Confidenziale

stella
Messaggi: 3288
Iscritto il: giovedì 3 aprile 2014, 17:44

Re: Confidenziale

Messaggio da stella »

Naza ,striscioni a gialla :-O ..mi hai riportata indietro coi tempi .. ;;)

Scriverò ..a Dio piacendo...quando avrò migliori capacitai . #:-S

Shalom ...buona giornata ..a tutti
Avatar utente
Gianni
Site Admin
Messaggi: 8680
Iscritto il: giovedì 12 marzo 2009, 11:16
Località: Viareggio
Contatta:

Re: Confidenziale

Messaggio da Gianni »

Buona giornata anche a te, Stella. È bello iniziare la giornata con te che ti affacci nel tuo accogliente salotto. :-)
stella
Messaggi: 3288
Iscritto il: giovedì 3 aprile 2014, 17:44

Re: Confidenziale

Messaggio da stella »

Grazie Gianni ..buon giorno e buona
giornata anche a te..
Si per adesso solo una affacciatina ... :-) sperando in tempi migliori .
l,anima mia. ha sete del Dio vivente
Avatar utente
Gianni
Site Admin
Messaggi: 8680
Iscritto il: giovedì 12 marzo 2009, 11:16
Località: Viareggio
Contatta:

Re: Confidenziale

Messaggio da Gianni »

Sì, cara. Speriamo il meglio.
stella
Messaggi: 3288
Iscritto il: giovedì 3 aprile 2014, 17:44

Re: Confidenziale

Messaggio da stella »

KOL NIDRE
https://www.youtube.com/watch?v=Ui98oXK_q1c

https://www.facebook.com/watch/live/?re ... o_explicit


preso da ''Hebrew for Christians ''

Nell'ebraismo post-tempio (cioè l'ebraismo rabbinico) è consuetudine che gli ebrei si augurino l'un l'altro "gemar chatimah tovah" ( גְּמַר חַתִימָה טוֹבָה), "un buon sigillo finale" durante i Dieci giorni di Awe (cioè i dieci giorni che passano da Rosh Hashanah fino allo Yom Kippur). Il motivo di questo è che secondo la tradizione ebraica la "scrittura del verdetto di Dio" (per la tua vita) avviene su Rosh Hashanah, ma il "sigillo del verdetto" avviene nello Yom Kippur. In altre parole, Dio nella Sua Misericordia ci dà altri dieci giorni per fare "teshuvah" prima di sigillare il nostro destino.... Ma sta a noi - e alla nostra teshuvah - "salvarci" dal decreto di morte di Dio. I nostri meriti (mitzvot) sono la chiave: וּתְשׁוּבָה וּצְדָקָה וּצְדָקָה מַעֲבִירִין אֶת / “Teshuvah, preghiera e carità liberaci dal decreto del male. ”
Nonostante l'insegnamento dei rabbini post-Tempio, però, coloro che confidano nella salvezza di Dio non ripongono fiducia nella capacità dell'uomo di salvarsi, ma guardano al Signore per guarigione e liberazione. Pertanto troviamo il "sigillo" permanente per il bene, per grazia e amore di Dio che ci hanno dato in Yeshua, il nostro Messia (Ef. 1,13, 4:30; 2 Cor. 1,21-22). L'affermazione della Torah secondo cui il sangue sacrificale è stato offerto sull'altare per fare l'espiazione ( כַּפָּרָה) delle nostre anime (Lev. 17:11) trova la sua applicazione finale nell'"opera del sangue" di Yeshua sulla croce di Moriah (Rom. 5:11). Lo spargimento di sangue sostitutivo, il principio "vita per la vita", è fondamentale per il vero "all'uno-mento" con Dio. Le ordinanze del sacerdozio levitico erano solo "tipi e ombre" della Sostanza imminente che ci avrebbe dato eternamente nemento con Dio (Heb. 8-10). Grazie a Yeshua, abbiamo un Sommo Sacerdote del miglior Patto, basato su promesse migliori (Heb. 8:6). Per questo motivo è assolutamente opportuno celebrare lo Yom Kippur e ringraziare il SIGNORE per la "chatimah tovah" permanente donataci attraverso la salvezza di suo figlio. Infatti, lo Yom Kippur può essere letto un "giorno come Purim" (cioè, "giorno" + כְּ , "mi piace" + פֻּרִים, "purim"), suggerendo che è il momento di celebrare la liberazione dai nostri nemici. E siccome la colpa dei nostri peccati e il giudizio di morte sono i nostri due più grandi nemici, il grande giorno in cui Yeshua si è sacrificato sulla croce è veramente il più grande "Purim" di tutti, perché attraverso il Suo amorevole intervento siamo eternamente liberi sono stati condannati e vengono dati eterni espiazione.
Bisogna sempre ricordare che la Torah ( תּוֹרָה) è una "parola funzionale" che esprime la nostra responsabilità alla luce degli atti patti di Dio. Come chiarisce l'autore del Libro degli Ebrei: "Quando c'è un cambiamento nel sacerdozio ( הַכְּהוּנָּה ), c'è necessariamente ( ἀ) un cambiamento nel anche la Torah" (Eb. 7:12). Il sacerdozio levitico esprime la Torah del Patto del Sinai ( בְּרִית יְשָׁנָה), così come il sacerdozio superiore di Yeshua esprime la Torah del Nuovo Patto ( בְּרִית חֲדָשָׁה).
Eppure, per il credente ebreo messianico c'è un po' di ambivalenza in questa vacanza, forse più di qualsiasi altra dell'anno ebraico. Parte di questa ambivalenza deriva dall'aspetto "già non ancora" del Nuovo Patto stesso. Già Yeshua è venuto e si è offerto come kapparah (espiazione/propiziazione) per i nostri peccati; già ha mandato Ruach Hakodesh (Spirito Santo) a scrivere la verità sui nostri cuori; già Lui è il nostro Dio e noi siamo il suo popolo. Tuttavia, il Nuovo Patto non è ancora del tutto soddisfatto poiché attendiamo il ritorno di Yeshua per ripristinare Israele e stabilire il Suo regno sulla terra... Poiché profeticamente parlando lo Yom Kippur significa l'espiazione nazionale israeliana assicurata attraverso l'avodah sacrificale di Yeshua come vero Sommo Sacerdote e Re di Israele, c'è un senso di desiderio e di afflizione connessi a questa festa che non sarà rem finito fino a che finalmente "tutto Israele sarà salvato. ” Così, da una parte celebriamo lo Yom Kippur perché riconosce Yeshua come nostro Sommo Sacerdote del Nuovo Patto, ma dall’altra, “abbiamo un grande dolore e un’angoscia incessante nel nostro cuore” per la redenzione del popolo ebraico e dell’Ato nemento dei loro peccati (Rom. 9:1-5; 10:1-4; 11:1-2, 11-15, 25-27). Nel frattempo, siamo in un periodo di "grazia misteriosa" (yemot ha-mashiach) in cui abbiamo l'opportunità di offrire i termini del Nuovo Patto a persone di ogni nazione, tribù e lingua. Dopo l'arrivo della "pienezza dei Gentili", tuttavia, Dio rivolgerà la Sua piena attenzione al rispetto delle sue promesse fatte all'etnia Israele. Quel grande giorno del SIGNORE sta arrivando presto, chaverim...

Sorgi, Signore,
salvami, Dio mio.
l,anima mia. ha sete del Dio vivente
stella
Messaggi: 3288
Iscritto il: giovedì 3 aprile 2014, 17:44

Re: Confidenziale

Messaggio da stella »

https://www.facebook.com/ComunitaEbraic ... 8553425759


EMOZIONANTE IL SUONO DELLO SHOFAR ---......
,,,,,,,https://www.youtube.com/watch?v=s7bgB6iR3K0-Sono suoni per me i tuoi precetti ''

Beato il popolo scelto dal SIGNORE .

Il Signore,
alla voce
dell'arcangelo
e al suono della
tromba di Dio,
discenderà
dal cielo.
E prima
risorgeranno
i morti in Cristo...AMEN

Il Signore annulla i disegni delle nazioni,
rende vani i progetti dei popoli.
Ma il disegno del Signore sussiste per sempre,
i progetti del suo cuore per tutte le generazioni.
e quindi noi,
ancora vivi,
saremo rapiti
con loro..."
(1 Tessalonicesi 4,16-17...Gmar Chatima Tova,
che possiamo essere tutti scritti nel libro della vita ''
l,anima mia. ha sete del Dio vivente
stella
Messaggi: 3288
Iscritto il: giovedì 3 aprile 2014, 17:44

Re: Confidenziale

Messaggio da stella »

SHALOM amici tutti .. :YMHUG:

ultimamente come gia' accennato ,per gli '''arresti domiciliari'' :-( detto tra virgolette'' :-? cerco di prendere il lato buono ...o meglio l'altro lato della medaglia --
piu' tempo ,anche se non piu' concentrazione ,ma tempo per pregare meditare leggere ecc..ecc..curiosare . sto ritornando indietro ,mi appassiona come sempre detto il vecchio ,l'antico ..e principalmente l'inizio della creazione dell'uomo delle tradizioni ...della ''legge'' ..che ogi chiamo ''insegnamento '' :-)
la tua legge Signore e' il mio diletto ..

IO prendo dai siti o da ''parrocchie'' ;) diverse ...a volte mi piace riportare qui cio' che leggo ..in questi giorni seguendo un po' le comunita' e i siti ebraici ,sto imparando altro ''sempre poi certamente guardandolo coi miei occhi ,''non piu' ombre ma rivelato ''anche se non e' gia tutto rivelato'' ..

DA ..Italian Jews -
Questo 'anno ebraico 5773' che segue la fine dell'anno Shemità e l'inizio di un nuovo ciclo di 7 anni.
Questo è l'anno in cui si svolge il cosiddetto 'Hak'hel (הַקְהֵל)' - riunirsi, cioè un 'raduno' di persone allo scopo di apprendere e comprendere collettivamente la Torà a Gerusalemme. - Radunerai il popolo, uomini, donne, bambini e lo straniero .. perché possano ascoltare e imparare a temere l'Hashem... e abbiano cura di mettere in pratica tutte le parole di questa Torà [כָּל־דִּבְרֵי הַתּוֹרָה הַזֹּאת] - Deut. 31:10–13, - 17:14–20
l'incontro deve aver luogo il primo giorno della festa di Sukot (tabernacoli) dopo la fine del periodo di sette anni, cioè il 15° giorno del settimo mese successivo alla fine dell'anno satitico. (Talmud; Sotah 7:8)
l'ultimo 'Hak'hel (הַקְהֵל)' è stato nel 2015
Ora è un momento particolarmente propizio per essere coinvolti nello studio di gruppo. Con molte menti impegnate, andremo tutti avanti al ritmo necessario per navigare in questo nostro mondo in rapida evoluzione.

Maggiormente mi ha fatto riflettere ,sempre da ebrei italiani
Stendi su di noi la Tua Sukat,
cioè la Tua Shechinà, (וּפְרֹשׂ עָלֵינוּ סֻכַּת) della Tua Shalom (שְׁלוֹמֶךָ).
Sukot (Tabernacoli [סֻכּוֹת]) inizia al tramonto di domenica 9 ottobre e termina al tramonto di domenica 16 ottobre 2022.

SI INIZIAMO A COSTRUIRE LA NOSTRA SUKKAH ..

LA nostra TENDA ,puo' significare ..casa, ricchezza, sicurezza, fiducia, gioia di stare con il Signore. -

SIGNORE TU SEI IL MIO IL NOSTRO RIFUGIO ..
DIO è per noi un rifugio ed una forza, un aiuto sempre pronto nelle avversità.” (Salmo 46:1 )


..Nella tua tenda Signore con Te,
Bramo restare, perché
Ora ho capito che posto non c'è
Che è più sicuro per me.
Voglio servirTi e voglio amarTi
Con tutto il cuore per sempre.

Nella Tua tenda, fammi restare.
Sarò al sicuro, là ci sei Tu!

Nelle Tue mani mi affido, Signor,
La mia salvezza sei Tu,
E nella lotta più forte sarò
Se accanto a Te resterò.
Voglio servirTi e voglio amarTi
Con tutto il cuore per sempre.

Nella Tua tenda, fammi restare.
Sarò al sicuro, là ci sei Tu!

Tu sol sei tutto il mio mondo quaggiù!
No, non Ti lascio mai più!
Guida i miei passi, così non scadrò,
Dalla Tua grazia, Signor.
Voglio servirTi e voglio amarTi
Con tutto il cuore per sempre.

Nella Tua tenda, fammi restare.
Sarò al sicuro, là ci sei Tu!
buona giornata -
l,anima mia. ha sete del Dio vivente
stella
Messaggi: 3288
Iscritto il: giovedì 3 aprile 2014, 17:44

Re: Confidenziale

Messaggio da stella »

buon giorno ...amici pace e bene ..

Oggi leggendo SANDRO 48 ..in ''Bibbia e ...''.ho anche io rifletuto su studio e S. SANTO

credo che ''polemiche'' o incomprensioni sorgeranno qui in forum ,solo perche' si hanno vedute interpretazioni diverse ..

FEDE ''anche io mi sono chiesta fede e studio vanno a braccetto? :-\ dipende ..

Marco 9:24 “E subito il padre del fanciullo esclamò: Io credo; sovvieni alla mia incredulità...
sovvieni alla mia incredulita ''si natura umana''..siamo tutti un po' increduli

Egli mi condurrà fuori alla luce e io contemplerò la sua giustizia
Michea 7, 9

.Attendilo, perché se indugia egli non tarderà (Abacuc 2,3). Sii certo della parola di Gesù: «Se voi essendo cattivi sapete dare cose buone ai vostri figli, quanto più il Padre darà lo Spirito santo a quelli che glielo chiedono!» (Luca 11,13)...

Manda ora su di me lo Spirito santo affinché mi dia un cuore capace di ascolto (1 Re 3)Il sogno di Gàbaon

oggi chiediamo la guida di DIO ..il SIGNORE NON CAMBIA NON E' CAMBIATO ..



Non voletemene se aggiungo una meditazione del frat ..PAOLO MIRABELLI
.http://www.bibbiaoggi.it/articoloCompleto.php?ref=443

con cio' vi do il mio shabbat shalom ..benessere/pace sia con te che leggi .,,,con voi ..con tutti noi ..
l,anima mia. ha sete del Dio vivente
Avatar utente
Gianni
Site Admin
Messaggi: 8680
Iscritto il: giovedì 12 marzo 2009, 11:16
Località: Viareggio
Contatta:

Re: Confidenziale

Messaggio da Gianni »

Grazie, cara Stella. Lo vedi? Tanti discorsi e tante valutazioni, ma tu vai all'esenziale. :-) Brava. Come sempre. Da te s'impara. :YMHUG:
stella
Messaggi: 3288
Iscritto il: giovedì 3 aprile 2014, 17:44

Re: Confidenziale

Messaggio da stella »

pace e bene ...........

GIANNI , non lusingarmi :ymblushing: ..io so di non sapere.. :-) ''come qualcuno disse non ricordo ''


D'altronde anche tu tempo indietro a parte lo studio condividevi cio' .. :-) e lo condividi ancora ne sono certa -
Il saggio non si glori della sua saggezza, il forte non si glori della sua forza, il ricco non si glori della sua ricchezza: ma chi si gloria si glori di questo: che ha intelligenza e conosce me, che sono il SIGNORE. Io pratico la bontà, il diritto e la giustizia sulla terra, perché di queste cose mi compiaccio", dice il SIGNORE AMEN Geremia 9:23/24 -

Proverbi 9:10: Il principio della saggezza è il timore del Signore, e conoscere il Santo l’intelligenza”.
SI ho visto sopra cose costruttive e a volte anche ''polemiche'' :-( e' cosi ...
Sul proposito vorrei riportare una ''predica'' parto dal presupposto che non voglio convertire nessuno IL SIGNORE TOCCA I CUORI .''lo dico perche' e' un evang. ..io non tiro acqua a nessun molino religioso'' ,ma solo condivido ..portare le mie esperienze di vita di fede di quotidianita' ,..in questi giorni mi sono imbattuta sul pastore G. DI IORIO

LA COSA PIU’ IMPORTANTE NELLA VITA E’ AVERE UN’INTIMA COMUNIONE CON DIO.

Pertanto, la conoscenza di Dio è l’unica gloria dell’uomo. E’ un grande privilegio e un grande conforto appartenere a Lui. Il fine principale dell’uomo è quello di glorificare Dio e godere la Sua presenza per sempre.
La saggezza, la forza umana e le ricchezze terrene non durano per sempre.

IL Signore, tramite il profeta Geremia, dichiara il motivo per cui il popolo rifiutava di conoscerlo v.6 “per malafede costoro rifiutano di conoscermi", dice il SIGNORE.

Anche ai giorni nostri molte persone, per malafede rifiutano di conoscere il Signore e confidano nelle proprie capacità e risorse umane.

LA CONOSCENZA DI CUI PARLA IL SIGNORE E’ MOLTO PIU’ DI UNA MERA CONOSCENZA INTELLETTUALE, INCLUDE UNA RELAZIONE PERSONALE MOLTO STRETTA.

I) IL SAGGIO NON SI GLORI DELLA SUA SAGGEZZA
Chi confida nella sapienza umana non sa nulla. La vera sapienza appartiene a Dio. Cristo è stato fatto per noi sapienza di Dio.

Galati 6:14 Ma quanto a me, non sia mai che io mi vanti di altro che della croce del nostro Signore Gesú Cristo, mediante la quale il mondo, per me, è stato crocifisso e io sono stato crocifisso per il mondo
Guai a quelli che si ritengono saggi ed intelligenti. Beati quelli che si gloriano della sapienza di Dio espressa nella croce del Golgota.
Romani 16:27 a Dio, unico in saggezza, per mezzo di Gesú Cristo sia la gloria nei secoli dei secoli. Amen
Per combattere contro i Caldei invasori non bastava la saggezza umana.
Il popolo d’Israele non doveva vantarsi dei propri savi: l’unico Savio è il Signore.

II) IL FORTE NON SI GLORI DELLA SUA FORZA
Le battaglie non le vincono sempre i forti. Il giovane Davide, infatti, si dimostrò troppo forte per il gigante Golia. Senza Dio, la forza dell’uomo non è nulla, e contro Dio la forza dell’uomo è più inutile che mai. Il forte non si glori della sua forza, poiché può rivelarsi talmente lontana dal ripararlo, da esporlo e da renderlo un bersaglio facile. Che il popolo non si vanti dei savi e dei forti guerrieri che sono in mezzo a loro. Siamo forti solo quando ci riconosciamo deboli e insufficienti.
Quando siamo deboli allora siamo forti. La Sua forza si manifesta nella nostra umana debolezza. La Potenza di Dio è infinita.
La potenza divina opera in noi e attraverso di noi, colmando le nostre insufficienze umane. La stessa potenza che spostò la pietra del sepolcro di Gesù e lo risuscitò dai morti.

III) IL RICCO NON SI GLORI DELLA SUA RICCHEZZA
Le ricchezze materiali sono una muraglia immaginaria. Scompaiono rapidamente e non possono riparare l’uomo dalle avversità, dalle malattie e dalla morte.
Bisogna essere ricchi in Dio e in vista di Dio; ricchi in opere pietose.
Non è vero che tutto si può comprare con i soldi.
Matteo 16:26 Che gioverà a un uomo se, dopo aver guadagnato tutto il mondo, perde poi l'anima sua? O che darà l'uomo in cambio dell'anima sua?
CONCLUSIONE:
Chi si gloria, si glori in Dio e nella Sua conoscenza. Dio si è rivelato in Gesù Cristo all’umanità. Chi ha visto me ha visto il Padre.
Galati 6:14 Ma quanto a me, non sia mai che io mi vanti di altro che della croce del nostro Signore Gesú Cristo, mediante la quale il mondo, per me, è stato crocifisso e io sono stato crocifisso per il mondo.
Paolo aveva rinunciato ai suoi titoli, alle sue prerogative, alla sua sapienza umana e, ai suoi beni materiali, perché era andato alla croce.
Non gloriamoci della nostra umana sapienza, della nostra forza ed abilità e dei nostri beni terreni ma …. “ma chi si gloria si glori di questo: che ha intelligenza e conosce me, che sono il SIGNORE”. Io pratico la bontà, il diritto e la giustizia sulla terra, perché di queste cose mi compiaccio", dice il SIGNORE.

BONTA’, DIRITTO E… GIUSTIZIA.L’amore fedele di Dio, le sue regole perfette di governo, la Sua perfetta giustizia assisteranno sempre il suo popolo.

LA VERA SAPIENZA E’: CONOSCERE IL SIGNORE.

RIGUARDO ALLE RELIGIONI VI RIPORTO UN RACCONTO .......

vorrei inserire la foto ,ma non so' se ci riesco , perche anche l'occhio vuole la sua parte .. :-?

PRESA DA ''United Africa

Questa foto è stata scattata a Damasco nel 1899. Il nano è Samir. È cristiano e non può camminare. Quello che lo porta sulla schiena è Maometto. È musulmano ed è cieco.
Maometto si affida a Samir per dirgli dove andare, e Samir usa la schiena del suo amico per navigare nelle strade della città. Erano entrambi orfani e vivevano nella stessa stanza.
Samir era un hakawati, aveva il dono della narrazione e raccontava storie di mille e una notte ai clienti di un caffè a Damasco, Maometto vendeva bolbolas davanti allo stesso caffè e gli piaceva ascoltare le storie del suo amico.
Un giorno, quando si ritirò nella sua stanza, Maometto trovò il suo compagno morto. Ha pianto e pianto il suo amico per sette giorni di fila. Quando gli è stato chiesto come andassero così d'accordo, essendo di religioni diverse, ha detto solo questo:
"Qui eravamo uguali", puntando con la mano al cuore.--

OGGI VORREI PARLARVI D'ALTRO ,MA NON VORREI STANCARVI .. :-??
LO FARO' POI' --
Allegati
310088171_195266259546936_4990656953294030357_n.jpg
l,anima mia. ha sete del Dio vivente
Rispondi