Il Magnificat - Lc 1:46-55

Luigi
Messaggi: 1177
Iscritto il: martedì 31 marzo 2015, 21:02

Re: Il Magnificat - Lc 1:46-55

Messaggio da Luigi »

Gianni ha scritto: martedì 5 luglio 2022, 16:17 Vero, alcune religioni insegnano che Yeshùa dodicenne istruiva i rabbini nel Tempio. Era invece lui a imparare dai rabbini, anche facendo loro domande.

Per i pagani trinitari la lista si allunga: il loro dio nasce da una donna, imparara dai rabbini, viene ucciso e si risuscita da solo.
Gianni, è evidente che pur di dare addosso veralmente "seppur virtualmente" a miliardi di persone che credono nella Deita di Yeshùa e che tu definisci "i pagani trinitari"
non ti rendi conto di quello che scrivi,
perchè anche se per te non è D-o , sai che E' , e resta di Fatto Il Figlio di D-o IL Padre, AL Quale gli uomini GLI renderanno conto di ogni parola oziosa... "Matteo 12:36"
e dunque il tuo linguaggio ,ironico ed offensivo nei Suoi confronti, è inopportuno e dovresti vergognarti come minimo.
Saluti
Avatar utente
Gianni
Site Admin
Messaggi: 8249
Iscritto il: giovedì 12 marzo 2009, 11:16
Località: Viareggio
Contatta:

Re: Il Magnificat - Lc 1:46-55

Messaggio da Gianni »

Luigi, non c'è il minimo dubbio che Yeshùa è il figlio di Dio, ma tu continui a non capire che "figlio di Dio" non equivale a Dio.

Quanto al mio commento che tu ritieni offensivo e di cui, secondo te, dovrei vergognarmi, non ti rendi conto di quanto sia offensivo per Dio dire che si incarnò e che fu ucciso. Di di ciò sì ci si dovrebbe vergonare.

Noto a malinquere che non hai ancora riconosciuto di aver preso una cantonata su Is 35. Che cosa vuol dire ciò? Forse che hai ragione anche quando hai torto e che non ammetti mai di sbagliare?
natzarim
Messaggi: 166
Iscritto il: mercoledì 27 aprile 2022, 20:56

Re: Il Magnificat - Lc 1:46-55

Messaggio da natzarim »

Caro Luigi non solo su Isaia hai preso un abbaglio, ma anche su Zaccaria 12:10..sai che si riferisce al Re Giosia ma tu insisti sul tuo Gesù trino
speculator2
Messaggi: 1029
Iscritto il: domenica 2 febbraio 2020, 22:27

Re: Il Magnificat - Lc 1:46-55

Messaggio da speculator2 »

Se quando avevo 18 anni ed ero cattolico per nascita ed avevo letto il dizionario filosofico di Voltaire e conoscevo la storia degli errori dei cattolici mi avessero detto che a 70 anni avrei assistito e partecipato a simili discussione teologiche avrei riso e forse a ragione.
chelaveritàtrionfi
Messaggi: 2631
Iscritto il: venerdì 11 aprile 2014, 23:31
Località: Italia

Re: Il Magnificat - Lc 1:46-55

Messaggio da chelaveritàtrionfi »

speculator2 ha scritto: mercoledì 6 luglio 2022, 14:18 Se quando avevo 18 anni ed ero cattolico per nascita ed avevo letto il dizionario filosofico di Voltaire e conoscevo la storia degli errori dei cattolici mi avessero detto che a 70 anni avrei assistito e partecipato a simili discussione teologiche avrei riso e forse a ragione.
70 è un buon numero. 7*10. Sono gli anni finali della desolazione e terminano con la fine dell ‘ esilio. È il momento buono cestinare alcune cose ed aprirsi al altro 😊
Dopo esser passato sopra ai tempi dell'ignoranza, ora Dio ordina a tutti gli uomini di tutti i luoghi di ravvedersi. (Atti 17:30)
speculator2
Messaggi: 1029
Iscritto il: domenica 2 febbraio 2020, 22:27

Re: Il Magnificat - Lc 1:46-55

Messaggio da speculator2 »

A Naza

Grazie per il buono e la faccetta sorridente ma 70 anni mi paiono tanti e alcune, numerose accuse pubbliche infamanti, la conseguente disassociazione, la malattia e la morte di mia moglie, il covid, il trasloco dalla casa coniugale, la guerra mi pare che la desolazione sia cominciata e continui.

Mi rimane la ricerca finora infruttuosa di mezzi "fisiologici"per non morire. Non credo sia da cestinare.

Ho opportunamente cestinato lo studio dell'ebraico e della Bibbia ebraica.

Non ho ben compreso se hai scritto che devo aprimi ad altro o all'altro.
chelaveritàtrionfi
Messaggi: 2631
Iscritto il: venerdì 11 aprile 2014, 23:31
Località: Italia

Re: Il Magnificat - Lc 1:46-55

Messaggio da chelaveritàtrionfi »

speculator2 ha scritto: giovedì 7 luglio 2022, 0:52 A Naza

Grazie per il buono e la faccetta sorridente ma 70 anni mi paiono tanti e alcune, numerose accuse pubbliche infamanti, la conseguente disassociazione, la malattia e la morte di mia moglie, il covid, il trasloco dalla casa coniugale, la guerra mi pare che la desolazione sia cominciata e continui.

Mi rimane la ricerca finora infruttuosa di mezzi "fisiologici"per non morire. Non credo sia da cestinare.

Ho opportunamente cestinato lo studio dell'ebraico e della Bibbia ebraica.

Non ho ben compreso se hai scritto che devo aprimi ad altro o all'altro.
70 anni sono un buon numero per iniziare a vedere un pò di saggezza. Un tempo funzionava che l'adulto era più saggio del giovane che doveva imparare dalle esperienze dei nostri nonni. Oggi è tutto confuso. Mi dispiace per i tuoi eventi nefasti. Hai cestinato ciò che non dovevi cestinare ed hai aperto qualcosa che andrebbe cestinato a cominciare da Voltaire. Da una parola che ho letto capisco il continuo danno che hanno fatto le religioni. A volte le difficoltà della vita ci fanno perdere la speranza, ci mettono a dura prova. Ognuno di noi si dovrebbe impegnare a ripulirsi dalle stupidaggini che i sovraintendenti ci hanno messo in testa e come diceva il meridionale nel "il pianista sull'oceano": - improvvisamente decisi di cambiar mondo, recominciar de novo".
Dopo esser passato sopra ai tempi dell'ignoranza, ora Dio ordina a tutti gli uomini di tutti i luoghi di ravvedersi. (Atti 17:30)
speculator2
Messaggi: 1029
Iscritto il: domenica 2 febbraio 2020, 22:27

Re: Il Magnificat - Lc 1:46-55

Messaggio da speculator2 »

1700 anni di civiltà cosiddetta Cristiana, ma che di Cristiano ha avuto molto poco, possono invitare qualcuno ad essere critico sul suo passato Cristiano.

Da considerare che ci sono moltissime altre religioni, e con numerosi seguaci e
Da considerare che filosofi come Pitagora, Socrate, Platone, Aristotele, Epicuro avevano idee diverse dalle idee cristiane.
Rispondi