Bibbia e...politica

Bibbia e...politica

Messaggioda Elena-M » venerdì 26 gennaio 2018, 0:33

Ciao a tuttiii :YMHUG:

Forse non interesserà a molti ma questo argomento è di attualità..viste le elezioni imminenti in Italia!Spero possa essere utile per chi come me ha nei confronti di questa argomentazione motivo di dubbi...

La domanda è semplice...visto che ci sono credenti che non votano perché credono che l'uomo a prescindere da chi governa non migliorerà mai le cose..e che solo il governo di Dio lo farà...è giusto non votare?
È secondo voi giusto vedere la partecipazione di un credente a delle votazioni politiche come una sorta di peccato?

Un saluto a tutti ciaoooooo
Elena-M
 
Messaggi: 134
Iscritto il: lunedì 20 marzo 2017, 16:22

Re: Bibbia e...politica

Messaggioda ALESSIA » venerdì 26 gennaio 2018, 8:46

Yeshua in Marco12:7 ci invita a dare a Cesare ciò che è di Cesare e a Dio ciò che è di Dio. Questo è applicabile anche alle votazioni. Personalmente non voto, non perché lo vedo come peccato, ma perché oltre a non vedere nessun rappresentante idoneo per un mandato, non condivito il sistema elettorale cosi come è strutturato; ho votato per il referendum contro le trivelle in mare; Come credenti siamo chiamati a contribuire per il miglioramento della società e del ambiente e nel caso la legge degli uomini sia contraria a quella di Dio, a non sottostare a tale legge; vedi Daniele alla corte di Nabucodonosor.
Avatar utente
ALESSIA
 
Messaggi: 284
Iscritto il: venerdì 14 ottobre 2016, 15:08

Re: Bibbia e...politica

Messaggioda Gianni » venerdì 26 gennaio 2018, 11:11

Posizione molto equilibrata, Alessia. Condivido. :-)
Avatar utente
Gianni
Site Admin
 
Messaggi: 5419
Iscritto il: giovedì 12 marzo 2009, 11:16
Località: Viareggio

Re: Bibbia e...politica

Messaggioda mimymattio » venerdì 26 gennaio 2018, 14:09

Mi unisco nel quotare Alessia. E pure io non voto più.
mimymattio
 
Messaggi: 343
Iscritto il: domenica 16 luglio 2017, 18:31

Re: Bibbia e...politica

Messaggioda Alen.chorbah » venerdì 26 gennaio 2018, 14:39

Immagino elena di chi stai parlando. Ti dico come l'ho vissuta io dall'interno. Non mi sono mai sentito di votare un personaggio che poi con un mio voto possa portare avanti delle decisioni che sono in contrario con la mia coscienza, per esempio voto uno ke subito dopo decide di andare in guerra uccidendo innocenti io mi sentirei suo complice. Poi ci sono altri casi, per esempio nel referendum prima descritto io ero d'accordissimo in quanto si parla della salvaguardia del territorio. Nonostante cio anche questo tipo di votazione non sono accette perché si dice che si sostengono i partiti. Poi si passa all'estremizzazione vietando per esempio ad un ragazzo di votare il capoclasse a scuola.
Avatar utente
Alen.chorbah
 
Messaggi: 153
Iscritto il: venerdì 31 marzo 2017, 20:42

Re: Bibbia e...politica

Messaggioda Elena-M » sabato 27 gennaio 2018, 12:27

Ciao a tuttiiii
Vi ringrazio per aver risposto..

Alessia sono molto d'accordo con ciò che hai scritto e non trovando dei versi evidenti su questo argomento volevo condividere questi dubbi...

Alen....l'estremizzazione si..ma un credente dovrebbe essere coerente a questo punto...
Se i motivi per cui non si vota sono questi...allora per coerenza non si dovrebbe usufruire di alcuna legge che quel partito politico ad esempio fa per il cittadino...
Quello che non condivido è che dicono:io non voto perché cosi sono a posto con la mia coscienza se quel partito fa male..
Ma se fa bene allora che fai?Raccogli perché ti sta bene e non è più un governo satanico e malvagio :d ?
Elena-M
 
Messaggi: 134
Iscritto il: lunedì 20 marzo 2017, 16:22

Re: Bibbia e...politica

Messaggioda Alen.chorbah » sabato 27 gennaio 2018, 12:47

Diciamo che è la stessa obiezione che mi viene fatta quando mi dicono che dovrei andare a lavorare perché non festeggio il natale e quindi non dovrei usufruire di tale festa. Che dire se si parla di incoerenza ci sono tantissime cose, come quando dicono che non si immischiano negli affari politici e di governo e poi diventano una ONG affiliato all ONU all insaputa di tutti,o vanno alle corti europee per far valere i loro diritti usano un verso tradotto falsamente che devono "stabilire legalmente" la buona notizia, oppure vietando ai fratelli del malawi di possedere la tessera dell'unico partito dello stato portandoli ad atroci persecuzioni. Però alla fine su ciò che richiede una votazione non so, benche ad oggi non condivido molte loro idee, su questo in coscienza non mi sento di appoggiare nessuno. Ognuno dovrebbe meditare e valutare da se ogni situazione. Ci sono per esempio personaggi biblici che hanno partecipato alla vita politica di nazioni addirittura pagane come l'Egitto o Babilonia. Quindi l'unica cosa sbagliata è l'imposizione di una propria interpretazione a discapito della libertà di pensare di ogni singolo credente. Quindi ognuno in base alla propria fede e conoscenza deciderà.
Avatar utente
Alen.chorbah
 
Messaggi: 153
Iscritto il: venerdì 31 marzo 2017, 20:42

Re: Bibbia e...politica

Messaggioda Gianni » sabato 27 gennaio 2018, 18:00

Scrive Alen:
"Ognuno dovrebbe meditare e valutare da sè ogni situazione. Ci sono per esempio personaggi biblici che hanno partecipato alla vita politica di nazioni addirittura pagane come l'Egitto o Babilonia. Quindi l'unica cosa sbagliata è l'imposizione di una propria interpretazione a discapito della libertà di pensare di ogni singolo credente. Quindi ognuno in base alla propria fede e conoscenza deciderà".

Condivido in pieno.
Avatar utente
Gianni
Site Admin
 
Messaggi: 5419
Iscritto il: giovedì 12 marzo 2009, 11:16
Località: Viareggio

Re: Bibbia e...politica

Messaggioda ilvigilante » domenica 28 gennaio 2018, 18:30

Condivido anch'io
ilvigilante
 
Messaggi: 351
Iscritto il: giovedì 3 aprile 2014, 17:21


Torna a Bibbia e ...

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite