Commenti moderati e Ban

noiman
Messaggi: 1840
Iscritto il: domenica 20 aprile 2014, 22:41

Re: OLAM HATANAKH (libro)

Messaggio da noiman »

Tiger scusa se violo il lucchetto e approfitto della mia investitura di moderatore, ma al termine di questo shabbat ho letto gli ultimi interventi e ho provato a rispondere a quanto scritto da voi, mi sarebbe dispiaciuto non poter intervenire in questo argomento complesso, dopo aver dedicato tempo sottraendo a mia moglie il piacere di cenare insieme.
Direi che posso rispondere con una barzelletta, credo che sappiate che gli ebrei stessi nelle barzellette non fanno sconti a nessuno men che mai a se stessi
"Lo scorso shabbat, stavo tornando dal pranzo con mia madre. Non c’era nessuno per strada. All’incrocio qua dietro vedo per terra un portafoglio panciuto pieno di banconote. Mi guardo attorno, mi chino, allungo la mano e, quando sto per agguantarlo, mi sovviene che è Shabbat, festa piena di divieti. Imbarazzato e confuso, ho chiesto a Dio che cosa dovessi fare. Voi non ci crederete, era sì shabbat, ma lì intorno si è fatto mercoledì.
A Gianni piacciono le barzellette ebraiche, ma non le usa contro gli ebrei e questo lo capiamo quando scrisse il 21 novembre scorso a Shay,
noto che insisti e persisti. Hai il dente avvelenato. Attento che non ti divori. Io lascio che lazzi e frizzi volino alti su di me. Tu prova a rilassarti. Magari rileggiti la barzelletta israeliana che termina così: "E il Signore disse: «Sentite, rabbini, fate un po’ come vi pare …»". Sembra una barzelletta, e lo è, ma come tutti gli aneddoti ebraici è arguta. C’è da riflettere. E da imparare.


Mi spiace per Marcelle, ma chi legge in lingua ebraica ‘Olam haTanach e poi chiede in un forum come questo se qualcuno lo ha letto o anche recensito ha probabilmente sbagliato indirizzo, io non l’ho mai letto e neanche lo conoscevo, non vado in Israele a fare shopping, ma esclusivamente ha trovare alcuni parenti, rettifico: i loro discendenti ed incredibile che ho addirittura un nipote che non parla ne capisce l’italiano nonostante porti un noto cognome in Italia.

Sicuramente questo forum di discussioni bibliche è ad alta percentuale cristiana, gli ebrei sono rari, almeno quelli che scrivono, e io non mi sono mai sentito offeso da nessuno , anzi quando leggo :
“Caro Salvatore, arrivi tardi. L’eccessivo zelo dei capi religiosi ebrei (specialmente dopo il rientro dalla Babilonia) rese il sabato sempre più gravoso. Ne furono così accresciuti i divieti in modo rilevante, tanto che arrivarono a 39, più incalcolabili divieti minori: per catalogarli tutti ci volevano due grossi volumi.

Lo trovo stimolante e il mio pensiero scorre veloce per spiegare come è avvenuto che il pensiero rabbinico ha ricondotto in 39 attività vietate di shabbat e qualcuna in Yom Tov, la spiegazione sarebbe intrigante compreso che curiosamente è vietato accendere un fiammifero di shabbat ma consentito di spostare tutti i mobili all’interno della proprietà privata , ma in questo forum troppo forte il pensiero scontato che l’uomo non è stato fatto per lo shabbat ma all'incontrario, difficile capire per chi non vive i shabbatòt cosa è il suo spirito e la sua sacralità all'interno del pensiero ebraico e non ho intenzione di spiegarlo quì.

Gianni non ridicolizza la tradizione ebraica, forse il suo modo di concepire la scrittura non è ebraico ma deriva da una antica impostazione cristiana, tutto qui, forse preferirebbe che lapidassimo ancora le adultere e cercassimo la paràh adumàh per purificare i puri attraverso gli impuri….

Shay ci scrive che provocazioni immoderate che alterano gli animi degli ebrei del forum e loro simpatizzanti. Non capisco a questo punto che ci faccia Shay in un forum cristiano, è evidente che il 99% dei lettori sono cristiani che condividono lo studio delle scritture e non ci posso fare niente se ogni volta che si legge il NT si incontra il giudaismo e gli ebrei..sarebbe anche da chiarire cosa si intende per simpatizzanti , spero che non sia un termine reso banale .
Le provocazioni sono gradite, anzi direi richieste anche se il termine inadeguato potrebbe essere sostituito da contestazioni che devono essere sostenute dal testo e munite di fonte, ecco quale deve essere la prospettiva, sono fiducioso che tutti capiranno.

Direi che per riequilibrare le cose occorre una barzelletta, che prima di oggi non avrei mai osato postare, ma non credo che si offenda nessuno, vero?
In una notte i tre magi giunsero presso la capanna in cui era nato il figlio di Giuseppe e Maria, Baldassare entrando nella capanna batte violentemente la testa sull’architrave “Cristo !” “che dolore…..!, Giuseppe alzò lo sguardo e disse: ”Cristo…? Un bel nome….! meglio di Willy


Solo ora ho letto quanto a scritto AEnim, risponderò anche a lei, è sempre un piacere leggerla, ho letto quanto a scritto Shay, sono lieto che abbia incontrato Besasea, lo invidio e sono ebraicamente geloso di questa opportunità mancata, io non sono in grado di citare nessuna parte del Tanak, ricordo malamente il pin della mia carta di credito.
Per ora Shalom e shavuà tov
Noiman


Avatar utente
Marcelle
Messaggi: 111
Iscritto il: sabato 8 aprile 2023, 0:38

Tutto bloccato!

Messaggio da Marcelle »

Salve,
ho aperto solo due interventi e entrambi sono stati bloccati. Non ho più avuto modo di rispondere ad alcunchè e spiegarmi meglio. Ho letto i vostri messaggi e desideravo rispondere che, non ho mai proceduto a disiscrivermi da questo forum. Forse non corrisponde esattamente a ciò che cercavo, ma la mia iscrizione non l'ho ritirata. Sono dispiaciuta che il mio intervento abbia innescato dei diverbi tra forumisti, con molta probabilità per problematiche pregresse di cui, appena giunta, non potevo esserne a conoscenza.
Gianni ha scritto: sabato 15 aprile 2023, 7:15...Tu hai chiesto opinioni sulla collana Olam haTanakh. Marcelle, senza nulla togliere alla grande e indubbia validità di quella collana, non è che tu dipendi troppo dalle opinioni? Pensaci.
Da quando domandare delle recensioni ad una pubblicazione denota "dipendenza dalle opinioni altrui"? Non è forse così che ci si muove in ambito accademico. Si condividono autori, pubblicazioni e recensioni...anzi si operano recensioni! Sono iscritta ad una mailinglist di studio scientifico del giudaismo e le recensioni sono all'ordine del giorno. Davvero, non capisco.
Gianni ha scritto: sabato 15 aprile 2023, 7:15...Se ora dico qualcosa, al seguito di chelaveritàtrionfi, è perché tu hai preso per buona quella malevola affermazione.
Permettimi di dirti che prendendo subito per buona una cattiva opinione di un semplice utente, non hai dato prova di saper distinguere i fatti dalle opinioni, tanto più se tale opinione è isolata e perviene da chi non conosci
Non ho alcun motivo di ritenere che l'intervento dell'utente Shay e di qualsiasi altro, possa essere dato in malafede, perchè mi sono affidata all' operato della moderazione. Per me è del tutto illogico pensare che, amministratori e moderatori, permettono ad utenti in malafede di continuare a partecipare al forum. Dalla mia prospettiva, appena iscritta ad un nuovo forum, in cui opera una moderazione, gli utenti che vi partecipano sono tutti in buona fede, perchè contrariamente, sarebbero stati bannati.

Quanto all'accusa che non mi sia presa la briga di leggere le discussioni, vorrei rispondere che, in realtà l'ho fatto. Mi sono presa del tempo a leggere gli interventi nelle materie di mio interesse, e mi sono resa conto che ho avuto qualche difficoltà a seguirli per intero, per l'ordine e la natura degli interventi. E adesso che i miei unici due interventi sono stati bloccati, non capisco come potrei contribuire ad alcunchè. Ci sono delle dinamiche di gruppo, nel forum, a me sconosciute, che non comprendo, e che mi rendono ardua la partecipazione.

Comunque sia, un caro saluto e una buona domenica a tutti i forumisti.


PS: Per l'utente noiman
Anche io non vado in Israele a fare shopping, ma quando visito amici e parenti, ne approfitto per fare acquisti, ovviamente. Non mi lascio sfuggire l'occasione!
Mi spiace per Marcelle, ma chi legge in lingua ebraica ‘Olam haTanach e poi chiede in un forum come questo se qualcuno lo ha letto o anche recensito ha probabilmente sbagliato indirizzo ...
D'accordo.



Shalom.
Ultima modifica di Marcelle il sabato 15 aprile 2023, 22:49, modificato 1 volta in totale.
noiman
Messaggi: 1840
Iscritto il: domenica 20 aprile 2014, 22:41

Re: Tutto bloccato!

Messaggio da noiman »

Gianni ha scritto:
A quanto già detto da chelaveritàtrionfi aggiungo alcune mie precisazioni. L’utente che ha fatto la sua pessima e non veritiera osservazione è da me costantemente ignorato. Non avevo infatti neppure replicato, immaginando che tu stessa avresti potuto verificare di persona partecipando alle discussioni. Se ora dico qualcosa, al seguito di chelaveritàtrionfi, è perché tu hai preso per buona quella malevola affermazione.
E di conseguenza il tuo commento:
Non ho alcun motivo di ritenere che l'intervento dell'utente Shay e di qualsiasi altro, possa essere dato in malafede, perchè mi sono affidata all' operato della moderazione. Per me è del tutto illogico pensare che, amministratori e moderatori, permettono ad utenti in malafede di continuare a partecipare al forum. Dalla mia prospettiva, appena iscritta ad un nuovo forum, in cui opera una moderazione, gli utenti che vi partecipano sono tutti in buona fede, perchè contrariamente, sarebbero stati bannati.
Cara Marcelle i moderatori hanno lo scopo di evitare che le discussioni in tema di scrittura biblica degenerano in eccessive polemiche, le normali polemiche fanno parte delle discussioni, è evidente che oggi qualche valvola è andata in corto, ma nessuno ultimamente è stato bannato se non per motivi gravi.

Per il bene di tutti possiamo riprendere da dove ci siamo interrotti, le opinioni sono come i profumi, si annusano ma non si bevono, questa affermazione non è rivolta certamente a te che sei finita nel tritacarne , credimi ne sono veramente dispiaciuto.
Se hai qualche argomento da affrontare sarà un piacere contribuire.
Noiman
noiman
Messaggi: 1840
Iscritto il: domenica 20 aprile 2014, 22:41

Re: Tutto bloccato!

Messaggio da noiman »

Ciao AEnim, è un pò tardi ma ti rispondo nella discussione lanciata da Marcelle per evitare di nuovo di bay passare il “lucchetto”, tutti mi parlano di Lia Sgarbi che non conosco, effettivamente la sezione Interpretazione delle scritture ebraiche non ha mai subito interferenze cristiane, poteva anche essere interessante ricevere qualche critica sui contenuti che riguardano l’interpretazione ebraica dal punto di osservazione cristiana, quindi una diversa visione del punto di vista interpretativo della scrittura ebraica, assolutamente normale tra gli ebrei, gli stessi esegeti in duemila anni di commento non sono mai stati tutti pienamente d’accordo su quali significati attribuire al testo, ciascuno ha fornito la sua personale visione che è assolutamente sussidiaria al periodo storico, alla cultura in materia giudaica e alla possibilità di indagare i commenti di altri esegeti, cosa che non era facile e sicura prima della vera carta stampata.
Le discussioni non sono mai chiuse, comprese quello del calendario ebraico compresa quella su Shavuòt , tra l’altro oggi 25 di Nissan è l’undicesimo giorno della conta dell’omer, se poi qualcuno la pensa diversamente va bene lo stesso, in fondo l’intenzione dello spirito di Shavuòt è di lasciare libero il conteggio, se la Torah voleva fissare un giorno fisso sarebbe stato indicato, invece non lo ha fatto e questo ha un aspetto intrigante che qui non voglio approfondire, ma credimi c’è.

Come vedi non sono sparito, anzi super presente e quando taccio non è perché non ho nulla da dire ma perché il frutto non è maturo, come i fichi che è uno dei pochi frutti che non maturano tutti insieme e mi viene in mente un passo di Mishlè che dice “Colui che custodisce il fico ne mangerà i frutti e colui che cura il proprio maestro ne ricaverà onore” (mihlè 27/18)
I fichi non maturano tutti insieme, ma uno dopo l’altro e rapidamente deperiscono, il raccoglitore di fichi deve essere costantemente presente accanto all’albero se vuole godere dei suoi frutti. Pensare di attendere la fine della stagione per raccoglierli tutti in una volta sarebbe una scelta perdente.
Accidenti di nuovo esagero. :-O
Marcelle sicuramente ha capito il balagan in cui ci siamo cacciati, Besasea si farà sentire, perché no! Non parlate (vale per tutti) di suscettibilità ebraica, non esiste.
Un saluto a Marcelle e a AEnim.
Laila Tov
Noiman
Avatar utente
Gianni
Site Admin
Messaggi: 9686
Iscritto il: giovedì 12 marzo 2009, 11:16
Località: Viareggio
Contatta:

Re: Tutto bloccato!

Messaggio da Gianni »

Cara Marcelle, ti dico innanzitutto che sono contento che tu rimanga nel forum. Sul fatto che per te è del tutto illogico pensare che amministratori e moderatori permettono ad utenti in malafede di continuare a partecipare al forum, devi sapere che qui siamo molto tolleranti. Personalmente sono l’amministratore del forum, ma ho rinunciato sin da subito a tale carica per considerarmi un semplice utente tra gli altri. Alla gestione del forum pensano i moderatori, i quali hanno il mio sostegno. Noiman, di cui spero tu abbia colto la gentilezza, la sensibilità e la tolleranza, lo ha spiegato. Per gli argomenti di tuo interesse troverai in lui un ottimo interlocutore, perché nell’ebraismo è molto competente. Quanto alle opinioni, mi spiace di essere stato frainteso. Trovo comunque validissimo il paragone fatto da Noiman: “Le opinioni sono come i profumi, si annusano ma non si bevono”.

Approfitto ora di dire qual è la mia personale posizione. Sono un credente e uno studioso di Sacra Scrittura. Nel mio vocabolario la parola “religione” è una parolaccia; io la definisco come il tentativo umano di risalire a Dio. Nella Bibbia noto tutto l’opposto: è Dio a rivelarsi all’uomo, e lo fa rivelandosi ad Abraamo, dalla cui discendenza trarrà un popolo particolarmente suo: il popolo di Israele. Dio non è ingiusto, non sceglie un popolo tra i tanti, ma se lo forma. Questo popolo, amatissimo da Dio, è Israele. E, per usare un’espressione di Dio stesso, chi tocca Israele tocca la pupilla di un suo occhio. L’Insegnamento di Dio è chiamato in ebraico Toràh. Nel mondo a venire tutta l’umanità dovrà rispettarla: “«Avverrà che, di novilunio in novilunio e di sabato in sabato, ogni carne verrà a prostrarsi davanti a me», dice il Signore” (Is 66:23), “Tutti quelli che saranno rimasti di tutte le nazioni venute contro Gerusalemme, saliranno di anno in anno a prostrarsi davanti al Re, al Signore degli eserciti, e a celebrare la festa delle Capanne. Quanto a quelli delle famiglie della terra che non saliranno a Gerusalemme per prostrarsi davanti al Re, al Signore degli eserciti, non cadrà pioggia su di loro” (Zc 14:16,17); le nazioni che non invieranno delegati nella città santa saranno colpite da siccità. È da Israele che sorge il Messia. Personalmente credo che sia venuto nella persona del giudeo Yeshùa, trasformato dalla religione cosiddetta cristiana in un Gesù tutto loro. Yeshùa non era cristiano, era ebreo. Credo che egli tornerà e che sarà accettato dagli ebrei. Da ciò che capisco dalla Scritture, prossimamente diverse nazioni coalizzate moveranno contro Israele puntando su Gerusalemme; sarà quello il momento in cui tornerà il Messia per impedirlo. E, se il Messia tanto atteso dagli ebrei si rivelerà essere Yeshùa, non c’è motivo per cui un ebreo non potrà accettarlo (cfr. Mt 23:37-39). Nel primo secolo la chiesa era formata unicamente da giudei, a cui poi si aggiunsero stranieri convertiti. La Chiesa Cattolica e poi le scissioniste altre chiese da essa derivate sono degenerazioni religiose cariche di idolatria e di false dottrine, come la pagana trinità.
Israele è e rimane il popolo di Dio. Sulla tradizione ebraica, postuma a quella biblica, ci sarebbe da dire, ma mi fermo qui, ribadendo che Israele è, rimane e rimarrà il popolo di Dio. Questa la mia personale posizione. Per il resto, qui analizziamo la Scrittura e cerchiamo di farlo il più accuratamente possibile.
noiman
Messaggi: 1840
Iscritto il: domenica 20 aprile 2014, 22:41

Re: Tutto bloccato!

Messaggio da noiman »

Shay, facciamo così, ;) il forum è come un circolo del tennis in cui bisogna essere iscritti, il 99% gioca di mano destra e solo l’1% gioca di sinistro, non è pregiudizievole e il circolo non fa distinzione, l’importante che tutti mantengano le regole sul campo.
Quindi chiaro che chi gioca di braccio destro è in maggioranza, ma non c’è nessun regolamento che impedisce a chi gioca di sinistro di partecipare.
Offeso no! sicuramente disturbato da qualcuno che stravolgeva per provocare tutto quello che era la scrittura con interpretazioni folli che non si basavano su nessun sostegno scritturale, non ricordo se ho detto o no che intendevo lasciare il forum, evidentemente sono volubile e sono ancora quà, riguardo alla pietà delle nostre azioni non mi pare di prendere a paragone un concetto così complesso, bannato per sempre non direi, anche perche qualcuno si già riscritto con un nuovo nike name e pare che abbia funzionato.
Non c'è molto da capire, sono stato ingannato dalla scritta "Biblistica" e dalla frase bene in evidenza: "Forum di discussioni bibliche non aderente ad alcuna religione". Come me ho letto che anche Besasea ai suoi tempi era caduto nella stessa trappola e ora leggo che anche Marcelle ha evidenziato quella frase
Questa mania della congiura nel sostenere che la scritta Biblistica è ingannevole e che voi due ci siete (tu e Besasea) cascati è vittimistica, ma non avete avuto l’occasione di leggere dieci anni di interventi ? Qui ci sono tutte le anime agitate che non trovano risposte alle loro domande e perplessità perchè nelle loro congregazioni o chiese non trovano quello che cercano,cattolici, TdG, Evangelici e tutte le loro diramazioni, mormoni, ecc. che ogni volta che aprono la bibbia si scontrano con i loro dirigenti e pastori.

Non prendere per la gonna Marcelle è possibile che ne sappia più di te e me insieme.

Se ti trasferisci in un altro forum più tollerante in quanto rispettoso della Torah orale e rigoroso quanto le fonti, libero di farlo, ma ti mancheranno i cristiani e quelli come Gianni che non comprendono la Torah orale …….e ti mancherà l’occasione di spiegargli come invece è quasi superiore a quella scritta.
Lo sai anche tu che per comprendere questo occorre essere ebrei...
Ho avuto timore a dichiarare pubblicamente che anche io sono ebreo dopo aver visto come hanno trattato
te e Besasea. lo faccio ora, dato che probabilmente questo è il mio ultimo post. Ci siamo scritti in privato e ti ho detto chi sono e non hai voluto incontrarmi. Questa per me è stata una grande delusione perché un ebreo non rifiuterebbe mai di incontrare un altro ebreo.
Non mi piacciono le cerimonie degli addii, ho apprezzato la tua confidenza e come vedi non ho mai divulgato la tua identità, ma non ti ho voluto incontrare perché è una regola che mi sono dato, avrei dovuto incontrare una mezza dozzina di persone in qualche anno, riguardo alla delusione di un ebreo che rifiuta di incontrare un altro è un mito da sfatare, quanti sassi si tirano in testa gli israeliani eppure sono tutti ebrei, come ti scrissi ho a che fare con ebrei ogni giorno, alcuni piacevoli e altri molto meno, è diventato normale non fare più distinzioni tra ebrei e non , qui siamo nella diaspora, questo vale anche per il forum, perché devo intrattenermi in conversazioni private oltre lo stretto indispensabile? magari solo per chiarire qualche aspetto e dare sostegno per qualche necessità, un giorno Maria Grazia scrisse che lei ci metteva la faccia e che chi non lo faceva era come nascondersi, io non ho risposto ma ho pensato:”conta di più la mia faccia o quello che scrivo”, se conta di più la mia faccia vado in televisione.
Gianni ha scritto: ↑sabato 15 aprile 2023, 18:52Qui a uno a uno se ne vanno tutti ... ne rimarranno solo due? Forse solo uno: su di me non ci contate.
La tua risposta:
Comincia tu a dare l'esempio senza sfottere e rispettando le persone. Se vuoi fare lo studioso, dai le fonti quando te le chiedono. E dai quelle giuste.
Shay sei sempre un pò minaccioso, chiedi le fonti a Gianni, e se queste non ti piacciono? Vedi che ho ragione a non voler incontrare nessuno, un bel faldone di fonti rifiutate può fare male alla faccia.
Marcelle si presenta come una lettrice di ebraico moderno, citando una delle opere più pregiate di enciclopedia biblica presente quasi in ogni famiglia israeliana. Marcelle amante della sinagoga e interessata allo studio del Tanakh (Antico Testamento) dal punto di vista storico. Viene qui a chiedere una recensione su "Olam hatanakh". Ma pensate veramente che sia approdata nel posto giusto? Perché non dirgli come stanno realmente le cose? Siate obiettivi e onesti con voi stess
i.

Ebraico moderno? E viene a chiedere una recensione in un forum dove il 90% non sa leggere una parola di ebraico? Se Marcelle comprerà i 30 volumi di da’at ha-mikrà e li legge in ebraico moderno come dici tu non ha bisogno di nessun segno masoretico, gli ebrei della diaspora secondo Shay hanno bisogno del testo vocalizzato, ci fai proprio stupidi…è farina del tuo sacco??
Noiman
Comunque se rimani mi fa piacere, con affetto
ri Noiman
Avatar utente
Gianni
Site Admin
Messaggi: 9686
Iscritto il: giovedì 12 marzo 2009, 11:16
Località: Viareggio
Contatta:

Re: Tutto bloccato!

Messaggio da Gianni »

Molto, ma molto di malavoglia, aggiungo qualcosa a quanto ho scritto più sopra. Questa volta non mi limito però alla mia posizione personale, ma espongo anche dei fatti (che ciascuno valuterà poi come crede).

Inizio con lo smentire che questo non è un forum libero. Prova ne è che vi scrivono persone che dissentono molto da quanto scrivo. Il mio motto, già espresso in passato, è “ogni obiezione è un regalo”, perché costringe ad indagare più a fondo la Scrittura. I moderatori sanno che sono contrario alle espulsioni, tuttavia concordiamo che in alcuni rari casi sono indispensabili: in caso di blasfemia, ad esempio. Per ciò che riguarda le gravi offese personali, ho convenuto con i moderatori che decidano loro, ma nel contempo ho fatto una richiesta (che ho pubblicato e che qui rinnovo): non tener mai assolutamente conto delle offese personali a me rivolte. Ad un caro amico che anni fa decise di andarsene perché era stato offeso, scrissi (vado a memoria): “Ti hanno offeso? E cosa vuoi che sia, non hai ancora resistito fino al sangue (Eb 12:4)”. Non pretendo che gli altri lo applichino a sé, ma voglio che sia applicato a me.

Questo “è un forum cristiano concentrato più sul Nuovo Testamento e sugli scritti del suo fondatore”? Avevo detto che nel mio vocabolario la parola religione è una parolaccia. Anche la parola cristiano per me lo è. Con cristiani io intendo quelli della chiesa apostata sorta nel quarto secolo. Nuovo Testamento? A parte la dicitura totalmente errata (io preferisco dire Scritture Greche), è mia assoluta convinzione che il cosiddetto Nuovo Testamento sia comprensibile unicamente alla luce del cosiddetto Vecchio Testamento (le Scritture Ebraiche, il Tanàch), che è tutt’altro che vecchio, e non viceversa, come fanno i cristiani. Quanto ai miei studi, sono tutti documentati biblicamente. Per il resto, ciascuno usi la sua testa e valuti.

Questione calendario. Nella Bibbia abbiamo tutte le indicazioni. Il calendario rabbinico ha avuto nel corso dei secoli molti rimaneggiamenti e oggi è fissato. Questo stabilisce che l’anno non possa iniziare in certi giorni settimanali. Questo solo fatto dimostra che è un calendario artificiale, perché ogni persona di buon senso capisce che l’anno è ciclico e quindi inizia nel giorno settimanale che capita. Una cosa è certa: il sabato cade sempre proprio nei sabati indicati dal nostro calendario gregoriano, e questo perché gli ebrei lo hanno sempre conservato.

Le fonti. Quale fonte migliore e più autorevole della Bibbia stessa? Dio afferma nella Bibbia che l’anno inizia il 1° di nissàn. La fonte che afferma che l’anno deve iniziare invece in tishrì, ma non in certi giorni settimanali, di che interesse biblico può mai essere? Sarebbe come tener valida una fonte cattolica che asserisce la trinità.

L'approccio ebraico è quello rabbinico. E quello cristiano è cattolico. E con ciò? Forse che chi approccia è più autorevole del testo sacro che si approccia? A volte pare proprio che la si pensi così. Se chiedi a un cattolico o a un cristiano perché la pensa come la pensa, si richiamerà alla tradizione. Se fai la stessa domanda ad un ebreo, ti darà la stessa risposta. La tradizione: parola magica. Ma c’è anche una tradizione biblica, o no? È codificata nella Bibbia ebraica, soprattutto nella Toràh. Gli ebrei dicono che c’è anche una Toràh orale. Se domandi perché, rispondono: “Perché ce c’è una scritta”. Domanda a me perché non può esserci una Toràh orale, e ti do la stessa identica risposta: “Perché ce c’è una scritta”.

Qui nessuno ridicolizza né deve permettersi di ridicolizzare gli ebrei. Chi li tocca, tocca la pupilla di un occhio di Dio. הַנֹּגֵעַ בָּכֶם נֹגֵעַ בְּבָבַת עֵינֹו (Zc 2:12). Sono state raccontate barzellette? Sono ebraiche, inventate dagli stessi israeliani.

? אנחנו לא עושים את זה, טוב. Basta, adesso, va bene?
Avatar utente
AEnim
Messaggi: 594
Iscritto il: venerdì 20 agosto 2021, 15:42

Re: Tutto bloccato!

Messaggio da AEnim »

noiman ha scritto: domenica 16 aprile 2023, 0:23 Ciao AEnim, ...

in fondo l’intenzione dello spirito di Shavuòt è di lasciare libero il conteggio, se la Torah voleva fissare un giorno fisso sarebbe stato indicato, invece non lo ha fatto e questo ha un aspetto intrigante che qui non voglio approfondire, ma credimi c’è.
Uffa, dopo tutta la fatica che ho fatto vorrei saperlo anche io questo aspetto intrigante.
noiman ha scritto: domenica 16 aprile 2023, 0:23 Come vedi non sono sparito, anzi super presente
Meno male! Ho temuto che alla fine te ne volessi andare anche tu :YMHUG:
noiman ha scritto: domenica 16 aprile 2023, 0:23 non comprendono la Torah orale …….e ti mancherà l’occasione di spiegargli come invece è quasi superiore a quella scritta.
Lo sai anche tu che per comprendere questo occorre essere ebrei...
... oppure buddhisti :d :P

Umorismo ebraico:
dalle mie parte c'è un Lama il cui nonno era ebreo e che racconta spesso storie ebraiche per spiegare il dharma. In verità siamo pieni di ebrei (googleare jewbu o bujews).


La mia barzelletta ebraica preferita:

Una barzelletta israeliana che si rifà alla legge di Murphy che dice che, se una cosa può andare male, andrà peggio, e l'esempio è la classica fetta di pane imburrato che, se cade, cade sempre dalla parte del burro.

Però si racconta che in un kibbutz in Israele una volta ad una massaia cadde dalla parte non imburrata.
Allora la massaia va dal rabbino: Miracolo! Miracolo! dice.

Il Rabbino: Eh no, piano con i miracoli. Ora dovremo riunirci in più rabbini, consultare il Talmud e poi le faremo sapere.

Passati 10 giorni la donna torna dal rabbino: Allora? Posso dire che è un miracolo?

Il rabbino: No!

La donna: E perché?!

Il rabbino: Perchè abbiamo deciso che lei la ha imburrata dalla parte sbagliata.
Avatar utente
AEnim
Messaggi: 594
Iscritto il: venerdì 20 agosto 2021, 15:42

Re: Tutto bloccato!

Messaggio da AEnim »

Tiger ha scritto: domenica 16 aprile 2023, 15:54 - Hai avuto timore di dichiarare pubblicamente di essere ebreo? Falso anche questo. Ti dico io perché hai avuto timore di dichiarare di essere ebreo: hai avuto timore perché non sei un vero ebreo, come anche besàseà non è un vero ebreo. Voi siete ebrei askenazi, o Kazari, con concetti del Tanak sionistici. Voi vi siete appropriati indebitamente del titolo di ebreo. Noiman è un vero ebreo. Un vero ebreo non scrive di sabato. Voi invece di sabato vi fate anche le seghe mentali come quelle di ieri che era sabato; e non son potuto neanche uscire, ieri che era sabato, per poter stare dietro alle tue seghe mentali fino a tardi sapendo che Naza è assente. E continui ancora a fartele .
Gli ebrei Ashkenazim sono ebrei halachici a tutti gli effetti, spesso con osservanze anche molto più strette degli ebrei Sfarad.

Non sai quello che dici Tiger, non te ne stai proprio rendendo conto.

L'idea che gli Ashkenazim (in origine il termine definiva gli ebrei che popolavano le terre della Germania ed oggi include un po' tutti gli ebrei c.d. orientali, dalla Russia in giù) non siano veri ebrei è un leit motive - se non ne sei informato te ne informo io - oltre che del tutto infondato, anche tipicamente antisemita (puoi consultare a proposito di ciò anche l'Osservatorio Antisemitismo ove coloro che predicano nel web tale teoria sono esplicitamente denunciati come antisemiti e fra questi abbiamo anche degli accoliti del noto traduttore 20 lezioni).

Puoi consultare anche questo 3D su Ebrei&Israele in proposito
https://ebreieisraele.forumfree.it/?t=77247728


ho corretto uno strafalcione di errata digitazione
Ultima modifica di AEnim il domenica 16 aprile 2023, 19:28, modificato 3 volte in totale.
noiman
Messaggi: 1840
Iscritto il: domenica 20 aprile 2014, 22:41

Re: Tutto bloccato!

Messaggio da noiman »

Tiger ha scritto:
Hai avuto timore di dichiarare pubblicamente di essere ebreo? Falso anche questo. Ti dico io perché hai avuto timore di dichiarare di essere ebreo: hai avuto timore perché non sei un vero ebreo, come anche besàseà non è un vero ebreo. Voi siete ebrei askenazi, o Kazari, con concetti del Tanak sionistici. Voi vi siete appropriati indebitamente del titolo di ebreo. Noiman è un vero ebreo. Un vero ebreo non scrive di sabato.
No! Tiger l’ebraismo non si misura da quanto uno osserva lo shabbat, in realtà per molto tempo non ho osservato lo shabbat, secondo la tua definizione se un cristiano non va a messa la domenica non è un vero cristiano, c’è una leggenda che afferma che se tutti gli ebrei del mondo osservassero un solo shabbat il messia scenderebbe sulla terra, non ho mai messo in dubbio l’ebraicità di nessuno che lo dichiari, la vecchia polemica di sefarditi e askenaziti è sterile e anche manipolata, forse anche tu ne sei tratto in inganno, facciamo così, l’esempio del sale, ovunque lo trovi sulla terra è di colore diverso, dal rosa al rosso, il blu e il verde, raramente solo bianco ma quando è sulla tua lingua sa sempre di sale, bisogna conoscere Israele per capire l’ebraismo moderno, quando gli ebrei non fanno più gli ebrei si nota parecchio, solo a Gerusalemme ti accorgi che è il vero shabbat, a Tel Aviv molto meno, cosa vuole dire che un vero ebreo osserva lo shabbat e gli altri non lo sono?
L’osservanza dello shabbat è personale, nel senso che uno lo fa se si sente, ma oggi è difficile farlo soprattutto nella galut, conosco ebrei sonnacchiosi che non hanno mai studiato nulla che lo applicano come gli è stato insegnato dai loro padri e altri ebrei istruiti, curiosi nella vita e nello studio di Torah che lo sono molto meno ma non sono meno ebrei degli altri, se vai poi a Bne’y Barak una cittadina vicino a Tel Aviv di shabbat capisci il vero ebraismo askenazita, dal vestito tradizionale che indossano nonostante il caldo afoso, i cappelli e le elaborate acconciature ti rendi conto di quali sono le differenze tra gli ebrei, io sembrerei un hippie in confronto a loro , è successo una volta che chiedendo una informazione per strada (per carità non di shabbat) facessero finta di non capire l’ebraico e mi rispondevano spalancando le braccia in yiddish.
Quindi non ci sono ebrei finti o veri, su questo io penso che siamo uniti e se vogliamo fare di meglio possiamo definirci tutti uomini e donne di fede Mosaica che mette a posto le cose.
Morale:
"Un ragazzo nero si presenta in una università. "Vorrei iscrivermi". "Bene. Che ramo sceglie?". "Ma berghè ... non posso avere un bango come tutti?".
Noiman
Bloccato