Ruolo attuale di Cristo

Luigi
Messaggi: 841
Iscritto il: martedì 31 marzo 2015, 21:02

Re: Ruolo attuale di Cristo

Messaggio da Luigi »

Gianni, ancora polemico e pure offensivo, volendo spiegare "da ex tdG" le scritture per la carne mentre dovresti sapere che esse sono spiegate, dallo Spirito "Lui vi farà conoscere ogni cosa" IL Quale dimora nei discepoli di Gesù, e tu ci hai implicitamente fatto sapere che non lo sei...
Si mi fermo pure io..
Buona giornata
Avatar utente
Gianni
Site Admin
Messaggi: 7616
Iscritto il: giovedì 12 marzo 2009, 11:16
Località: Viareggio
Contatta:

Re: Ruolo attuale di Cristo

Messaggio da Gianni »

Luigi, io “ex tdG"? Sappi che i Testimoni di Geova credono che Yeshùa era la sapienza e la parola preesistente in cielo!
“Lui vi farà conoscere ogni cosa”? Altra manipolazione della traduzione. La Scrittura, quella vera, non dice così.

Come detto, lasciamo perdere.
Luigi
Messaggi: 841
Iscritto il: martedì 31 marzo 2015, 21:02

Re: Ruolo attuale di Cristo

Messaggio da Luigi »

Gianni ,sebbene mi ero proposto di fermarmi, mi costringi a replicarti.
Avevi chiesto un solo passo da esaminare, e ti ho accontentato postandoti, 1 Corinti 2, 6-9, e tu hai ancora polemizzato sul passo di Tito...; come vedi non sono io che non intendo dialogare sulle scritture.
Saluti
Avatar utente
Gianni
Site Admin
Messaggi: 7616
Iscritto il: giovedì 12 marzo 2009, 11:16
Località: Viareggio
Contatta:

Re: Ruolo attuale di Cristo

Messaggio da Gianni »

Luigi, in 1Cor 2:6-9 leggo:
“Tuttavia, a quelli tra di voi che sono maturi esponiamo una sapienza, però non una sapienza di questo mondo né dei dominatori di questo mondo, i quali stanno per essere annientati; ma esponiamo la sapienza di Dio misteriosa e nascosta, che Dio aveva prima dei secoli predestinata a nostra gloria e che nessuno dei dominatori di questo mondo ha conosciuta; perché, se l'avessero conosciuta, non avrebbero crocifisso il Signore della gloria. Ma com'è scritto: «Le cose che occhio non vide, e che orecchio non udì, e che mai salirono nel cuore dell'uomo, sono quelle che Dio ha preparate per coloro che lo amano»”.

Mi hai proposto di esaminare questo passo. L’ho letto e riletto cercando di capire. Di capire non cosa intende dire Paolo (questo mi è molto chiaro), ma di capire perché me lo hai proposto. Forse hai sbagliato citazione? Se il passo è proprio quello, devo dire che mi hai fatto venire in mente un episodio di anni fa. Io e un mio amico stavamo parlando con un Testimone di Geova, fervente e convinto come te, quando ad un tratto il mio amico gli domandò se loro (i Testimoni votavano). In quei giorni infatti si votava. E quello rispose: “La stessa domanda me l’ha fatta stamattina il mio datore di lavoro, e io ho riposto: Potere e politica!”. Poi ridendo come un matto, aggiunse: “E quello tacque all’istante!”. Al che il e il mio amico ci guardammo esterrefatti. E lui: “Vedo che anche voi vi siete ammutoliti!”. E continuava a ridere soddisfatto. Non sapemmo mai cosa gli passasse per la mente; di certo non capì che il silenzio da lui provocato era dovuto al fatto che aveva dato una risposta totalmente senza senso.

Ma torniamo a 1Cor 2:6-9. Paolo sta esponendo ai perfetti (tèleioi) la sapienza misteriosa e nascosta che Dio aveva tenuta occultata in sé (Ef 3:9). In Rm 16:26 Paolo spiega che quel mistero “ora è rivelato e reso noto mediante le Scritture profetiche, per ordine dell'eterno Dio” (cfr. Col 1:26).

Non capendo perché mi hai citato questo passo, provo a indovinare. Forse per il servetto 8b, “se l'avessero conosciuta, non avrebbero crocifisso il Signore della gloria”? Se è così, Paolo sta dicendo che, se questo mondo avesse conosciuto quella sapienza di Dio, non avrebbero crocifisso il Signore della gloria. Il pensiero è chiaro in sé.

Se invece ti riferisci all’espressione “il Signore della gloria”, un punto chiave per capirla è in Col 1:27, in cui è detto che Dio ha voluto far conoscere ai suoi santi quale sia “la ricchezza della gloria di questo mistero fra gli stranieri, cioè Cristo in voi, la speranza della gloria”. In Flp 3:21 viene spiegato che il salvatore, Gesù Cristo, il Signore, “trasformerà il corpo della nostra umiliazione rendendolo conforme al corpo della sua gloria”, mediante il potere datogli da Dio che egli ha di sottomettere a sé ogni cosa. Anche gli eletti sono destinati ad avere un corpo glorioso conforme a quello di Yeshùa. I suoi eletti Dio li ha “preparati per la gloria” (Rm 9:23). “Il Dio che disse: «Splenda la luce fra le tenebre», è quello che risplendé nei nostri cuori per far brillare la luce della conoscenza della gloria di Dio che rifulge nel volto di Gesù Cristo” (2Cor 4:6).

L’origine della gloria è Dio. Egli l'ha concessa a Yeshùa che la condivide con gli eletti.
In Ef 1:17 è detto non solo che Dio è “il Padre della gloria”, ma anche che Egli è “l’Iddio del nostro Signore Gesù Cristo”.
Janira
Messaggi: 623
Iscritto il: giovedì 8 febbraio 2018, 16:13

Re: Ruolo attuale di Cristo

Messaggio da Janira »

Questi versetti di Paolo sono meravigliosi.
Avatar utente
Gianni
Site Admin
Messaggi: 7616
Iscritto il: giovedì 12 marzo 2009, 11:16
Località: Viareggio
Contatta:

Re: Ruolo attuale di Cristo

Messaggio da Gianni »

Sì, lo sono.
Luigi
Messaggi: 841
Iscritto il: martedì 31 marzo 2015, 21:02

Re: Ruolo attuale di Cristo

Messaggio da Luigi »

Ora solo per chi Ama IL Signore Gesù IL Grande Dio e Salvatore, la scrittura recita, che LUI è ancora il Signore della gloria.
Gianni Signore della Gloria, significa Padrone della Gloria. 1 Cor. 2,6-9.
Ecco ti accontento, prova a dare la tua spiegazione al verso, rammentandoti che ,solo Dio è Padrone della Gloria Sua..
Gianni mi quoto ,per rimarcare ancora una volta ,il fatto che a te poco interessa ciò che posto, e che leggi solo sommariamente, tanto da non accorgerti che il paragone tra me e il tdG che proponi, ha davvero un non senso;
infatti a tua richiesta ti ho portato "un solo verso" mostrandoti ancora una volta ,le ambivalenze tra IL Padre ed IL Suo Proprio Figlio,
mostrandoti come le scritture, recitano del Figlio che, oltre che essere, IL Grande Dio e Salvatore, E' pure IL Padrone della Gloria, come IL Padre Suo, senza per ciò, essere intaccato il monoteismo; e dunque se volevi potevi esaminarlo.

Ora l'errore che ripeti ,è quello di sostenere che , essendo IL Padre, IL Padrone della Gloria, non può essereLO IL Figlio Suo, nello stesso modo in cui sostieni che essendo Dio IL Padre , non può esserlo IL Figlio, "sebbene riportato dalle scritture, a caratteri cubitali"
interpretando e annullando le scritture che lo recitano, portando un giro di ragionamenti, su un presunto ruolo funzionale , che non si legge nelle scritture, e dimenticando altresì, che una scrittura ,non ne annulla un'altra.
Dunque il tuo ragionamento proposto, accostando "Col.1,27" non annulla che IL Figlio è IL Padrone della Gloria "essendo ancora LUI, Dio benedetto in eterno ,Romani 9, 5"
Ecco dicevo , non lo annulla, ma lo rafforza, poichè recita del Figlio che dimora nei Suoi discepoli, come vi dimora IL Padre Suo, ove si legge che i discepoli sono Il tempio di Dio "1Corinzi 3,16".
Dunque altra ambivalenza, Il Padre e Il Figlio Suo... ,dimorano nei discepoli.
per ordine dell'eterno Dio” (cfr. Col 1:26).
Ecco in questa citazione tua, si legge che Dio è eterno; dunque leggendo Ebrei 13, 8 pure IL Figlio Suo ,oltre che essere Dio, E' Eterno:
8 Gesù Cristo è lo stesso ieri, oggi e in eterno.
I suoi eletti Dio li ha “preparati per la gloria” (Rm 9:23).


Anche qui , non ti accorgi che il tuo accostamento è povero, poichè, essere “preparati per la gloria”, non significa essere padroni della Gloria, come lo è invece, IL Figlio e IL Padre Suo....
Saluti
Avatar utente
Gianni
Site Admin
Messaggi: 7616
Iscritto il: giovedì 12 marzo 2009, 11:16
Località: Viareggio
Contatta:

Re: Ruolo attuale di Cristo

Messaggio da Gianni »

Luigi, tu vuoi confondere le acque pure della Scrittura rendendole torbide con le infiltrazioni pagane della dottrina trinitaria.

Non s’era detto che avremmo esaminato un solo versetto alla volta? Allora che c’entra ora l’altro passo che citi non dalla Scrittura ma da una sua traduzione di parte in cui dice che Yeshùa sarebbe il grande Dio e salvatore? Lascia questo passo per un’eventuale prossima volta.

Non svicolare, quindi. Manteniamoci su 1Cor 2:6-9 che tu stesso hai proposto di esaminare. Ovviamente sono ammessi altri passi che abbiano una stretta attinenza. E infatti citi Rm 9:5 in cui è detto, nella traduzione, che dai giudei “proviene, secondo la carne, il Cristo, che è sopra tutte le cose Dio benedetto in eterno. Amen!”.
E qui fai due errori:
1. Affermi che «IL Figlio è IL Padrone della Gloria "essendo ancora LUI, Dio benedetto in eterno, Romani 9, 5"». E così fai come quel Testimone che prendeva fischi per fiaschi.
2. Torni sulla tiritera della lode applicandola male perché non hai esaminato il testo biblico originale, che è quello vero.

Torniamo in tema, senza divagare. Il punto centrale, usando le tue stesse parole, è questo: “Signore della Gloria, significa Padrone della Gloria. 1 Cor. 2,6-9.”.

Tu trasformi la definizione di Yeshùa “il Signore della gloria” (v. 8) in padrone della gloria. Tu trascuri del tutto che “Dio ha costituito Signore e Cristo” Yeshùa (At 2:36) e che “il Dio di Abraamo, di Isacco e di Giacobbe, il Dio dei nostri padri ha glorificato il suo servo Gesù”. - At 3:13.
Ciò adempì la profezia isaiana in cui era predetto del Messia: “Sarà innalzato, esaltato, reso sommamente eccelso”. - Is 52:13.
Solo dopo essere stato risuscitato da Dio, Yeshùa può dire: “Ogni potere mi è stato dato in cielo e sulla terra” (Mt 28:18). Tutto il potere, con la gloria che comporta, non lo aveva prima né tantomeno se lo prese da sé. Gli fu dato. Da Dio, “il Padre della gloria”, il suo e nostro Dio. - Ef 1:17.
Janira
Messaggi: 623
Iscritto il: giovedì 8 febbraio 2018, 16:13

Re: Ruolo attuale di Cristo

Messaggio da Janira »

E questo accadrà a tutti gli esseri umani che seguiranno il cammino del Messia. Tutti saranno glorificati da Dio. Yeshua è il primogenito di molti fratelli, anzi, in realtà è il primogenito di tutta l'umanità. Egli è stato glorificato perché:

Gv 16:33 Vi ho detto queste cose, affinché abbiate pace in me. Nel mondo avrete tribolazione; ma fatevi coraggio, io ho vinto il mondo».
Avatar utente
Gianni
Site Admin
Messaggi: 7616
Iscritto il: giovedì 12 marzo 2009, 11:16
Località: Viareggio
Contatta:

Re: Ruolo attuale di Cristo

Messaggio da Gianni »

Infatti è così, Janira.
Rispondi