Dio e il male

Re: Dio e il male

Messaggioda L'agnostico » giovedì 30 maggio 2019, 17:09

Vorrei fare una domanda a Gianni che afferma

"Solamente e unicamente per illustrare il tentativo di una risposta a domande che l’essere umano si pone e che sono più grandi di lui."

Quindi porsi delle domande che riguardano il male e la sua esistenza è un errore solamente perché la Bibbia che dovrebbe darci una risposta non ce l'ha?
L'agnostico
 
Messaggi: 213
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2018, 19:32

Re: Dio e il male

Messaggioda Gianni » giovedì 30 maggio 2019, 17:26

L'agnostico, porsi domande sulle grandi questioni è naturale negli esseri umani. Aristotele diceva che la filosofia inizia di fronte alla meraviglia dell'ignoto. Le risposte ci sono, ma le ha Dio. Se la Bibbia non le dà tutte è perché Dio non le ha ancora comunicate. - Cfr. Gb.
Avatar utente
Gianni
Site Admin
 
Messaggi: 6481
Iscritto il: giovedì 12 marzo 2009, 11:16
Località: Viareggio

Re: Dio e il male

Messaggioda francesco.ragazzi » giovedì 18 luglio 2019, 18:00

La Scrittura ci comunica che nel Millennio si vivrà in uno stato di benessere legato al fatto che il male sarà (per così dire) disattivato, allora ne deduco che nel mondo odierno si sta in uno stato di malessere in quanto il male è libero di agire nel mondo e nella mente delle persone che non si stringono al Creatore con tutte le loro forze.-
Se, come afferma l'apostolo Paolo, la creazione geme ed è in travaglio... è perchè aspetta la manifestazione dei Figli di Dio....cioè i nuovi cieli e la nuova terra...e da li in poi le cose di prima non ci saranno più.-
La realtà è che Dio ha stabilito un giorno in cui giudicherà questa Sua creazione e se questa Sua creazione ha bisogno d'essere giudicata è perchè è lontana dal Volere Divino, lontana perchè siamo stati creati imperfetti...(con la libertà di scegliere)... ma in questa imperfezione abbiamo la possibilità di capire ciò che è bene e ciò che è male ... questo stadio creativo risulta necessario per passare al successivo stadio di benessere .- "...una farfalla non viene creata tale ma passa attraverso lo stadio di bruco..." .-

Romani 5:13 "....il peccato non può essere imputato quando manca la legge..." .-
Avatar utente
francesco.ragazzi
 
Messaggi: 1005
Iscritto il: martedì 1 aprile 2014, 18:17

Re: Dio e il male

Messaggioda francesco.ragazzi » lunedì 26 agosto 2019, 18:16

https://www.illibraio.it/male-malattia-410167/

...da quello che scrive non mi sembra tanto un biblista ....
Avatar utente
francesco.ragazzi
 
Messaggi: 1005
Iscritto il: martedì 1 aprile 2014, 18:17

Re: Dio e il male

Messaggioda Tony » sabato 31 agosto 2019, 11:02

Il male è l'assenza di bene come diceva qualcuno , se non ricordo male Einstein .

Se il Creatore dell'universo volge la sguardo dall'altra parte l'uomo fallisce .

Citando il film Interstellar : se un leone mangia una gazzella il leone è malvagio o se esplode una stella quella è male ?
Secondo me bisogna chiarire che cosa è il male prima .

La benedizione viene se osservi i comandamenti la maledizione viene se non osservi . (Dr 11)

Faccio un esempio : se tu commetti adulterio hai creato un danno a te a l'altro e l'altro ancora . Non è forse questa una sufficiente punizione?

Però come dicevo in un altro post , l'unico male che l'uomo non può risolvere , è la morte fisica.

Ho letto un po' l'articolo però non mi tornano alcuni ragionamenti che l'autore fa , tipo quello sue Ezechiele . Prima dice l'uomo aveva bisogno di dare risposta al male perché è scritto che Dio punisce l'iniquità sui figli poi dice che Ezechiele denuncia questo modo sbagliato di pensare poi Giobbe ritorna a dire che la punizione viene di nuovo da Dio . Secondo me il pensiero biblico è uno e non può cambiare nel tempo . Però sono sincero non sono riuscito a mettere a fuoco questo argomento , l'unica cosa che ho capito è che il "male" (poiché non credo che esista un male con la m maiuscola) è l'assenza del bene come il freddo è l'assenza del caldo , infatti è il freddo che assorbe l'energia del caldo . Se metti dell'acqua fredda in una pentola calda è l'acqua fredda ad assorbire il calore . Soltanto Dio può essere come l'acqua calda e l'uomo come l'acqua fredda . Uno può assorbire dall'altro ma mai il contrario.
Avatar utente
Tony
 
Messaggi: 387
Iscritto il: domenica 26 agosto 2018, 17:35

Re: Dio e il male

Messaggioda francesco.ragazzi » sabato 31 agosto 2019, 18:37

La morte fisica è diretta conseguenza della nostra natura. Ma per Dio la Vita e la Morte hanno un altro significato, si può essere morti già in questa vita e si può essere vivi anche se moriamo.
L'uomo vive questa vita e può definirsi vivo se e soltanto lo è agli occhi di Dio.
Secondo la parola di Yeshua se uno vive e crede in Lui anche se muore vivrà....
Il male è uno strumento nelle mani di Dio attraverso il quale mette alla prova l'essere umano, infatti è libero di agire nei modi e nei tempi che Dio stabilisce.
Avatar utente
francesco.ragazzi
 
Messaggi: 1005
Iscritto il: martedì 1 aprile 2014, 18:17

Re: Dio e il male

Messaggioda Tony » sabato 31 agosto 2019, 20:45

vero che la vita e la morte hanno un altro significato ma questo non esclude l'altro significato , bisognerebbe vedere in che contesto lo stiamo esaminando
Avatar utente
Tony
 
Messaggi: 387
Iscritto il: domenica 26 agosto 2018, 17:35

Re: Dio e il male

Messaggioda matteo97 » domenica 1 settembre 2019, 18:25

Il male è certamente assenza di bene. L'uomo incombe nel peccato per libera scelta, assecondando i suoi desideri anzichè l'Evangelo. Occorre però dire che, quantunque l'uomo abbia libero arbitrio, questo gli è concesso da Dio. La libertà inoltre è connaturata alla nostra personalità e quindi può essere tale solo se Dio ha donato a noi le virtù e gli attributi per operarla. In altre parole, senza raziocinio non esiste libertà, perchè non esiste criterio di valutazione delle opere. I malati mentali non potranno mai trovarsi nella perdizione o vivere secondo Dio, in quanto è mancante in loro la libertà di scelta non avendo alcun metro di giudizio per le azioni.

Si "nasce" nuovamente quando ci si consacra alle Vie del Signore - la Scrittura lo attesta. L'atto del battesimo di immersione ed emersione emula metaforicamente l'atto della risurrezione che avverrà nella pienezza dei tempi.

Se per "mali" invece si intendono le disgrazie naturali che mietono vittime, occorre dire che sono catastrofi predeterminate da Dio attraverso le leggi fisiche. I sismologi interpretano le scosse sismiche come movimento delle placche terrestri e quindi indagano solo la manifestazione empirica e sensibile del fenomeno. Ma chi è colui che ha stabilito le leggi fisiche? Dio. La Bibbia dice che la terra si muove per "l'ira del Signore" e cioè attribuisce l'origine della manifestazione sensibile a una causa metafisica. Ma niuna di esse è in contraddizione con l'altra, dato che si tratta di indagini differenti ma tutte e due ugualmente valide.
Avatar utente
matteo97
 
Messaggi: 185
Iscritto il: lunedì 14 gennaio 2019, 14:14

Re: Dio e il male

Messaggioda L'agnostico » lunedì 2 settembre 2019, 12:24

I malati mentali non potranno mai trovarsi nella perdizione o vivere secondo Dio, in quanto è mancante in loro la libertà di scelta non avendo alcun metro di giudizio per le azioni.


Ho pensato spesso alle persone mentalmente malate

Secondo i criteri del giudizio umano della bibbia queste persone sembrerebbero essere fortunati rispetto a chi intellettualmente invece ha la possibilità di capire la differenza tra bene e male e decidere cosa fare..
Curioso..
L'agnostico
 
Messaggi: 213
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2018, 19:32

Re: Dio e il male

Messaggioda matteo97 » lunedì 2 settembre 2019, 20:07

dove risiede la loro fortuna? Chi ha raziocinio per valutare i metri di giudizio delle proprie azioni ha una responsabilità che deriva dalla libertà di saper scegliere. Chi ne è sprovvisto è impossibilitato a condurre autonomamente una vita soddisfacente e dovrà sempre appoggiarsi sugli altri.
Avatar utente
matteo97
 
Messaggi: 185
Iscritto il: lunedì 14 gennaio 2019, 14:14

PrecedenteProssimo

Torna a Spiritualità

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite