Luca 24,27

Re: Luca 24,27

Messaggioda francesco.ragazzi » martedì 30 giugno 2020, 10:59

bgaluppi ha scritto:Se fosse vero, esisterebbero solo credenti, e invece esistono anche agnostici, a cui evidentemente non si è manifestato nel senso che dici tu. Io credo che siano gli uomini ad aver sempre attribuito a Dio ciò che non conoscono e non sanno spiegare.


Caro Antonio non intendevo dire che Dio si manifesta a tutti, in tal caso saremmo tutti credenti, ma se si manifesta ad alcuni e questo criterio di scelta lo sconosciamo noi ma lo conosce solo Lui ????
Yeshuà ha dichiarato : “Ed ecco, io sono con voi tutti i giorni, sino alla fine dell'età presente” (Matteo 28:20)
Chi sono i "voi" ? non lo so, credo lo sappia soltanto Lui.-
Avatar utente
francesco.ragazzi
 
Messaggi: 1104
Iscritto il: martedì 1 aprile 2014, 18:17

Re: Luca 24,27

Messaggioda Besàseà » martedì 30 giugno 2020, 13:42

bgaluppi ha scritto:Allora ho capito che Dio non interviene nel mondo. E se intervenisse per alcuni e non per tutti, lasciando milioni di innocenti in balìa di un destino di sofferenza, allora non sarebbe un Dio imparziale e non sarebbe trascendente, ma sarebbe Zeus. Per questo non interviene: perché è parziale e trascendente.

Imparziale.
Questo è quanto sosteneva Yeshaiahu Laibovich, lui era molto religioso, ma non fu molto apprezzato negli ambienti religiosi. Anzi gli diedero contro.

Dio non interviene nel mondo e questo sta anche scritto nella Bibbia. Il motivo è semplice: L'uomo ha fatto una scelta. Ha scelto di stare lontano da Dio. Ha scelto di governare il sistema senza adottare il sapere divino tramandato dall'antichità.
Ha scelto un re, ha scelto il messia invece di Dio. La scelta di un re, pur essendo prevista dalla Toràh è considerata una specie di tradimento. Nella sostanza questa scelta, per quanto riguarda il popolo di Israel, esprime di aderire al sitema governativo dei goyim, quando la Toràh comanda la totale separazione da essi. Significa aderire al sistema di Nimrod/Hammurabi, che fu una politica di opposizione a Dio.
La Bibbia richiama più volte questa scelta e questa trasgressione. L'uomo sceglie di mangiare del frutto della conoscenza del bene e del male. Ovvero la conoscenza conseguita in modo autonomo che rigetta la conoscenza tramandata.
Segno della presenza divina nel mondo è il Tempio. Il tempio esprime la volontà dell'uomo di desiderare di vivevere con Dio. La presenza del Tempio nel mondo esprime l'accettazione di Dio di questa volontà.
Per me valgono solo le opere scritte in ebraico.
Avatar utente
Besàseà
 
Messaggi: 975
Iscritto il: martedì 19 maggio 2015, 20:11

Re: Luca 24,27

Messaggioda France » martedì 30 giugno 2020, 13:55

Questo va bene se si parla di collettività, di Israele come nazione ed anche delle altre nazioni.
Ma se parliamo del singolo?
Il singolo può scegliere di vivere con Dio, senza re, messia, preti e religiosi vari?
Allora può esserci questa presenza?

Si dice che prima del peccato del vitello d’oro Israele era degno della presenza divina, solo dopo il peccato e’ stato necessario il tempio per accogliere la presenza divina in essi (non in esso Tempio).
France
 
Messaggi: 368
Iscritto il: martedì 1 aprile 2014, 11:53

Re: Luca 24,27

Messaggioda Tiger » martedì 30 giugno 2020, 22:07

bgaluppi ha scritto:..... Avresti detto alle vittime dell'olocausto: "abbiate fede, Dio ha un progetto"? La presenza del male nel mondo ho cercato di risolverla per anni, per fede, ma senza riuscirci;....
Per esempio, a me già il termine "olocausto" mi manda in bestia, vorrei sapere chi è stato il genio che ha attribuito questo termine al genocidio di quei poveri malcapitati ebrei e non, olocausto a chi? al dio di israele? ma scherziamo? ma questo non è un dio, ma è un mostro.

E il genocidio dei 60 milioni di indiani lasciati morire di fame da mister  Winston Churchill, anche questo olocausto a quale dio?
https://movisol.org/la-carestia-del-ben ... ascondono/


E il genocidio dei 100 milioni di nativi americani causato dai colonizzatori, questo altro olocausto a quale dio è stato offerto?
https://ogigia.altervista.org/Portale/a ... rd-america

Ma come si può di fronte a dei genocidi di questo calibro dire "olocausto? "

È chiaro che non mi riferisco a te Antonio.
Avatar utente
Tiger
 
Messaggi: 160
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2020, 8:42

Re: Luca 24,27

Messaggioda bgaluppi » mercoledì 1 luglio 2020, 0:25

Tiger, se usi ancora una singola volta linguaggio scurrile (proibito dal regolamento), ti butto fuori. Non siamo al bar, impara a dialogare in modo corretto.
Il tuo commento è stato spostato nella cartella di moderazione ed è visibile qui:
viewtopic.php?f=9&t=1035&start=480#p68395
Avatar utente
bgaluppi
 
Messaggi: 9743
Iscritto il: domenica 28 dicembre 2014, 8:13
Località: Torino

Re: Luca 24,27

Messaggioda bgaluppi » mercoledì 1 luglio 2020, 0:37

Tiger, inizio a pensare che tu sia un troll. A volte ti comporti come un troll. Non è necessario polemizzare sul termine Olocausto in riferimento alla Shoah, il mio esempio è chiaro nel contesto, in cui parlo anche del genocidio del Rwanda. Per cui, queste polemiche sono inutili e tipiche dei troll, il cui scopo è quello di alzare continuamente polverone per disturbare lo scorrimento della discussione, che oltretutto è già OT da molto tempo. Ho tollerato l’OT perché mi pareva si stesse facendo un dialogo interessante. Il punto non è la Shoah, né il termine improprio “olocausto”, ma spiegare il male nel mondo.

Se Dio intervenisse nel mondo, è ovvio che non è intervenuto affatto in numerosissime occasioni e continua a non farlo, per cui o approva le atrocità umane, oppure non Gli interessano. La spiegazione, a mio avviso, è molto più logica: semplicemente, non interviene nel mondo perché è trascendente al mondo, e cosí la sofferenza umana non è che il prodotto delle scelte umane, dell’egoismo, dell’odio, dell’avidità e del desiderio di prevalere a tutti i costi sul prossimo. Tutte qualità squisitamente originanti dalle scelte umane.

Oltre a ciò, il mondo funziona sulla base di leggi fisiche precise e immutabili autonome, per cui sarebbe assurdo che Dio fissasse quelle leggi immutabili e autonome per poi intervenire a modificarle attraverso miracoli inspiegabili che violano quelle Sue stesse leggi. Tutto è spiegabile, quando si conoscono le cose e quando; tutto diventa miracolo, quando non si conoscono, almeno per l’uomo religioso. È più obbiettivo e logico (e umile) ammettere di non avere la conoscenza per spiegare l’inspiegabile, che gridare al miracolo.
Avatar utente
bgaluppi
 
Messaggi: 9743
Iscritto il: domenica 28 dicembre 2014, 8:13
Località: Torino

Re: Luca 24,27

Messaggioda francesco.ragazzi » mercoledì 1 luglio 2020, 7:54

Anche nel Vecchio Testamento vi sono raccontati eventi miracolosi che si addensano principalmente nel contesto della liberazione del popolo di Israele dall’Egitto (Libro dell’Esodo). La loro narrazione permane frequente nei successivi contesti bellici che segnano dapprima l’epoca dell’affermazione del regno di Davide e poi la divisione del regno di Israele, fino al secondo esilio (specie in Giudici, nei due Libri di Samuele, nei due Libri dei Re). Ne emerge l’immagine di un Dio “onnipotente”, che esercita la sua piena signoria sulla storia; protegge Israele e lo educa all’osservanza della Legge, correggendo ed istruendo perché questi si mantenga fedele all’alleanza e possa così restare depositario di un piano di salvezza in favore di tutte le genti. Ma gli interventi di Dio nella storia non sono mai confinati entro la dimensione della pura onnipotenza. Essi sono collegati ad un messaggio, ad un insegnamento, all’instaurazione di un nuovo rapporto con Dio: è infatti principalmente a questi contenuti che l’evento miracoloso dispone ed intende orientare. Al miracolo è collegata la fede, come condizione del suo riconoscimento, manifestazione dell’adesione dell’uomo alle opere salvifiche di Dio. Autore del miracolo è sempre Dio, anche quando i miracoli vengono compiuti da uomini: né Mosè né i profeti compiono miracoli in loro favore o per risolvere situazioni di impaccio: è Dio che li opera attraverso di essi e, pertanto, i miracoli si realizzano in un clima di fede, di preghiera, di fiducia nell’alleanza per indirizzare popoli o singoli alla conoscenza dei piani di Dio per l'umanità o per il singolo individuo.....
Avatar utente
francesco.ragazzi
 
Messaggi: 1104
Iscritto il: martedì 1 aprile 2014, 18:17

Re: Luca 24,27

Messaggioda Tiger » mercoledì 1 luglio 2020, 12:41

bgaluppi ha scritto: ti butto fuori.

bgaluppi, non ti permetto di rispondermi in questi termini.
Avatar utente
Tiger
 
Messaggi: 160
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2020, 8:42

Re: Luca 24,27

Messaggioda speculator2 » mercoledì 1 luglio 2020, 23:10

Lo scorso anno su un forum religioso americano con 700.000 iscritti mi han dato del "troll" e sospeso, mentre un altro forum cattolico mi ha bandito "bannato" perché andavo contro l'Autorità cattolica. Mi hanno accusato di fare proselitismo; vi pare dai miei interventi? Avevo sostenuto, riferendomi e ragionando su una scrittura, che se in Cina si mangiano un cane morto ed io non posso farci niente, a me non importava. Mi han scritto che in America è proibito.

Personalmente trovo gli interventi di Tiger sinceri e stimolanti.
Non siamo all'asilo; possiamo accettare qualche espressione dura.
speculator2
 
Messaggi: 307
Iscritto il: domenica 2 febbraio 2020, 22:27

Re: Luca 24,27

Messaggioda bgaluppi » giovedì 2 luglio 2020, 8:34

Tiger, tradotto dal toscano nel gergo della rete significa "ti banno". Niente di offensivo. Tu invece ti puoi permettere di dire ad un utente che dice c***?

Speculator, c'è un regolamento che i moderatori sono tenuti ad applicare:
viewtopic.php?f=2&t=1031

Va bene se le discussioni sono anche accese, ma esistono molti modi per esprimersi nel rispetto del pensiero degli altri utenti e senza usare turpiloquio. Non sono permessi il linguaggio e i toni che Tiger ha usato, tutto qui. Non è stato bannato, né ha ricevuto un richiamo ufficiale.
Avatar utente
bgaluppi
 
Messaggi: 9743
Iscritto il: domenica 28 dicembre 2014, 8:13
Località: Torino

PrecedenteProssimo

Torna a Yeshùa

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti