Storicità dei vangeli

Storicità dei vangeli

Messaggioda trizzi74 » mercoledì 12 luglio 2017, 11:26

Caro Gianni, diversi studiosi ritengono che nei Vangeli sia presente una parte di materiale non storico.
Tu hai riscontrato qualcosa di simile nello studio dei Vangeli?
Quali motivi hanno questi studiosi per arrivare a queste conclusioni?
"Le religioni sono sistemi di guarigioni per i mali della psiche, dal che deriva il naturale corollario che chi è spiritualmente sano non ha bisogno di religioni."
Carl Gustav Jung
trizzi74
 
Messaggi: 321
Iscritto il: martedì 1 aprile 2014, 17:36

Re: Storicità dei vangeli

Messaggioda Gianni » mercoledì 12 luglio 2017, 14:55

Non saprei davvero, Trizzi, perchè costoro parlino di materiale non storico. Il fatto che essi abbiano dubbi o che addirittura leggano troppo superficialmente la Scrittura, non comporta affatto che la Bibbia non sia storica. Se poi hai casi particolari da portare, possiamo trattarli.
Avatar utente
Gianni
Site Admin
 
Messaggi: 5262
Iscritto il: giovedì 12 marzo 2009, 11:16
Località: Viareggio

Re: Storicità dei vangeli

Messaggioda Daminagor » mercoledì 19 luglio 2017, 9:10

Caro Gianni, facendo un'analisi oggettiva, è sostenibile la tesi che vede storicamente Gesù come uno zelota, un guerrigliero ribelle a capo di un "partito d'azione" anti-romana?
Avatar utente
Daminagor
 
Messaggi: 494
Iscritto il: domenica 29 gennaio 2017, 10:40

Re: Storicità dei vangeli

Messaggioda Gianni » mercoledì 19 luglio 2017, 9:18

Questa è un'assurdità, perchè Yeshùa era un pacifico e un pacificatore. Aveva tuttavia tra i suoi apostoli due ex zeloti.
Avatar utente
Gianni
Site Admin
 
Messaggi: 5262
Iscritto il: giovedì 12 marzo 2009, 11:16
Località: Viareggio

Re: Storicità dei vangeli

Messaggioda Daminagor » mercoledì 19 luglio 2017, 13:08

E quando dice che non è venuto a portare la pace ma la spada?
E quando dice che è venuto per separare l'uomo da suo padre?
Non erano forse questi atteggiamenti dei ribelli zeloti?
Avatar utente
Daminagor
 
Messaggi: 494
Iscritto il: domenica 29 gennaio 2017, 10:40

Re: Storicità dei vangeli

Messaggioda bgaluppi » mercoledì 19 luglio 2017, 13:15

Dice anche “Riponi la tua spada al suo posto, perché tutti quelli che prendono la spada, periranno di spada” (Mt 26:52). È ovvio che non può incitare all'uso della spada da una parte e condannarlo da un'altra. "Portare la spada" significa che la sua presenza sarà causa di discordie e tribolazioni per chi crede in lui; che la fede in lui avrebbe causato dissidi all'interno delle famiglie. Infatti, essendo stato rifiutato e condannato da Israele, ciò avrebbe costituito un problema per chi, soprattutto all'interno di Israele, credeva in lui. Diverse volte Yeshùa annuncia ai discepoli le sofferenze e gli ostacoli che avrebbero patito e incontrato.
Avatar utente
bgaluppi
 
Messaggi: 6340
Iscritto il: domenica 28 dicembre 2014, 8:13
Località: Torino

Re: Storicità dei vangeli

Messaggioda Armando » giovedì 17 agosto 2017, 18:21

Buona serata a tutti

Ciao Antonio .Concordo solo su il fatto che i nagazionisti sono dappertutto , e vedo che ne nascono sempre ...

Scusami , ma mi dai l'impressione di escludere totalmente il contesto immediato del racconto biblico con certe tue affermazioni .

"Semplifichiamo "

Matt. 26:51 Ed ecco, uno di quelli che erano con lui, stesa la mano, prese la spada, la sfoderò e, colpito il servo del sommo sacerdote, gli recise l'orecchio. 52 Allora Gesù gli disse: «Riponi la tua spada al suo posto, perché tutti quelli che prendono la spada, periranno di spada.


Come dire :[ State fermi non reagite ! ]
Acquista a mio avviso ancora più senso anche queste altre parole ... Matt.26:53 Credi forse che io non potrei pregare il Padre mio che mi manderebbe in questo istante più di dodici legioni d'angeli?

Dodici legioni di angeli ?
Ma in quanti erano presenti quante persone c'erano realmente in quella occasione ?



I fatti descritti dai vangeli dicono che centinaia di soldati romani erano impiegati in quella operazione . I seguaci di Yeshua erano dunque accerchiati, traditi ,senza speranze .

Reagire in quella occasione sarebbe stato solo un suicidio.

Ecco che la frase, a mia veduta rivolta solo ai discepoli "Riponi la tua spada al suo posto, perché tutti quelli che prendono la spada, periranno di spada" . Acquista altro significato.
Metà di un proverbio arabo...
"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità."
Armando
 
Messaggi: 316
Iscritto il: giovedì 19 novembre 2015, 15:10

Re: Storicità dei vangeli

Messaggioda LucaincercadiDio » venerdì 18 agosto 2017, 0:47

Armando ciao, occorre leggere anche i versetti successivi per comprendere meglio..

Matteo 26:54 In tal caso, come si adempirebbero le Scritture secondo le quali deve accadere così?”
Ma il discorso si fa molto più complesso.
Se analizziamo il passo parallelo in Luca 22:50 Uno di loro perfino colpì lo schiavo del sommo sacerdote, staccandogli l’orecchio destro. 51 Ma, rispondendo, Gesù disse: “Lasciate andare fin qui”. E toccato l’orecchio, lo sanò.. notiamo che Gesù compie un miracolo a fin di bene, e dunque avrebbe potuto comunque in ogni caso cambiare la situazione a suo vantaggio come già era successo durante il suo ministero, quando riusciva a evadere la folla..ma non era ancora il suo tempo, nota bene che le scritture dovevano adempirsi.

Se prendiamo Giovanni, l'agiografo ci dice chi colpi lo schiavo, ma nota bene il versetto 11

Giovanni 18:10 Quindi Simon Pietro, siccome aveva una spada, la trasse e colpì lo schiavo del sommo sacerdote, staccandogli l’orecchio destro. Il nome dello schiavo era Malco. 11 Gesù comunque disse a Pietro: “Metti la spada nel fodero. Il calice che il Padre mi ha dato, non dovrei io berlo ad ogni costo?”
Ora non sappiamo perché Pietro reagì così,aveva forse fiducia in qualche gesto miracoloso di Gesù?
Il numero dei seguaci di Gesù era pari agli avversari?
O semplicemente Pietro, di cui ben conosciamo il temperamento agi in modo impulsivo invigorito probabilmente dal dialogo avvenuto prima della cattura di Gesù?

Fatto sta che il vero significato del versetto è un ammonimento vero e proprio, nota come Gesù fa ragionare Pietro con 3 domande una dietro l'altra.
Poi una volta di fronte a Pilato troviamo a conferma un'altra scrittura.
Giovanni 18:36 Gesù rispose: “Il mio regno non fa parte di questo mondo. Se il mio regno facesse parte di questo mondo, i miei servitori avrebbero combattuto perché non fossi consegnato ai giudei. Ma ora il mio regno non è di qui”.
Quindi alla base delle scritture possiamo escludere ogni tipo di collegamento tra Gesù e la setta degli zeloti.
:-)
LucaincercadiDio
 
Messaggi: 144
Iscritto il: domenica 16 ottobre 2016, 14:41

Re: Storicità dei vangeli

Messaggioda Armando » sabato 19 agosto 2017, 4:18

Dato che ho avuto un ripensamento ed ho interrotto il silenzio radio vado avanti.

Ciao Luca , tu escludi dunque ogni tipo di connessione tra Gesù e la setta dei zeloti .
Capisco... e penso che sei in buona compagnia.

A mia volta ti invito a seguirmi in Luca 22:35 .

Poi disse loro: «Quando vi mandai senza borsa, senza sacca da viaggio e senza calzari, vi è forse mancato qualcosa?» Essi risposero: «Niente». Ed egli disse loro: 36 «Ma ora, chi ha una borsa, la prenda; così pure una sacca; e chi non ha spada, venda il mantello e ne compri una. 37 Perché io vi dico che in me dev'essere adempiuto ciò che è scritto: "Egli è stato contato tra i malfattori". Infatti, le cose che si riferiscono a me, stanno per compiersi». 38 Ed essi dissero: «Signore, ecco qui due spade!» Ma egli disse loro: «Basta!»

Nota che Yeshua si rivolge a tutti i discepoli parlando al plurale assicurandosi che tutti abbiano spade .

In risposta i discepoli offrono due spade a Yeshua . 2 spade ? E perché non una ?
Forse perché i guerrieri ebrei combattevano con due spade? , una corta ed una lunga?

Ma poi perché Yeshua dice basta ? <quel Basta !> In Luca 22:38 secondo te quel accento esclamativo esiste nel originale greco ? è inteso come "non ne posso più , oppure 2 spade?basta così ...o che altro ?

Mi sembra logico pensare quindi che quel Pietro e la sua spada non sono da considerarsi come un caso a se ,ed isolato .



Ed ancora ... Luca 22: 49 Quelli che erano con lui, vedendo ciò che stava per succedere, dissero: «Signore, dobbiamo colpire con la spada?



Dunque stando alla scrittura quanti discepoli c'erano pronti a colpire con una spada ?

Non credi poi che Le armi nei territori occupati dovevamo essere state bandite alla popolazione ,requisite dai stessi romani?


Personalmente , quindi con queste scritture sostengo che quel Yeshua e quei discepoli erano dei combattenti tutti armati.


Personalmente poi Yeshua invitando a comperare altre spade mi conferma che il genere di persone a cui è rivolto l'invito le sapessero pure usare.
Non diamolo per scontato questo fatto quelle spade avrebbero incontrato altre spade dovevano essere brandite quindi da guerrieri , e non da artigiani agricoltori gente qualunque ,servivano per fronteggiare l'esercito più potente ed addestrato di allora . i centurioni romani non mezze calzette.

Ciao :-)
Metà di un proverbio arabo...
"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità."
Armando
 
Messaggi: 316
Iscritto il: giovedì 19 novembre 2015, 15:10

Re: Storicità dei vangeli

Messaggioda Jon » sabato 19 agosto 2017, 5:18

C'erano forse soldati romani ad arrestare Yeshúa quella notte? [-X
Romani 11:16 Se le primizie sono sante, lo sarà anche tutta la pasta; se è santa la radice, lo saranno anche i rami. 24 ... quanto più essi, che sono della medesima natura, potranno venire di nuovo innestati sul proprio olivo!
Avatar utente
Jon
 
Messaggi: 905
Iscritto il: mercoledì 30 dicembre 2015, 22:59
Località: Venezia

Prossimo

Torna a Scritture Greche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti