Salvezza per le opere della Legge, oppure per la fede nel Fi

Re: Salvezza per le opere della Legge, oppure per la fede ne

Messaggioda Luigi » martedì 26 maggio 2020, 16:24

Gesù non può salvare alcuno ma soltanto preparare la via perchè se potesse si eleverebbe al rango di Dio.


Matteo, Gianni, "rispottosamente parlando" forse dovreste leggere più le scritture, dove leggo che LUI Yoshua, salva e può salvare, tutti coloro che si accostano al Padre, mediante LUI; infatti leggo:
Mt 18,1 Poiché il Figlio dell'uomo è venuto a salvare ciò che era perduto.

1^Tm 1,15 Certa è quest'affermazione e degna di essere pienamente accettata: che Cristo Gesù è venuto nel mondo per salvare i peccatori, dei quali io sono il primo.

Eb 7,25 Perciò egli "IL Signore Gesù Cristo" può salvare perfettamente quelli che per mezzo di lui si avvicinano a Dio, dal momento che vive sempre per intercedere per loro......
LUI è anche:IL legislatore e giudice, colui che può salvare e perdere


E visto che Lui Yoshua ,IL Signore Cristo, IL Figlio di Dio, HA perdonato ed anche HA salvato ,ciò che era perduto "tutto il mondo, me e voi compresi ", ecco che, la vostra obiezione è confutata dalle scritture stesse; poi Tutta la creazione "celeste e terrestre" tranne voi e molti altri, si prostrano davanti a LUI ed IL Padre, e GLI tributano la stessa Lode, Gloria, Onore, Ringraziamento....., e visto quanto, di Fatto, è esplicito elevarLO al rango di DIO..
Poi se si considera queste scritture ispirate, e quindi Parola di Dio, e se non si ignora quanto si legge in Rivelazione 5, 1-14, la vostra posizione e convinzione "consentitemelo",è lacunosa e preoccupante per voi...... :-(
Saluti
Luigi
 
Messaggi: 617
Iscritto il: martedì 31 marzo 2015, 21:02

Re: Salvezza per le opere della Legge, oppure per la fede ne

Messaggioda Gianni » martedì 26 maggio 2020, 17:52

Luigi, siamo alle solite. Della trinità abbiamo dibattuto all'infinito. Ma rimane una dottrina pagana. Il Dio di Israele è Uno e Unico.
Avatar utente
Gianni
Site Admin
 
Messaggi: 7046
Iscritto il: giovedì 12 marzo 2009, 11:16
Località: Viareggio

Re: Salvezza per le opere della Legge, oppure per la fede ne

Messaggioda matteo97 » martedì 26 maggio 2020, 18:24

Lo dicono pure gli ismaeliti (arabi) che Dio è unico. Essi però sono esclusi dal patto della promessa, perchè la progenia scelta è quella di Giacobbe tramite Isacco.
Avatar utente
matteo97
 
Messaggi: 393
Iscritto il: lunedì 14 gennaio 2019, 14:14

Re: Salvezza per le opere della Legge, oppure per la fede ne

Messaggioda Luigi » martedì 26 maggio 2020, 18:54

Gianni ha scritto:Luigi, siamo alle solite. Della trinità abbiamo dibattuto all'infinito. Ma rimane una dottrina pagana.


Gianni, nessuna trinità, io dialogo solo su ciò che leggo; poichè è un Fatto che LUI IL Figlio, riceve gli stessi tributi e la stessa Gloria ,che riceve il Padre, da Tutte le creature, terrestri e celesti...; quindi LUI non lo è..

Riv. 5, 13 E tutte le creature che sono nel cielo, sulla terra, sotto la terra e nel mare, e tutte le cose che sono in essi, udii che dicevano: «A colui che siede sul trono, e all'Agnello, siano la lode, l'onore, la gloria e la potenza, nei secoli dei secoli».
14 Le quattro creature viventi dicevano: «Amen!»
E gli anziani si prostrarono e adorarono.


E visto quanto, se "solo per ipotesi" IL Figlio ,fosse una creatura , qualcuno può spiegare , perchè non è fra le creature tutte, ad offrire tributi al Padre...?

Il Dio di Israele è Uno e Unico.

Si , ma è assai lontano ,da come la nostra concezione, riesce a recepirlo questo Fatto.
Come pure E' LO Spirito "UNO", per poi leggere che : E' LO Spirito di Gesù Cristo, LO Spirito di Cristo, LO Spirito del Signore " che è Cristo", LO Spirito del Padre...
Come pure è IL Signore "UNO", per poi leggere che: IL Signore E' anche IL Padre, e pure LO Spirito....
Qualcuno riesce a spiegarlo, senza voli pindarici....?

Saluti
Luigi
 
Messaggi: 617
Iscritto il: martedì 31 marzo 2015, 21:02

Re: Salvezza per le opere della Legge, oppure per la fede ne

Messaggioda Gianni » mercoledì 27 maggio 2020, 2:48

Luigi, tu ti ostini a leggere alcuni passi biblici in una certa maniera e lo fai in modo religioso-occidentale, non tenendo conto del pensiero biblico-ebraico. Provo allora a seguirti sulla tua strada e ti faccio una domanda in merito allo “Spirito”, che scrivi addirittura con la maiuscola. Siccome hai citato la lode rivolta a Dio e al suo messia, puoi citarmi anche un passo biblico (ne basterebbe uno) in cui è rivolta una preghiera o una lode allo “Spirito” come da te inteso?
Avatar utente
Gianni
Site Admin
 
Messaggi: 7046
Iscritto il: giovedì 12 marzo 2009, 11:16
Località: Viareggio

Re: Salvezza per le opere della Legge, oppure per la fede ne

Messaggioda Luigi » mercoledì 27 maggio 2020, 12:18

Gianni, non divagare; ce l'ho pronta la risposta alla tua domanda, ma senza divincolarti ,puoi rispondere secondo quanto ti ho riportato, circa Riv. 5...., ecco seguendo il tuo ragionamento e, tenendo conto del pensiero biblico-ebraico.?
Poichè, non credo che si debba essere un fisico nucleare, per comprendere un Fatto così esplicito, riportato in quel contesto...
Aspetto la tua replica, "o quella di chi volesse rispondere" per poi rispondere alla tua domanda..
Stammi bene
Luigi
 
Messaggi: 617
Iscritto il: martedì 31 marzo 2015, 21:02

Re: Salvezza per le opere della Legge, oppure per la fede ne

Messaggioda Gianni » mercoledì 27 maggio 2020, 17:19

Luigi, se davvero vuoi indagare il testo biblico, inizia da "si prostrarono e adorarono": verifica il testo originale greco e non trascurare il contesto. A proposito, secondo te Giovanni si era dimenticato del cosiddetto "Spirito Santo" escludendolo dalla cosiddetta "adorazione"?
Avatar utente
Gianni
Site Admin
 
Messaggi: 7046
Iscritto il: giovedì 12 marzo 2009, 11:16
Località: Viareggio

Re: Salvezza per le opere della Legge, oppure per la fede ne

Messaggioda Luigi » mercoledì 27 maggio 2020, 17:43

Gianni ha scritto:Luigi, se davvero vuoi indagare il testo biblico, inizia da "si prostrarono e adorarono": verifica il testo originale greco e non trascurare il contesto. A proposito, secondo te Giovanni si era dimenticato del cosiddetto "Spirito Santo" escludendolo dalla cosiddetta "adorazione"?


Gianni, "rispettosamente" ho scritto che ,ho già pronta la risposta alla tua domanda.
Ti ho chiesto , e ti richiedo ,di non divagare, ho posto domande precise e gradirei "se vuoi" ricevere risposte precise e coerenti a quanto esposto in Riv. 5..., dove il tuo richiamo alla prostrazione...,era secondario nel mio commento; le mie domande sono altre...

E' scritto a caratteri cubitali, che Tutte le creature Celesti e terrestri si prostrano e Glorificano ,Colui che siede sul trono e l'Agnello "IL Figlio" ; quindi è esplicito che IL Figlio non è una creatura.
Ti richiedo:
Perchè il Figlio divide con Colui che siede sul trono, gli stessi tributi di Lode, Gloria, Onore..., da Tutte le creature Celesti e terrestri..?
Se "solo per ipotesi" il Figlio fosse una creatura, come tutte quelle citate in Riv. 5..., perchè non è prostrato con queste, a tributare Gloria ,Lode , Onore..., a Colui che siede sul trono, mentre invece li riceve con LUI ,tali tributi....?



Saluti
Luigi
 
Messaggi: 617
Iscritto il: martedì 31 marzo 2015, 21:02

Re: Salvezza per le opere della Legge, oppure per la fede ne

Messaggioda Gianni » mercoledì 27 maggio 2020, 18:05

Non è il Figlio che divide con Colui che siede sul trono gli stessi tributi, ma è il Dio Uno e Unico che che per sua volontà li condivide.
"A quale degli angeli egli ha mai detto: Tu sei mio figlio; io, oggi, ti ho generato? E di nuovo: Io gli sarò padre, ed egli mi sarà figlio? Ma quando introduce di nuovo il suo Primogenito nella terra abitata, dice: E tutti gli angeli di Dio gli rendano omaggio”. - Eb 1:5,6.
Avatar utente
Gianni
Site Admin
 
Messaggi: 7046
Iscritto il: giovedì 12 marzo 2009, 11:16
Località: Viareggio

Re: Salvezza per le opere della Legge, oppure per la fede ne

Messaggioda Luigi » mercoledì 27 maggio 2020, 18:25

Gianni ha scritto:Non è il Figlio che divide con Colui che siede sul trono gli stessi tributi, ma è il Dio Uno e Unico che che per sua volontà li condivide.
"A quale degli angeli egli ha mai detto: Tu sei mio figlio; io, oggi, ti ho generato? E di nuovo: Io gli sarò padre, ed egli mi sarà figlio? Ma quando introduce di nuovo il suo Primogenito nella terra abitata, dice: E tutti gli angeli di Dio gli rendano omaggio”. - Eb 1:5,6.


Gianni, le persone che leggono il forum ,sanno leggere e comprendere cosa è scritto in Rivelazione 5,...., ed anche le risposte fuorvianti che stai dando, ricorrendo ad altri passi.

Non hai risposto alle domande, perchè anche in quel conteso, non è scritto che per volontà di Colui che siede sul trono, IL Figlio condivide tali tributi, e poi detto così è solo fuorviante, per non rispondere.
Poi se per ipotesi fosse come scrivi, resta di Fatto e per logica, che LUI IL Figlio non è una creatura.
Quindi mi replico per la terza volta, e conosci le domande di sopra; se vuoi aspettiamo che tu possa spiegarci , quanto ti è stato chiesto..

Perchè il Figlio divide con Colui che siede sul trono, gli stessi tributi di Lode, Gloria, Onore..., da Tutte le creature Celesti e terrestri..?
Se "solo per ipotesi" il Figlio fosse una creatura, come tutte quelle citate in Riv. 5..., perchè non è prostrato con queste, a tributare Gloria ,Lode , Onore..., a Colui che siede sul trono, mentre invece li riceve con LUI ,tali tributi....?


Saluti
Luigi
 
Messaggi: 617
Iscritto il: martedì 31 marzo 2015, 21:02

PrecedenteProssimo

Torna a Spiritualità

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite