Un Gesù personale...

Re: Un Gesù personale...

Messaggioda Antonino » giovedì 16 marzo 2017, 17:17

Giorgia ha scritto:Quando salgo in macchina, anche se mi è scomoda, io mi metto la cintura di sicurezza. Anche se non mi va, anche se è caldo. E non sono ipocrita nel metterla, pur non volendola.


Personalmente metto la cintura di sicurezza perché ho compreso che è un valido strumento al fine di prevenire qualche infortunio non voluto dalla mia volontà! Chi non la indossa possibilmente non ha compreso la sua utilità.

Giorgia ha scritto:In caso contrario, Dio può mandare la stagione migliore del mondo, ma se non hai seminato, non crescerà proprio niente.


Quindi il Gesù biblico aveva torto?

"Perciò vi dico: non siate in ansia per la vostra vita, di che cosa mangerete o di che cosa berrete; né per il vostro corpo, di che vi vestirete. Non è la vita più del nutrimento, e il corpo più del vestito? Guardate gli uccelli del cielo: non seminano, non mietono, non raccolgono in granai, e il Padre vostro celeste li nutre. Non valete voi molto più di loro? (Matteo 6:25-26)

La cintura di sicurezza chi la indossa lo fa perché ne ha compreso la validità e tu stessa affermi:

Giorgia ha scritto:Chi ha introdotto questa legge, lo ha fatto per tutelare la mia salute. E non mi pagano per allacciare la cintura di sicurezza. Non mi aspetto applausi per aver fatto quanto richiesto dal codice della strada. E la indosso, non perché ho paura della multa. La indosso perché so chi l'ha inventata l'ha fatto per salvarmi la pelle.


Il Gesù "biblico" dice che "dio" provvede senza che gli uccelli seminano, mietono e raccolgono. Quindi?
C'è qualcosa nel tuo ragionamento che si dissocia al pensiero del Gesù in cui credi...
Lascio agli altri la convinzione di essere migliori, per me tengo la certezza che nella vita si può sempre migliorare!
Avatar utente
Antonino
 
Messaggi: 421
Iscritto il: martedì 1 aprile 2014, 22:33

Re: Un Gesù personale...

Messaggioda mariarosadel49 » giovedì 16 marzo 2017, 18:02

Quindi il tuo discorso sul "essere" e "sentire" non ha alcun fondamento nemmeno per quello che riguarda la Bibbia.
Perché se non fai, allora non puoi nemmeno essere.


Genesi:
[26]E Dio disse: «Facciamo l'uomo a nostra immagine, a nostra somiglianza, e domini sui pesci del mare e sugli uccelli del cielo, sul bestiame, su tutte le bestie selvatiche e su tutti i rettili che strisciano sulla terra».

[27]Dio creò l'uomo a sua immagine;
a immagine di Dio lo creò;
maschio e femmina li creò.


Eppure quando Dio creò l uomo mi risulta che senza fare nulla l uomo era a immagine e somiglianza di Dio.... :-?
mariarosadel49
 
Messaggi: 164
Iscritto il: martedì 3 gennaio 2017, 19:26

Re: Un Gesù personale...

Messaggioda mariarosadel49 » giovedì 16 marzo 2017, 18:25

Poi ragioni in termini falsati pensando che chi crede fa qualcosa per ricevere. Chi crede fa perché, pur non comprendendo il perché gli vengono richieste certe cose, si fida del giudizio di Dio prima che del suo. E sa che tutto quello che Dio ci chiede, lo chiede per il nostro bene, non per capriccio.


Eppure Gesù dice:

Giovanni6:

47 In verità, in verità vi dico: Chi crede in me ha vita eterna.

Giovanni 10:
9 Io sono la porta: se uno entra attraverso di me, sarà salvo; entrerà e uscirà e troverà pascolo.

Giovanni 11:
25 Gesù le disse: «Io sono la risurrezione e la vita; chi crede in me, anche se muore, vivrà; 26 chiunque vive e crede in me, non morrà in eterno. Credi tu questo?».

Matteo11:

28 Venite a me, voi tutti, che siete affaticati e oppressi, e io vi ristorerò. 29 Prendete il mio giogo sopra di voi e imparate da me, che sono mite e umile di cuore, e troverete ristoro per le vostre anime. 30 Il mio giogo infatti è dolce e il mio carico leggero».

Ecc...ecc! :d

È invece molto comprensibile il perché un credente fa e crede!
Ultima modifica di mariarosadel49 il giovedì 16 marzo 2017, 18:53, modificato 1 volta in totale.
mariarosadel49
 
Messaggi: 164
Iscritto il: martedì 3 gennaio 2017, 19:26

Re: Un Gesù personale...

Messaggioda Israel75 » giovedì 16 marzo 2017, 18:52

La Scrittura a onor del vero dice in varie parti che ciò che si semina si raccoglie.
ex:
(Gal 6:8) Perché chi semina per la sua carne, mieterà corruzione dalla carne; ma chi semina per lo Spirito mieterà dallo Spirito vita eterna.
La quale è una evidente citazione dai (Proverbi 22:8) “Chi semina iniquità, miete sciagura.”
Da Gesù viene anche ribadita in maniera diversa ma chiarissima:
Luca 6: 31 dice:
"Ciò che volete gli uomini facciano a voi, anche voi fatelo a loro."

Il "fare" è indispensabile per una vita spirituale coerente , ma è un fare disinteressato. Non agisco da discepolo per qualcosa "in cambio",ma perchè Cristo vive in me. Quello è l'atteggiamento -che a mio avviso- emerge dall'Insegnamento , che poi è quello di cui parla anche Paolo.
(Gal 2:20) Sono stato crocifisso con Cristo: non sono più io che vivo, ma Cristo vive in me! La vita che vivo ora nella carne, la vivo nella fede nel Figlio di Dio il quale mi ha amato e ha dato se stesso per me.

A Brescia diremmo che "le ròbe bisogna fàle , mìa pensàle."
Ps. Ciao Antonino :YMHUG:
Shalom
(Giac 4:6) Anzi, egli ci accorda una grazia maggiore; perciò la Scrittura (Is 10:33,Lc 18:14) dice: «Dio resiste ai superbi e dà grazia agli umili».
Avatar utente
Israel75
 
Messaggi: 1881
Iscritto il: mercoledì 26 marzo 2014, 17:27

Re: Un Gesù personale...

Messaggioda mariarosadel49 » giovedì 16 marzo 2017, 19:08

Il "fare" è indispensabile per una vita spirituale coerente , ma è un fare disinteressato. Non agisco da discepolo per qualcosa "in cambio",ma perchè Cristo vive in me. Quello è l'atteggiamento -che a mio avviso- emerge dall'Insegnamento , che poi è quello di cui parla anche Paolo.
(Gal 2:20) Sono stato crocifisso con Cristo: non sono più io che vivo, ma Cristo vive in me! La vita che vivo ora nella carne, la vivo nella fede nel Figlio di Dio il quale mi ha amato e ha dato se stesso per me.


Israel 75 per far si che Cristo viva in qualcuno...questo qualcuno deve credere....e credere significa avere qualcosa in cambio e lo dice Gesù stesso:
Gv 6:47 In verità, in verità io vi dico: Chi crede ha vita eterna.

Quindi la fede in Gesù non è a prescindere disinteressata!

Poi fai l esempio di Paolo di Tarso???

Lui fu un apostolo chiamato direttamente da Dio e viveva in funzione di Cristo senza aver chiesto di esserlo!

Comunque tra l essere e il fare c'è di mezzo il mare :d

Solo uno dovrebbe sapere a prescindere dal fare qual'è il nostro essere..e questo credo sia Dio!
mariarosadel49
 
Messaggi: 164
Iscritto il: martedì 3 gennaio 2017, 19:26

Re: Un Gesù personale...

Messaggioda Israel75 » giovedì 16 marzo 2017, 19:31

Forse non mi sono spiegato bene, ma trovo difficile pensare che chi crede a modo suo in Gesù ne segua gli insegnamenti. Non puoi prendere ciò che fà comodo della Scrittura o le frasi felici e basta.
Tu dici che basta solamente credere? E' quello che vogliono le zizzanie, cioè credere a ciò che fà comodo.Non capisco inoltre perchè usi una frase provocatoria nella mia citazione di Paolo. Paolo fù chiamato da Cristo, bene , e da lui è giusto trarre degli insegnamenti. Dove vuoi andare a parare scusami? Intendi che non posso leggerlo e citarlo in un forum biblico perchè era privilegiato? (LOL) ;;) ;;) ;;)

1G 2:4 Chi dice: «Io l'ho conosciuto», e non osserva i suoi comandamenti, è bugiardo e la verità non è in lui;
Questa l'ha detta Giovanni , posso citarlo o perchè lui ha conosciuto Cristo direttamente non si può? (LOL)
:d :d :d

Se credo in una fede , devo anche metterla in pratica dato che la fede se non è accompagnata da opere muore e avvizzisce. Questo è ciò che insegnano gli apostoli e Gesù (Mt 5:17).
Giac 2:17 Così è della fede; se non ha opere, è per se stessa morta.

Ti inviterei a riflettere carissima prima di lasciarti andare a frasi fatte a metà. E' facile per tutti infatti pensare che Gesù dicesse che "basta credere". Spesso ci si dimentica di tante altre cose che ha detto , creduto.... e fatto.
Ricordiamoci che sempre secondo la Scrittura al DIO di Israele non sfugge nulla.Egli presto o tardi ci giudicherà; liberi di non crederlo, magari il giudizio negativo capiterà a me , perchè no? Ma io mi guarderei bene almeno dal trattare un testo sacro con scarsa considerazione.Visto e considerato che è lì per tutti e tutte e merita almeno di essere meditato con rispetto (anche da chi è scettico). ;) ;) ;)

Buon proseguo. :YMHUG:
:YMHUG:
Shalom
(Giac 4:6) Anzi, egli ci accorda una grazia maggiore; perciò la Scrittura (Is 10:33,Lc 18:14) dice: «Dio resiste ai superbi e dà grazia agli umili».
Avatar utente
Israel75
 
Messaggi: 1881
Iscritto il: mercoledì 26 marzo 2014, 17:27

Re: Un Gesù personale...

Messaggioda Gianni » giovedì 16 marzo 2017, 20:11

Antonino! Che piacere rileggerti. :-)
Ho personalmente riflettuto sui tuoi commenti circa il “Gesù personale”. Condivido il tuo pensiero quando osservi che “il nostro problema di fondo è che una ‘verità’ per quanto bella, non può essere spacciata per assoluta, perché tra essa (verità assoluta) e noi, si interpone il nostro metodo interpretativo”. Vero, tuttavia occorre tener conto che una verità assoluta esiste sempre, soprattutto riguardo a Dio. Ma rimane vero anche che nessuno può arrogarsi la pretesa di possedere la verità assoluta. Intendo dire che una verità assoluta (e una sola) c’è sempre e tale rimane, ma non è detto che sia sempre chiara e disponibile. Ecco allora le interpretazioni, che altro non sono che percezioni diverse di quell’unica verità assoluta.
Il discorso sembra complesso, ma in fondo è semplice. Alcuni aspetti della Verità assoluta li possiamo conoscere; tanto per fare un esempio, l’esistenza di Dio. Altri aspetti li percepiamo, ma possiamo percepirli in modo diverso. Ad esempio, riguardo al Messia.
Quando si entra nel merito, è giocoforza indagare la Scrittura in profondità, e allo studio non c’è fine. A certi risultati si può anche pervenire e i risultati biblicamente certi possono farci distinguere le verità che emergono dalla interpretazioni teologiche che sono solo religiose.
Non tutti hanno però i mezzi e le capacità di approfondire. Ecco allora che emerge un fattore che va oltre e che può riguardare tutti: credenti, meno credenti, eruditi e non. Tale fattore lo trovo sintetizzato in queste parole: “Ecco, io sto alla porta e busso: se qualcuno ascolta la mia voce e apre la porta, io entrerò da lui e cenerò con lui ed egli con me” (Ap 3:20). È un evento, non l’apice di chissà quali studi. A tale evento se ne associa un altro che ci sorprende di più ancora e che ci lascia interdetti: “Se uno mi ama, osserverà la mia parola; e il Padre mio l'amerà, e noi verremo da lui e dimoreremo presso di lui”. - Gv 14:23.
Avatar utente
Gianni
Site Admin
 
Messaggi: 5638
Iscritto il: giovedì 12 marzo 2009, 11:16
Località: Viareggio

Re: Un Gesù personale...

Messaggioda mariarosadel49 » giovedì 16 marzo 2017, 20:14

Forse non mi sono spiegato bene, ma trovo difficile pensare che chi crede a modo suo in Gesù ne segua gli insegnamenti. Non puoi prendere ciò che fà comodo della Scrittura o le frasi felici e basta.
Tu dici che basta solamente credere? E' quello che vogliono le zizzanie, cioè credere a ciò che fà comodo.Non capisco inoltre perchè usi una frase provocatoria nella mia citazione di Paolo. Paolo fù chiamato da Cristo, bene , e da lui è giusto trarre degli insegnamenti. Dove vuoi andare a parare scusami? Intendi che non posso leggerlo e citarlo in un forum biblico perchè era privilegiato? (LOL)


Israel io dico che basta solamente credere???
Ma hai letto i versi?Parlavo io o Gesù?
Vuoi un altro paio di esempi?...eccoli---- :YMPEACE:

Giovanni8:

24 Vi ho detto che morirete nei vostri peccati; se infatti non credete che io sono, morirete nei vostri peccati».

Atti 16,29-34

29 Quegli allora chiese un lume, si precipitò dentro e tremando si gettò ai piedi di Paolo e Sila; 30 poi li condusse fuori e disse: «Signori, cosa devo fare per esser salvato?». 31 Risposero: «Credi nel Signore Gesù e sarai salvato tu e la tua famiglia»

Non ho detto che non si può menzionare Paolo perché privilegiato----tu hai parlato di un fare disinteressato citando come esempio Paolo di Tarso...tale esempio per me non può essere preso in considerazione se si parla di un fare disinteressato----poi se ho capito male la risposta puoi dirmi cosa volevi dire! :YMPEACE:

Allora nella mia beneamata ignoranza io capisco che prima si crede...e poi se si crede si ha....

Il fare è prerogativa dell uomo con o senza fede...

Ci sono uomini che fanno opere grandi eppure non credono in Gesù---quindi?

Adamo ed Eva erano a immagine di Dio nonostante non fecero nulla...anzi fu il fare che li allontano da Dio...quindi spesso è meglio non fare! :d

Giovanni 14:
12 In verità, in verità vi dico: anche chi crede in me, compirà le opere che io compio e ne farà di più grandi, perché io vado al Padre. 13 Qualunque cosa chiederete nel nome mio, la farò, perché il Padre sia glorificato nel Figlio. 14 Se mi chiederete qualche cosa nel mio nome, io la farò.
15 Se mi amate, osserverete i miei comandamenti.


1G 2:4 Chi dice: «Io l'ho conosciuto», e non osserva i suoi comandamenti, è bugiardo e la verità non è in lui;

Quali sono i soggetti a cui si riferisce Gesù e 1Giovanni?

1Giovanni 1:
[1]Ciò che era fin da principio, ciò che noi abbiamo udito, ciò che noi abbiamo veduto con i nostri occhi, ciò che noi abbiamo contemplato e ciò che le nostre mani hanno toccato, ossia il Verbo della vita

Israel c'eri anche tu o vivevi nelle comunità dell Asia minore? :P scherzo....

Quali sono queste opere quindi?

Chi crede ha la vita
Chi non ama, rimane nella morte 1 Gv 3,14
Chi crede ama!
L opera è forse l amare? :-??
mariarosadel49
 
Messaggi: 164
Iscritto il: martedì 3 gennaio 2017, 19:26

Re: Un Gesù personale...

Messaggioda Israel75 » giovedì 16 marzo 2017, 20:28

Mariarosa , noto con dispiacere che la tua tendenza è di gettare benzina sul fuoco senza riflettere, non mi presto a certi giochetti. :-)

Quindi , come ho già scritto , buon proseguo. ;)
Shalom
(Giac 4:6) Anzi, egli ci accorda una grazia maggiore; perciò la Scrittura (Is 10:33,Lc 18:14) dice: «Dio resiste ai superbi e dà grazia agli umili».
Avatar utente
Israel75
 
Messaggi: 1881
Iscritto il: mercoledì 26 marzo 2014, 17:27

Re: Un Gesù personale...

Messaggioda mariarosadel49 » giovedì 16 marzo 2017, 20:45

Israel :-O
E ti pareva!
Quale benzina e quali giochetti???


Vabe non so più come fare--- :-??
Prima frasi sterili e vabbè!

Ora sto citando la Bibbia e dei versi molto chiari cosa dici??

Io ho preso le frasi che si accumunano tra loro e dicono la stessa cosa nella Bibbia non nel corano ok??

Se non vuoi rispondere fa pure ma non farmi passare per una che fa giochetti che quel che ho scritto è chiaro e visibile!

Ma perché vi permettete di offendere??
Frustrati,grigi,che si fanno giochetti!?
Poi??
Avanti un altro Mariarosa è qui apposta!
Bgaluppi per favore voglio sapere come si fa a eliminare il mio profilo da questo Forum grazie!
A 68 anni essere presa in giro da sconosciuti è il colmo!
E scusate se,siccome non credo,non sono degna di pronunciare la scrittura!
mariarosadel49
 
Messaggi: 164
Iscritto il: martedì 3 gennaio 2017, 19:26

PrecedenteProssimo

Torna a Yeshùa

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite