La Kabbalah

Janira
Messaggi: 1181
Iscritto il: giovedì 8 febbraio 2018, 16:13

Re: La Kabbalah

Messaggio da Janira »

Ciao Tiger,
come ho scritto già, io per ora ho messo in sospeso l'interpretazione letterale, perché può anche esservi un significato spirituale secondo la legge della radice e del ramo. Infatti così come la Kabbalah insegna che nulla nella Torah si riferisce davvero al nostro mondo materiale, ma tutto è espresso nel linguaggio dei rami, lo stesso dovrebbe valere per le Scritture Greche se esse sono state scritte davvero da un autore ispirato( cioè un kabbalista 😏).
chelaveritàtrionfi
Messaggi: 2631
Iscritto il: venerdì 11 aprile 2014, 23:31
Località: Italia

Re: La Kabbalah

Messaggio da chelaveritàtrionfi »

Che l'intero testo biblico mostra simbolismi, numeri e tanti altri concetti che seguendo gli eventi realmente accaduti è come se si descrivesse un ciclo (così come di cicli è fatto l'universo o più in piccolo il nostro sistema solare e la stessa terra) è indubbio. Per cercare di comprendere questa modalità di scrittura sono infatti sorte varie correnti interpretative. La parola qabbalàn in ebraico è קַבָּלָה "ricevere" o "tradizione" ma è proprio questo il significato. Ricevere la conoscenza dall'alto per tradizione (per insegnamento di altri). In realtà ciò che in alcuni ambienti si insegna è come leggere le scritture per ricevere l'insegnamento dall'alto. Osservando le lettere ebraiche di questa parola, compaiono tutte sulla stessa linea tranne due: una volge verso il basso ed una verso l'alto. Il significato sta per "portare sopra ciò che sta sotto" ovvero rivelare ciò che è nascosto.

Come nel caso delle filosofie nate in ambiente straniero (babilonese, persiano, greco, greco - romano) anche qui dobbiamo stare attenti alla linea che si segue. La guida è sempre la scrittura. Quale? Solo quella canonica ? Forse ..ma ricordiamoci che certe scritture sono confermate ed altre sono state scelte a stadi. Nel I secolo vi erano testi che circolavano che oggi sono considerati apocrifi. Vi sono stati poi tentativi di manipolazione è i signori mass... dominatori nascosti, hanno deciso quale ideologia dovesse predominare cercando di bloccare tutte le altre. ‎
Dopo esser passato sopra ai tempi dell'ignoranza, ora Dio ordina a tutti gli uomini di tutti i luoghi di ravvedersi. (Atti 17:30)
Janira
Messaggi: 1181
Iscritto il: giovedì 8 febbraio 2018, 16:13

Re: La Kabbalah

Messaggio da Janira »

Infatti i kabbalisti studiano tutti i testi ritenuti autentici, cioè scritti da un kabbalista che abbia conseguito il mondo superiore, cioè abbia rivelato il Creatore, la forza superiore.
Dopo l'Ari, i kabbalisti hanno studiato principalmente le opere scritte dal suo allievo Chaim Vital e lo Zohar, che è la rivelazione interiore della Torah. Oggi abbiamo a disposizione l'opera monumentale del Baal HaSulam e del figlio Rabash.

Il metodo del Baal HaSulam, così come è insegnato da Bnei Baruch, non prende in considerazione pratiche come la meditazione, cioè ad esempio visualizzare lettere dell'alfabeto ebraico o altre pratiche mistiche.
È un metodo molto pratico, basato sulla connessione e la garanzia reciproca(arvut) dei membri del gruppo, per conseguire la mitzvah "Ama il tuo prossimo come te stesso".
Avatar utente
Tiger
Messaggi: 643
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2020, 8:42

Re: La Kabbalah

Messaggio da Tiger »

chelaveritàtrionfi ha scritto: sabato 25 giugno 2022, 11:49

Come nel caso delle filosofie nate in ambiente straniero (babilonese, persiano, greco, greco - romano) anche qui dobbiamo stare attenti alla linea che si segue. La guida è sempre la scrittura. Quale? Solo quella canonica ? Forse ..ma ricordiamoci che certe scritture sono confermate ed altre sono state scelte a stadi. Nel I secolo vi erano testi che circolavano che oggi sono considerati apocrifi. Vi sono stati poi tentativi di manipolazione è i signori mass... dominatori nascosti, hanno deciso quale ideologia dovesse predominare cercando di bloccare tutte le altre. ‎
:YMPEACE:
marco
Messaggi: 2277
Iscritto il: mercoledì 2 aprile 2014, 18:47

Re: La Kabbalah

Messaggio da marco »

Cara Janira come promesso ti scriverò un commento, breve purtroppo. Purtroppo perchè siamo troppo lontani per un dialogo. Come due persone che pretendono di parlarsi stando una a Scilla e l'altra a Cariddi.
Per loro una possibilità ci sarebbe: quella di utilizzare la capacità visiva che va ben oltre quella uditiva, in questa circostanza.
Servendosi di segni preventivamente convenuti: segnali di fumo, bandiere nautiche, alfabeto morse.

Ma per noi, anche questa faticosa possibilità di dialogo, è preclusa dalla subordinazione delle Scritture Greche alla Kabbalah:
Janira ha scritto: venerdì 24 giugno 2022, 15:24 Per ciò che riguarda le Scritture Greche, il discorso è un altro: io ritengo che per essere attendibili, esse debbano essere coerenti con quelle Ebraiche, e di conseguenza con la Kabbalah.
Perciò, ma questa è una mia opinione personale, nel momento in cui ci fosse un'incompatibilità insuperabile tra kabbalah e nuovo testamento, sarebbe quest'ultimo ad essere in dubbio.
"sarebbe quest'ultimo ad essere in dubbio" Tu resti a Scilla e io a Cariddi.

Credo che non commenterò più. Però ogni tanto ti verrò a trovare nel tuo "salotto Cabalistico" . :-)
Janira
Messaggi: 1181
Iscritto il: giovedì 8 febbraio 2018, 16:13

Re: La Kabbalah

Messaggio da Janira »

Come preferisci Marco. Capisco che forse quella frase possa scandalizzare, ma per me non sono mai esistiti dogmi intoccabili, per me esiste solo la ricerca della verità, che è solo una.
Però permettimi un'osservazione, tu ti sei soffermato sul commento che potrebbe dividere, ma non hai considerato gli altri che invece potrebbero unire.
Un caro saluto 🤗
chelaveritàtrionfi
Messaggi: 2631
Iscritto il: venerdì 11 aprile 2014, 23:31
Località: Italia

Re: La Kabbalah

Messaggio da chelaveritàtrionfi »

Io piuttosto che considerare scritture ebraiche e greche, considererei le ideologie dominanti nelle varie ère. Dato che le scritture sono sempre opere umane seppur si tratta di autori ispirati, rimarcano la loro cultura, quindi l epoca in cui scrivono. Le scritture greche sono in linea con l ideologia dell éra ellenistica nel modo di scrivere e nell utilizzo dei termini. Se con le scritture ebraiche si rivela il significato nascosto ( numeri, ed altri elementi enigmatici) con un metodo legato sempre alla conoscenza, nelle scritture greche si parla di rivelazione. Essendo che i testimoni non comprendevano, sempre di conoscenza s tratta. Cosa dice la LXX?

Il problema è che bisogna fare attenzione perché così viene facile affermare che bisogna seguire maestri umani con le loro ideologie.
Dopo esser passato sopra ai tempi dell'ignoranza, ora Dio ordina a tutti gli uomini di tutti i luoghi di ravvedersi. (Atti 17:30)
Janira
Messaggi: 1181
Iscritto il: giovedì 8 febbraio 2018, 16:13

Re: La Kabbalah

Messaggio da Janira »

Vorrei aggiungere che secondo me la rivelazione è progressiva non da un punto di vista della linea del tempo della storia umana, piuttosto in senso "verticale", cioè in ogni momento storico, grazie ad Abramo gli uomini hanno avuto, hanno e avranno la possibilità di rivelare il Creatore fino al massimo livello.
chelaveritàtrionfi
Messaggi: 2631
Iscritto il: venerdì 11 aprile 2014, 23:31
Località: Italia

Re: La Kabbalah

Messaggio da chelaveritàtrionfi »

Potrebbe essere che la rivelazione sia stata progressiva in maniera "orizzontale" ma c'è sempre stato qualcuno pronto ad ostacolare e confondere (la dimostrazione è il mondo di oggi che regredisce piuttosto che avanzare), mentre la rivelazione progressiva "verticale" non può essere ostacolata se non da noi stessi
Dopo esser passato sopra ai tempi dell'ignoranza, ora Dio ordina a tutti gli uomini di tutti i luoghi di ravvedersi. (Atti 17:30)
Janira
Messaggi: 1181
Iscritto il: giovedì 8 febbraio 2018, 16:13

Re: La Kabbalah

Messaggio da Janira »

M.Laitman
Disclosing a Portion: The Inner Mechanics of the Torah

Parasha Korah

Bastone (asta)
Il "bastone" è la linea di mezzo attraverso la quale si raggiunge l'obiettivo. Se colleghiamo correttamente ad esso tutte le qualità, tutti i discernimenti, fiorisce.

Fioritura "Blossoming" è la linea di mezzo che ci mostra che siamo pieni di luce.

Il riferimento è anche al bastone usato da Mosè per vincere la battaglia. Egli dove innalzarlo, tenerlo in alto.
......

In un altro post avevo scritto che la croce di Yeshua, posta in mezzo fra i due ladroni, uno egoista e l'altro pieno di fede, mi faceva venire in mente la linea di mezzo.

Potrebbe esserci un collegamento con il significato della parola bastone nella Torah?
Chissà...
Rispondi