Yeshu'a è Dio?

Re: Yeshu'a è Dio?

Messaggioda trizzi74 » lunedì 9 settembre 2019, 23:15

Ciao Samaritano, ti offendi se ti consiglio ti leggerti questo libro? Molto probabilmente ti aiuterà ad avere delle idee più chiare riguardo a questa dottrina.
Ecco il titolo: "I cristiani hanno un solo Dio o tre? La trinità: nascita e senso di una dottrina cristiana" di Helmut Fischer, edito da Claudiana.
Ho trovato il pdf con la sola introduzione e l'indice del libro.
Allegati
i-cristiani-hanno-un-solo-dio-o-tre-la-trinita-nascita-e-senso-di-una-dottrina-cristiana-571.pdf
(54.54 KiB) Scaricato 7 volte
"Le religioni sono sistemi di guarigioni per i mali della psiche, dal che deriva il naturale corollario che chi è spiritualmente sano non ha bisogno di religioni."
Carl Gustav Jung
trizzi74
 
Messaggi: 600
Iscritto il: martedì 1 aprile 2014, 17:36

Re: Yeshu'a è Dio?

Messaggioda Samaritano » martedì 10 settembre 2019, 8:23

Grazie per la segnalazione! È da leggere sicuramente.
Avatar utente
Samaritano
 
Messaggi: 48
Iscritto il: domenica 1 settembre 2019, 12:49

Re: Yeshu'a è Dio?

Messaggioda France » martedì 10 settembre 2019, 9:37

La presunta divinità di Yeshùa si può intuire solo nei Vangeli detto dai cristiani anche Nuovo Testamento, proprio perché dovrebbero essere la continuazione delle scritture ebraiche dette anche Vecchio Testamento.
Qui è presente la professione di fede dell’ebraismo “shema Israel Adonay Helohim Adonay Echad” Dio è UNO!
quale occasione migliore per dire che Dio è tre Padre figlio e spirito santo.
France
 
Messaggi: 275
Iscritto il: martedì 1 aprile 2014, 11:53

Re: Yeshu'a è Dio?

Messaggioda Samaritano » martedì 10 settembre 2019, 11:52

Comunque con sto scoglio della Trinità vedo che le persone si incartano parecchio.. in realtà il cristianesimo ha spiegato abbastanza bene la faccenda , ed alludo a quel che spiegò Benedetto xvi e padri della chiesta quali Agostino. Basta andare a vedere il conflitto contro Ario x rendersi conto che tutto sommato sono proprio coloro che negano la Trinità che rischiano di cadere nel politeismo, e nn il contrario (come qui spesso ho letto).
Sicuramente è un po' complesso il concetto della Trinità, ed ovviamente nn può essere del tutto intellegibile per noi comuni mortali, ma nn è così in conflitto col monoteismo come qui alcuni vogliono far intendere. Io credo piuttosto che il problema sia stato quello di voler per forza definire in un concetto ("la Trinità") qualcosa che è per forza indefinibile per noi uomini: Dio. Insomma Ario ha sollevato un problema che ha obbligato altri ad affrontare e risolvere un problema con la limitatezza di chi in effetti non ha la capacità di rendere intellegibile al 100% un /Mistero della fede. Attenzione con misteroo della fede nn si intende la Trinità, ma la "Sostanza di Dio".
La teologia fa nascere equivoci in effetti, a volte sarebbe meglio star zitti che tentare di spiegare.
Ma a chi pensa che per altri haShem sia trascendenza faccio presente che per l ebraismo ortodosso Mosè riuscì a scorgere il nodo del tefillin sulla nuca di Dio sul Sinai....
Io attendo risposte e spiegazioni.
Avatar utente
Samaritano
 
Messaggi: 48
Iscritto il: domenica 1 settembre 2019, 12:49

Re: Yeshu'a è Dio?

Messaggioda trizzi74 » martedì 10 settembre 2019, 14:05

Samaritano ha scritto:Grazie per la segnalazione! È da leggere sicuramente.

Un altro libro da leggere è
"Generato prima di tutti i secoli? La controversia sull’origine di Cristo" di Karl-Josef Kuschel, ed. Queriniana.
"Le religioni sono sistemi di guarigioni per i mali della psiche, dal che deriva il naturale corollario che chi è spiritualmente sano non ha bisogno di religioni."
Carl Gustav Jung
trizzi74
 
Messaggi: 600
Iscritto il: martedì 1 aprile 2014, 17:36

Re: Yeshu'a è Dio?

Messaggioda Luigi » mercoledì 11 settembre 2019, 9:01

Caro Samaritano
E' indiscutibile che LUI come Figlio è Dio, come lo esplica Il Padre "in Ebrei 1..", quando Lo presenta al mondo; inoltre LUI è venuto nel mondo affinche noi tutti "che eravamo morti nei falli e nei peccati", potessimo vivere per mezzo di LUI "1 Gv. 4, 7-9".
Ma chi non confessa Gesù Cristo come IL Figlio di Dio, è ancora morto nei falli e nei peccati "1 Gv. 4, 13-16", sebbene si vanti della sua sapienza razionale...
Ma la scrittura recita anche oltre, recitando che : chi LO nega, LO rigetta; chi non confessa che LUI è venuto nella carne , non è da Dio, ma è un anticristo, spinto dallo spirito dell'anticristo.
Il modello apostolico ,è inconfutabile, e i Suoi apostoli e discepoli, predicavano il Suo NOme come speranza e salvezza del mondo.
Predicavano di Ravvedersi, e di confessare IL Figlio di Dio Gesù Cristo, come proprio Signore e Salvatore, e in LUI a credere con tutto il cuore per essere redenti, Riconciliati
Ora chi non si ravvede è ancora cieco, morto nei falli e nei peccati , e non conosce nulla di DIO, ma spinto e sedotto dallo spirito dell'errore, poichè il velo..., cade in Cristo, quando a LUI ognuno si convertirà, confessandolo con la bocca e col cuore come proprio Signore e Salvatore, per nascere di Nuovo , di acqua e Spirito."Atti 8, 36-38

Senza LO Spirito, non si annuncia Cristo come gli apostoli "Atti 9.."; senza LO Spirito , si è lontani da Dio, e la Sua Ira incombe su chi non crede nel Nome del Figlio Suo, che ha mandato nel mondo , per esserne IL Salvatore;
senza LO Spirito, si è come i farisei, che perseguitavano tutti i discepoli che annunciavano e predicavano Cristo Gesù crocifisso e Risorto.
Infine LUI a Tutti ha detto: Venite a me voi tutti che siete aggravati e stanchi , ed IO vi darò riposo...."Matteo 11, 28"
ora tutti quelli che hanno invocato il Suo NOme , che LO hanno seguito, che LO hanno come proprio Signore e Salvatore, sono stati fatti figliuoli di Dio di adozione...,
mentre chi rifiuta di credere in LUI e di confessarlo, l'Ira di Dio resta su di loro
Dio ora chiama Tutti a ravvedimento e a credere e confessare il NOme del Figlio Suo che ha mandato.
Questa è Parola di Dio; chi ha orecchio da udire oda..

Ciao caro
Luigi
 
Messaggi: 446
Iscritto il: martedì 31 marzo 2015, 21:02

Re: Yeshu'a è Dio?

Messaggioda Samaritano » mercoledì 11 settembre 2019, 11:03

Ma sai, Luigi..
Sto leggendo da pg 55 (sono arrivato a 61) e mi sto rendendo conto che qui ci sono alcuni che sono più vicini all' ateismo che ad altro... Ma se nn credono a nulla chi glielo fa fare di leggere la Bibbia? Cambiassero sport....
Mi sto sorbendo l' ennesima volta la Storia di Costantino, e di quello che "combinerà" quest' antipaticissimo personaggio sulla pelle dei credenti con Cristianesimo , Mitraismo , e chissà cos altro.
Non si riesce però , da parte di chi lo cita, ad elaborare nulla di quanto si è appreso (e mi rendo conto che per un credente li x li possa risultare scioccante scoprire certe dinamiche avvenute allora, e che possa quindi andare in confusione) Signori, Costantino NON inventa il Cristianesimo, ma lo sdogana. Il Cristianesimo, che già esiste da secoli , concederà all' impero qualcosa in cambio. Muterà alcuni aspetti esteriori rendendosi più digeribile ai gentili (chiaramente culturalmente per la gran parte ancora politeisti).
È "politica", nn c'è "creazione" di nulla e nessuno inventa nulla dal nulla in quel frangente....
Ma è veramente così difficile da capire? Sapete cosa avete scoperto? Avete scoperto che magari da quel momento i cristiani cesseranno di utilizzare l ichthys, nn avete scoperto la nascita dei cristiani... Vi rendete conto della differenza?
Per chi fosse interessato ad osservare praticamente l intima commistione che si verrà a creare in quella fase storica tra cristianesimo e mitraismo segnalo la Basilica di San Clemente a Roma. Non vi rovino la sorpresa ed il piacere della scoperta quindi nn aggiungo altro...
Avatar utente
Samaritano
 
Messaggi: 48
Iscritto il: domenica 1 settembre 2019, 12:49

Re: Yeshu'a è Dio?

Messaggioda Gianni » mercoledì 11 settembre 2019, 12:02

Samaritano, tu dici che Costantino non inventa il Cristianesimo, ma lo sdogana.

Intanto occorre definire cosa sia il Cristianesimo. Di fatto Costantino non lo sdoganò ma creò una religione di stato fondendo la regione di una chiesa ormai apostata con il paganesimo. Dopo il periodo apostolico nella chiesa entrò l’apostasia, come Paolo stesso aveva profetizzato. Al tempo di Costantino quella religione apostata dilagava e l’imperatore si trovò di fronte a due scelte: annientarla o farne la religione dell’impero. Scelse di annetterla.

Ma sia ben chiaro che siamo parlando di una religione ormai apostata, anche se in essa vi erano tuttavia ancora alcune sane dottrine.

Nella sua opera di fusione Costantino dovette far combaciare quella religione (apostata) con il paganesimo romano. Ecco allora i cambiamenti: il sabato ebraico divenne la pagana domenica. Gli dei pagani romani divennero i “santi” della nuova religione di stato. La trinità rientra in questa fusione. Termini come “Pontefice Massimo” e simili furono adottati dalla nuova religione. Il Cristianesimo è questo. Nulla a che fare con la chiesa fondata da Yeshùa.

Tuo malgrado, lo riconosci quando dici che Costantino rese la sua operazione più digeribile ai pagani.
Avatar utente
Gianni
Site Admin
 
Messaggi: 6481
Iscritto il: giovedì 12 marzo 2009, 11:16
Località: Viareggio

Re: Yeshu'a è Dio?

Messaggioda Samaritano » mercoledì 11 settembre 2019, 12:44

Ripeti più volte la parola "apostata" e lo fai dogmaticamente perché come tu dici che era apostata io ti posso dire che non lo era.
Il resto di cui parli è forma, nn sostanza.. se solo cogliessi il reale peso delle cose ti renderesti conto di quale inutile esercizio intellettuale stai facendo...
Avatar utente
Samaritano
 
Messaggi: 48
Iscritto il: domenica 1 settembre 2019, 12:49

Re: Yeshu'a è Dio?

Messaggioda bgaluppi » mercoledì 11 settembre 2019, 13:22

Samaritano, Gianni è un biblista con 40 anni di studio alle spalle e forse più. Conosce bene il greco e l'ebraico, nonché la storia e la teologia del Cristianesimo, oltre alla storia greca e romana (proveniendo da studi classici ed essendo laureato anche in teologia e filosofia). Ti posso assicurare che riesce benissimo a cogliere il reale peso delle cose. Altrettanto non fanno i religiosi che, partendo dalla dottrina cristiana, si lanciano in interpretazioni della Scrittura senza avere alcuna base linguistica, storica e filologico-critica, tutti presupposti necessari al fine della biblistica (lo studio accurato e scientifico del testo biblico). ;)

Con questo, per farti sapere che la discussione biblica con Gianni deve superare la mera opinione personale e svolgersi su piani piuttosto articolati.
Avatar utente
bgaluppi
 
Messaggi: 9114
Iscritto il: domenica 28 dicembre 2014, 8:13
Località: Torino

PrecedenteProssimo

Torna a Yeshùa

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite