Pagina 1 di 1

Parabole:granello di senape,lievito,tesoro nascosto

MessaggioInviato: giovedì 12 febbraio 2015, 9:03
da Eleazar
Trattasi di Mattreo 13:31-52. Avrei piacere di confrontare le vostre opinioni su queste parabole.
Cosa stava insegnando il maestro?

Re: Parabole:granello di senape,lievito,tesoro nascosto

MessaggioInviato: venerdì 13 febbraio 2015, 1:12
da AKRAGAS
Ciao Andrea.
Cosa insegnava il maestro?
Premessa
Prima di provare ad entrare nel merito vorrei fare una introduzione che a me pare basilare e vorrei allo stesso tempo chiedervi cosa ne pensate. Successivamente, tempo permettendo in quanto ho molti impegni, proverò a sviluppare qualcosa . Naturalmente chiedo l’aiuto dei fratelli perché non sono un biblista.
Vorrei sottolineare per chi non ne è a conoscenza che nella letteratura rabbinica esistono centinaia di parabole. Dico questo in quanto alcune di queste parabole narrate da Yeshua possono essere rivisitate nello stile di esposizione appunto in questa tradizione e pertanto si può giungere meglio alla comprensione dei testi esposti.
Come molti di noi hanno appreso il messia Yeshua era un ebreo ben inserito nel contesto sociale e culturale dell’ambiente ebraico, sua patria terrena, e usava esprimersi con azioni e parole in perfetta armonia con la Santa Torah, e avendo conoscenza delle tradizioni allora esistenti delle varie correnti giudaiche.
In linea teorica penso che l’approccio nei confronti del cosiddetto nuovo testamento debba usare come metro di paragone il Tanach e la letteratura rabbinica in quanto permette di fare una analisi contestuale al biblista. Al contrario, un approccio che non tenga conto del retroterra ebraico aumenta il rischio di interpretazioni fuorvianti.
Ma poiché ci vorrebbe tempo per una trattazione del genere mi limito a darne un significato sintetico, poi si potrà volendo sviluppare.

Re: Parabole:granello di senape,lievito,tesoro nascosto

MessaggioInviato: venerdì 13 febbraio 2015, 1:26
da AKRAGAS
Il regno dei Cieli…
Il credente, avendo ricevuto la caparra dello spirito Santo ha già messo il piede nel regno dei Cieli (consentitemi questa espressione se volete), ma vi entrerà definitivamente alla resurrezione.
Le parabole del lievito e del granello di senape sono due parabole simili (gemelle). Esse vogliono esprimere lo stesso concetto, ovvero che il regno di D-o era già all’opera e in espansione. Infatti Yeshua disse che il regno è giunto tra voi. (Matteo 12:28 Luca 11:20).
Le parabole del tesoro nascosto e della perlasono anch’esse due gemelle. Esse indicano il prezzo che il credente deve pagare per entrare nel regno dei Cieli. In altre parole significa che il credente è disposto a rinunciare a tutto ciò che per lui è prezioso per seguire la verità servendo D-o.
Le parabole delle zizzanie e della rete dei pesci sono altre due gemelle. Significano secondo me che molti cono i chiamati ma soltanto pochi saranno eletti
Questa è una rapida sintesi se ci sono errori corregetemi
Ciao

Re: Parabole:granello di senape,lievito,tesoro nascosto

MessaggioInviato: lunedì 29 aprile 2019, 0:16
da speculator
Circa il tesoro nascosto nella vita di Apollonio di Thiana di Filostrato Apollonio di fronte ad una disputa se il tesoro apparteneva al primo padrone del campo o al secondo Apollonio dice che sono due persone di poca filosofia per litigare per cosi poco.

Re: Parabole:granello di senape,lievito,tesoro nascosto

MessaggioInviato: mercoledì 22 maggio 2019, 20:20
da speculator
Quindi non conta il valore del tesoro e neanche i diritti di proprietà ma qualcosa altro.

Re: Parabole:granello di senape,lievito,tesoro nascosto

MessaggioInviato: domenica 26 maggio 2019, 20:28
da speculator
Il tesoro e' Gesù e la sua parola che abbiamo davanti.

Non è vantaggi materiali o di conoscenza.

Non è neanche quello che gli esperti giudici ti dicono o assegnano.

Re: Parabole:granello di senape,lievito,tesoro nascosto

MessaggioInviato: venerdì 5 luglio 2019, 10:46
da speculator
Poco prima della parabola del tesoro aveva detto: "chi ha orecchio per udire ascolti".