020, 18:26

Di fronte alla mancanza di conoscenza, l'uomo ha sempre cercato di ricondurre il tutto a una causa antecedente che ha generato il fenomeno. Ecco che tra le menti religiose si scatena il panico del pensiero apocalittico secondo il quale oggi siamo dinnanzi agli ultimi giorni e questo è, se non il preludio, l'inizio dell'apocalisse.... Nel medioevo si temeva la peste nera e si cercò di "arginare" il contagio attraverso il ricorso alla preghiera, dimenticandosi che se Dio esiste ed è Egli è il creatore di tutto lo è anche degli agenti patogeni che infettano l'uomo...Mi sembra ovvio che appellarsi a questa concezione richiede la comprensione della preghiera come atto di convinzione che all'origine di ciò che umanamente noi consideriamo "male", perchè ci danneggia, c'è Dio. Gli ebrei avevano fatto proprio questo pensiero, i cristiani di oggi invece scindono l'origine di tutte le cose nelle due entità celesti: un "dio" benevolo e il Diavolo maligno. Il messaggio che Dio ci recapita in questi giorni è per le menti sopraffine, sensibili, delicate...Non è certo alla portata di tutti. In questi giorni, ora dopo ora, contiamo i morti...Questa è una notizia triste ma d'altronde è la dinamica dell'esistenza. Le epidemie sono sempre esistite e sempre esisteranno, non c'è niente da fare. Quello che cambia è l'atteggiamento umano dinnanzi a queste situazioni.
Avatar utente
matteo97
 
Messaggi: 383
Iscritto il: lunedì 14 gennaio 2019, 14:14

Re: Una riflessione per i tempi duri

Messaggioda France » giovedì 26 marzo 2020, 2:11

Egli è il creatore di tutto anche degli agenti patogeni.

Non sempre, anche l’uomo modifica gli agenti patogeni oppure fa sì che dagli animali passino agli uomini e CREA le epidemie. C’è anche una teoria e non solo per quello che sta succedendo in questi giorni, basta informarsi su Internet senza per questo essere complottisti.

La causa del male È L’UOMO! Forse, e sicuramente per chi crede,
DIO È IL RIMEDIO!
France
 
Messaggi: 353
Iscritto il: martedì 1 aprile 2014, 11:53

Re: Una riflessione per i tempi duri

Messaggioda Sandra » giovedì 26 marzo 2020, 11:01

Rispondo a Matteo97

Caro Matteo, leggendo ciò che scrivi mi è subito balzato davanti agli occhi il tuo giudizio sulle "menti religiose..." e su..." si scatena il panico"...sull'idea che ne hai tu, delle menti religiose...
Ma dimmi, io dietro le righe che scrivi ci vedo una idea erronea di me, come messaggio antecedente alla tua risposta.
Guarda che ti sbagli davvero di grosso: 1. perché come persona non sono così ingenua; 2. perché come religiosa non ho idee medievali o erronee come sotto sotto dai ad intendere tu.
Credo di essere una persona molto aperta e soprattutto ben formata. La mia non è presunzione. E nemmeno credo che Dio abbia creato il bene e che ci sia una dicotomia tra bene e male come tu dai ad intendere.
Sapevo che in questo forum non si seguono religioni, e quindi tutto è aperto alla discussione pubblica.
Io però ho le idee ben chiare sia sulla vita, sia su Dio, sia sugli uomini e sia sulla storia.
Non sono una sprovveduta.

bene...detto questo, forse avrai capito che non sono nemmeno troppo dolce e non mi adatto facilmente ad accettare tutto...
ciao e stammi bene.
Buon cammino
MS
Magistero in Scienze Religiose
Pontificia Università Gregoriana
Cattolica della Chiesa Romana
Sandra
 
Messaggi: 132
Iscritto il: lunedì 9 giugno 2014, 13:30

Re: Una riflessione per i tempi duri

Messaggioda matteo97 » giovedì 26 marzo 2020, 11:21

La mia è una considerazione a tutto tondo sugli eventi che stanno accadendo, non è mia intenzione portare sul banco degli imputati nessuno...Tra l'altro non ho accusato nessuno, non vedo perchè ci si debba sentire offesi. Cara Sandra io ho apprezzato il tuo scritto e ho preso spunto da alcune tue parole per scrivere una riflessione. Spiace tu la intraveda come atto di accusa.
Avatar utente
matteo97
 
Messaggi: 383
Iscritto il: lunedì 14 gennaio 2019, 14:14

Re: Una riflessione per i tempi duri

Messaggioda Sandra » giovedì 26 marzo 2020, 13:26

Grazie della precisazione.
Siccome mi accade spesso di essere fraintesa, ho visto in quella risposta qualcosa che mi tornava come "incomprensione". Comunque se non è così, ringrazio e mi scuso io.

Buon proseguimento
MS
Magistero in Scienze Religiose
Pontificia Università Gregoriana
Cattolica della Chiesa Romana
Sandra
 
Messaggi: 132
Iscritto il: lunedì 9 giugno 2014, 13:30


Torna a Segnalazioni

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti