Commenti moderati e Ban

natzarim
Messaggi: 747
Iscritto il: mercoledì 27 aprile 2022, 20:56

Re: Isaia 53

Messaggio da natzarim »

Vedi che siete sempre voi a provocare? Non avevamo detto di tornare in shalom?
Non c'è bisogno di rinfacciarmi le cose dette in passato, passiamo oltre, se non te la senti di affrontare il discorso, lasciamo che lo facciano gli ebrei, se vogliono, altrimenti cancellate pure la cartella.

Commento moderato per ritorno in "Shalom", come richiesto
chelaveritàtrionfi
Messaggi: 4130
Iscritto il: venerdì 11 aprile 2014, 23:31
Località: Italia

Re: Riflessioni Bibliche

Messaggio da chelaveritàtrionfi »

Allora... ho riaperto io la discussione dopo il lucchetto. Ho evitato di commentare pubblicamente a certi post per evitare ulteriori polemiche ed ho risposto a chi mi ha scritto in privato e personalmente mi sono chiarito con chi ho voluto in privato. Nonostante il saggio Noiman abbia cercato di mettere una pezza a nulla è servito.
Per me la questione è risolta ed ho già scritto che non interverrò più riguardo ad interpretazioni fideistiche. Mi limiterò semplicemente a svolgere il compito che mi è stato assegnato e che ho accettato con piacere. E' giusto il diritto di replica, ma


Detto questo, qui si pone fine alle polemiche.
Per me contano i documenti scritti perchè li possa verificare. "Ora i bereani .. accolsero il messaggio con grande entusiasmo e esaminarono ogni giorno le Scritture per vedere se questi insegnamenti erano veri". Atti 17:11 BSB
chelaveritàtrionfi
Messaggi: 4130
Iscritto il: venerdì 11 aprile 2014, 23:31
Località: Italia

Re: OLAM HATANAKH (libro)

Messaggio da chelaveritàtrionfi »

Marcelle ha scritto: venerdì 14 aprile 2023, 22:44.
Cara Marcelle, su questo forum non viene ridicolizzato nulla. Ogni utente esprime liberamente le sue opinioni e chi è in grado di leggere e studiare l'ebraico, darà le spiegazioni che riterrà necessarie. Gli utenti che non sono capaci, come in un qualsiasi forum, scrivono commenti relativi a traduzioni o prendendo spunto da spiegazioni altrui che si possono trovare altrove (studi, articoli ecc.). Faccio notare che ci sono anche utenti capaci di leggere l'ebraico e questi daranno spiegazioni a seconda delle loro conoscenze; ciò aiuta (dovrebbe aiutare) chi non è in grado di leggere l'ebraico. Purtroppo, a volte ci si inceppa in discussioni dove tende a prevalere la posizione personale e da qui nascono infelici discussioni.
Per me contano i documenti scritti perchè li possa verificare. "Ora i bereani .. accolsero il messaggio con grande entusiasmo e esaminarono ogni giorno le Scritture per vedere se questi insegnamenti erano veri". Atti 17:11 BSB
stella
Messaggi: 3944
Iscritto il: giovedì 3 aprile 2014, 17:44

Re: OLAM HATANAKH (libro)

Messaggio da stella »

Mi sovrappongo ,ma poi vi riporto a galla ... :-)
Salve MARCELLE :-)
ETERNITA ..TEMPO DI DIO .. ;;) DEVE ESSERE UN BEL LIBRO ... :-O
La radice da cui deriva questo termine significa essere nascosto, oscuro, invisibile. Applicata al tempo, la nozione indica qualcosa che non ha inizio né ; fine, il tempo stesso di Dio

SHAY dai sei stato poco carino ... ;)

Qui ce di tutto anche quelle come me ,che fanno copia ed incolla .. ;) ..che non capiscono e conoscono ne di cristianesimo ebraico greco ,ma che AMANO LA VERITA DESIDERANO APPROFONDIRE LA CONOSCENZA BIBLICA AMANO DIO AMANO IL POPOLO EBRAICO ,AMANO AMICI E NEMICI ,,,
MAECELLE RESTA QUI CON NOI ...AVRAI TANTO DA DIRCI E DA DARCI ,,..

Sono una anziana l'anziana del forum e desidero sempre conoscere imparare cose nuove ,se DIO mi da ancora salute ,,, :-?? il covi ,mi ha debellata ,fisicamente mentalmente ,MAHHHH come dici tu cara MARCELLE le poche energie ''' io le vorrei spendere per la conoscenza diciamo '''OLAM''' :-)

leggevo che La parola "olam" compare più di 400 volte nel Tanach ,magari detta in altro modo ,ma che origine OLAM ...
in più' qualcuno obietta ''ETERNITA' OPPURE PERPETUA ?? io credevo era la stessa cosa ... :-?

NAZA hai scritto ...
Purtroppo, a volte ci si inceppa in discussioni dove tende a prevalere la posizione personale e da qui nascono infelici discussioni....

dai NAZA :-S siamo sempre tutti qui :-?? anche se ne stanno nascosti dietro le quinte ... :-)
SHABBAT SHALOM ... :YMHUG:
Avatar utente
Gianni
Site Admin
Messaggi: 10108
Iscritto il: giovedì 12 marzo 2009, 10:16
Località: Viareggio
Contatta:

Re: OLAM HATANAKH (libro)

Messaggio da Gianni »

Cara Marcelle, nel rinnovarti il mio benvenuta! e complimentandomi con te per la stupenda immagine che hai messo accanto al tuo nome, vorrei dire qualcosa su questo tuo commento in risposta alla pessima osservazione fatta da un utente: “Temo di aver frainteso la natura del forum ... scusatemi”.

A quanto già detto da chelaveritàtrionfi aggiungo alcune mie precisazioni. L’utente che ha fatto la sua pessima e non veritiera osservazione è da me costantemente ignorato. Non avevo infatti neppure replicato, immaginando che tu stessa avresti potuto verificare di persona partecipando alle discussioni. Se ora dico qualcosa, al seguito di chelaveritàtrionfi, è perché tu hai preso per buona quella malevola affermazione.

Qui, cara Marcelle, abbiamo il massimo rispetto per il popolo ebraico. Uno dei primi iscritti, Noiman, è ebreo ed è qui stimatissimo. Tu non hai affatto frainteso la natura del forum. Mi auguro quindi che tu rimanga e possa verificare di persona sapendo distinguere le opinioni dalle verità bibliche.

Permettimi di dirti che prendendo subito per buona una cattiva opinione di un semplice utente, non hai dato prova di saper distinguere i fatti dalle opinioni, tanto più se tale opinione è isolata e perviene da chi non conosci.

Tu hai chiesto opinioni sulla collana Olam haTanakh. Marcelle, senza nulla togliere alla grande e indubbia validità di quella collana, non è che tu dipendi troppo dalle opinioni? Pensaci.

Le opinioni possono avere un loro peso, ma spesso sono fuorvianti. Le opinioni sono quel che sono: opinioni. Se mi consenti, ti illustro biblicamente come considerare le opinioni. L’ebreo Shaùl di Tarso, più noto come l’apostolo Paolo, ci indica un ottimo principio da seguire: “Verificate ogni cosa e attenetevi a ciò che è eccellente” (1Ts 5:21). Questo consiglio fu messo in pratica dai giudei della sinagoga di Berea, i quali “ricevettero la Parola con ogni premura, esaminando ogni giorno le Scritture per vedere se le cose stavano così” (At 17:11). Il metodo giusto ce lo indica il giudeo Yeshùa (Gesù): “[Yeshùa] domandò ai suoi discepoli: «Chi dice la gente che sia il Figlio dell'uomo?». Essi risposero: «Alcuni dicono Giovanni il battista; altri, Elia; altri, Geremia o uno dei profeti». Ed egli disse loro: «E voi, chi dite che io sia?»” (Mt 16:13-15). Lo hai notato, Marcelle? Tizio dice così, Caio dice cosà, Sempronio chissà che altro. Sono opinioni, solo opinioni. Ascolta pure le opinioni, perfino quelle di un Sempronio qualsiasi, ma alla fine, cosa pensi tu? Verifica ogni cosa e attieniti a ciò che è vero.
speculator2
Messaggi: 1222
Iscritto il: domenica 2 febbraio 2020, 21:27

Re: OLAM HATANAKH (libro)

Messaggio da speculator2 »

A volte il pensiero esce dalla bocca senza un opportuno controllo.

Altre volte il pensiero non esce dalla bocca, opportunamente o inopportunamente.
Janira
Messaggi: 1665
Iscritto il: giovedì 8 febbraio 2018, 15:13

Re: OLAM HATANAKH (libro)

Messaggio da Janira »

Vorrei solo fare una riflessione, Shay. Marcelle è appena entrata nel forum, non ha avuto nemmeno il tempo di scrivere mezzo post che tu l'hai travolta con questa sterile polemica. Questo è un forum libero, in cui si può discutere in modo civile e arricchirsi di nuove conoscenze. Per me è stato così. Quando mi sono iscritta non conoscevo nulla di nulla se non quello che la nostra cultura ci trasmette. Innanzi tutto mi sono messa a leggere le discussioni già presenti, ponendo domande quando ne avevo la necessità. In 5 anni il mio percorso di studi si è arricchito sempre più, anche grazie agli utenti di questo forum.
Sono sicura che Marcelle abbia tutta la capacità di valutare da sola se questo forum sia o no adatto a lei. Penso invece che sia molto presuntuoso da parte tua interferire così nel cammino di una persona che nemmeno conosci.
Janira
Messaggi: 1665
Iscritto il: giovedì 8 febbraio 2018, 15:13

Re: OLAM HATANAKH (libro)

Messaggio da Janira »

A me dispiace che tu abbia addirittura sofferto qui sul forum, ma mi sembra tutto così esagerato. È un forum libero perché tutti possono esprimere la loro opinione. Non è necessario essere tutti d'accordo. Io ad esempio in questo periodo ho rivalutato molto la tradizione del Talmud e dei Saggi, ma non per questo disprezzo chi invece ne prende le distanze. Questo forum è anche una grande opportunità per vedere i nostri progressi. Molti utenti qui sono cresciuti, hanno approfondito le loro convinzioni e hanno avuto la possibilità di mettersi in discussione. Io ho iniziato ad amare Isreale e la cultura e la tradizione ebraica proprio grazie a Gianni e al suo sito/forum. Come vedi, ognuno vive la stessa esperienza in modo diverso, immagino che anche Marcelle abbia diritto di fare altrettanto.
Anzi, mi scuso con te, Marcelle, perché trovo tutto questo veramente imbarazzante. Mi auguro che tu voglia rimanere e condividere con noi le tue idee.
AEnim

Re: OLAM HATANAKH (libro)

Messaggio da AEnim »

Sono entrata nel forum perchè Lea Sgarbi aveva altrove suggerito questo forum ad un utente, per la presenza di Besasesa e Noiman, che potevano spiegare secondo la tradizione dell'ebraismo rabbinico e secondo la prospettiva storico critica. Il mio ingresso è stato molto sporadico. Le interlocuzioni che ho avuto con Besasea e Noiman nella sezione "Scritture ebraiche" non sono mai state disturbate da punti di vista cristiani nel senso non che tutti gli altri utenti cristiani non siano intervenuti ma che credo abbiano compreso che l'NT non ha alcun interesse per me e il TaNaKh lo voglio guardare dal punto di vista ebraico, quindi dell'ebraismo rabbinico o dal punto di vista storico a seconda delle domande che mi sto ponendo (a volte risponde meglio alle esigenze del singolo, di volta in volta, una prospettiva o l'altra).

Al mio ritorno dopo un discreto tempo di assenza dall'ultima interlocuzione non ho più trovato Besasea, che avevo avvertito in mp che c'era un nuovo quesito per lui ma non ha mai aperto il messaggio (cioè a dire non è mai più rientrato nel forum), e Noiman, a dir la verità, mi sembra diventare anche lui vieppiù silenzioso nelle ultime settimane.
Ho trovato nel forum la cartella dedicata al Calendario ebraico ove si è svolta una discussione, "HaDiscussione", cioè quella che ha determinato il fatto che Besasea si sia allontanato dal forum.
Nel frattempo nella cartella "Shavuot" ho notato anche io una non blandissima avversione verso la tradizione dell'ebraismo rabbinico religiosamente motivata (anche quella dell'ebraismo rabbinico è però una posizione religiosamente motivata, come lo sarebbe una caraita o altre). Punti di vista, tuttavia il motivo di dispiacimento per Besasea e Shay mi sembra proprio ci sia. Ed ho anche letto degli interventi moderatòrii dal mio punto di vista fuori luogo contro Besasea, che è stato letteralmente zittito, anzichè essere ringraziato per il congruo contributo ed apporto di cultura ebraica che ha dato al forum (ho letto un casino di suoi post, nonchè quelli di Noiman).

Però è anche vero che almeno a me nessuno ha censurato nulla, e ho potuto interloquire con gli utenti ebrei tranquillamente. Certamente l'assenza di Besa e forse la minor presenza di Noiman in futuro, rendono per me meno interessante la partecipazione al forum, dato che mi interessava solo la sezione diciamo - un po' più ebraica.

In merito alle suscettibilità non entro, perchè sono individuali.

Dico solo che mi è piaciuta e mi ha fatto molto sorridere questa frase di Noiman
noiman ha scritto: sabato 28 gennaio 2023, 23:17 io cittadino della golah ogni mattina quando esco mi devo confrontare con un mondo completamente diverso, forse da qui che è nata la consapevolezza che non si può incornare chiunque non la pensi come te.
Sono d'accordo, anche se, però, aggiungerei che non si può incornare ma neppure venire incornati.

D'altro canto io e Gianni ci siamo confrontati, e naturalmente ciascuno è rimasto nella propria posizione, come era normale che fosse. Penso sia così che debba essere, cioè ad un certo punto le discussioni si stoppano e ciascuno - dopo aver portato e spiegato tutto quello che poteva - resta nel suo. Il chè non significa che non ci si possa continuare a confrontare su altro.
Non si può pretendere di cambiare le opinioni dell'altro, e neppure impedirgli di esprimerle, e la differenza va saputa tollerare.

Io non sono rimasta delusa perchè sapevo sin dall'inizio che questo era un forum a prevalenza cristiana e centrato sul NT, quindi per me c'era una sola sezione e due o tre soli interocutori.

Mi dispiace per l'assenza di Besasea. Al posto suo avrei continuato comunque a trasmettere a chi è interessato le sue conoscenze ebraiche.

Tuttavia non credo che la situazione si riparerà - conoscendo bene la suscettibilità ebraica e tenendo presente che anche chiunque altro ha le proprie suscettibilità - ma credo che perdendo Besasea si sia perso molto, anche perchè Noiman, se lo rileggeremo, mica può fare tutto da solo.

Comunque, ormai la situazione è questa, e se Besasea ha deciso di non continuare a discutere, e non restare, l'unico che può cambiare idea è lui confrontandosi in privato con Gianni e non starei a rintuzzare, anche se non trovo errato far presente a Marcelle, in virtù di ciò a cui ha manifestato di interessarsi, che non ci sono più gli interlocutori che, forse, interessano a lei (fuorchè Noiman se parteciperà ancora, non so, per ora lo vedo sparito pure lui).
AEnim

Re: OLAM HATANAKH (libro)

Messaggio da AEnim »

Quando qualcosa turba, l'unica soluzione è cercare di ristabilire una distanza, allontanarsene per un po', respirare (tutte cose difficilissime da fare nonostante sembrino semplici), e casomai ritornarci solo quando si sarà diventati completamente calmi rispetto alla questione, o anche no.
sabbe saṅkhārā dukkhā - tutti i fenomeni composti sono insoddisfacenti, figuriamoci i forum
גם זה יעבור - e anche tutto questo passerà.
Bloccato