Gn 6 e gli uomini potenti

Gn 6 e gli uomini potenti

Messaggioda EvangELion » sabato 11 novembre 2017, 12:06

Ciao a tutti, mi chiamo Silvano, credo in Cristo e vi seguo da un pò di tempo, il vostro sito ha sciolto molti miei dubbi, e vi ringrazio.
Apro questo thread (sperando di non sbagliare qualcosa) per una questione mai troppo risolta; Genesi 6.
Al versetto 4 è detto che "In quel tempo c'erano sulla terra i giganti, e ci furono anche in seguito, quando i figli di Dio si unirono alle figlie degli uomini, ed ebbero da loro dei figli. Questi sono gli uomini potenti che, fin dai tempi antichi, sono stati famosi"
Ora, quello che vorrei ben capire non è tanto chi fossero questi Nefhilim(giganti) su cui ognuno dice la sua (aborti, immorali, etc.), quanto pittusto se questi nefhilim fossero appunto "gli uomini potenti che, fin dai tempi antichi, sono stati famosi"

Se cosi fosse leggeremmo il vers.4 così: "In quel tempo c'erano sulla terra i giganti, (aperta parentesi) e ci furono anche in seguito, quando i figli di Dio si unirono alle figlie degli uomini, ed ebbero da loro dei figli(chiusa parentesi). Questi sono gli uomini potenti che, fin dai tempi antichi, sono stati famosi."
Ovvero come se l'intento ultimo dell'agiografo fosse quello di dire chi erano effettivamente questi giganti. Personalmente è così che lo leggo ogni volta, viceversa, credo che il contesto non avrebbe molto senso.
TUTTAVIA;
molti sostengono che "gli uomini potenti, che sono stati famosi" fossero proprio la prole nata dall'unione tra i benè haElohim (figli di Dio) e banòt haadam (figlie dell'uomo)
Anche leggendo sul web c'è una vaga confusione.
Qual'è la giusta interpretazione?
Credo che questo sia un buon punto da cui partire, così da permettere una migliore analisi di tutto il capitolo.
Un abbraccio
EvangELion
 
Messaggi: 6
Iscritto il: sabato 11 novembre 2017, 11:55

Re: Gn 6 e gli uomini potenti

Messaggioda mimymattio » sabato 11 novembre 2017, 12:49

Ciao e benvenuto Silvano.

Ti posso consigliare di leggere queste due pagine: http://www.biblistica.it/wordpress/wp-c ... i-Gn-6.pdf

Shabbat Shalom
mimymattio
 
Messaggi: 231
Iscritto il: domenica 16 luglio 2017, 18:31

Re: Gn 6 e gli uomini potenti

Messaggioda EvangELion » sabato 11 novembre 2017, 16:47

ciao mimymattio
dunque, ho letto quello studio, non si affronta nello specifico se "gli eroi dell'antichità" fossero appunto i "giganti" o se invece questi eroi fossero la prole nata dai figli di Dio o figli dell'uomo. O meglio, lo studio lascia supporre in due righe che fossero i nefhilim, ma più di questo nient'altro.
Tralaltro secondo una tradizione ebraica questi nephilim non erano giganti bensì "aborti" divenuti "eroi, uomini famosi" per lo scandalo che suscitarono. Insomma ci sono troppi conti che non tornano.
grazie

Shalom
EvangELion
 
Messaggi: 6
Iscritto il: sabato 11 novembre 2017, 11:55

Re: Gn 6 e gli uomini potenti

Messaggioda mimymattio » sabato 11 novembre 2017, 16:55

Sì, ci sono varie interpretazioni e quella da te citata è riportata da un utente del forum consulenzaebraica. Le interpretazioni sono varie e tra le più svariate, per scegliere la migliore forse potremmo fare un confronto con ciò che viene citato nelle Scritture Greche degli stessi fatti. Pietro e Giuda, e ancora nello specifico la letteratura giudaica extra biblica, ci possono dare dei suggerimenti.
mimymattio
 
Messaggi: 231
Iscritto il: domenica 16 luglio 2017, 18:31

Re: Gn 6 e gli uomini potenti

Messaggioda EvangELion » domenica 12 novembre 2017, 11:28

Sono d'accordo. Per quanto riguarda i figli di Dio, anche lo studio interpreta questi come la stirpe venuta da Seth, ovvero i giusti che si accoppiarono con gli ingiusti (Caino); mi viene però difficile da credere dato che in 1Corinzi 7 è detto "il marito non credente è santificato nella moglie, e la moglie non credente è santificata nel marito credente". Magari sbaglio ma non riesco proprio a conciliare.
La Settanta ha tradotto in greco ghígantes e le nostre traduzioni si rifanno ad essa. Non so però se sia affidabile siccome la stessa LXX traduce “angeli” i cosidetti figli di Dio, e nello studio da te riportato vien detto che la traduzione angeli non è per niente appropriata.
Tuttavia, facendo una analisi attenta dell'AT, pare che l'espressione figli di Dio vuole spesso indicare la corte celeste; per esempio Giobbe 1:6, 2:1 e 38:7
ma anche il Salmo89:6 :
"Poiché chi, nei cieli, è paragonabile al SIGNORE? Chi è simile al SIGNORE tra i figli di Dio?"
Tuttavia il Salmo 82 quando afferma che:
"Io ho detto: "Voi siete dèi, siete figli dell'Altissimo" si sta espressamente riferendo ai giudici, che avevano il compito di "difendere la causa del debole e di fare giustizia al povero"

I versetti di Pietro e di Giuda sono molto interessanti, parlano di angeli che peccarono.
Ma, anche qui, non è detto si riferiscano al Genesi 6; se volessimo identificare la corte angelica con i figli di Dio di Gn leggeremo che questi si unirono agli uomini e fecero loro dei figli. Ma Gesù afferma chiaramente in Marco12:24 che questi "né prendono né danno moglie".
Insomma, confusione totale :-)

Shalom
EvangELion
 
Messaggi: 6
Iscritto il: sabato 11 novembre 2017, 11:55

Re: Gn 6 e gli uomini potenti

Messaggioda bgaluppi » domenica 12 novembre 2017, 19:04

Ciao EvangElion e benvenuto. Bisogna tenere a mente che i vangeli furono scritti in seguito alla rivelazione di Yeshùa. Ciò che la Bibbia rivela nel corso dei secoli appartiene al suo tempo. :-)
Avatar utente
bgaluppi
 
Messaggi: 6340
Iscritto il: domenica 28 dicembre 2014, 8:13
Località: Torino

Re: Gn 6 e gli uomini potenti

Messaggioda EvangELion » domenica 12 novembre 2017, 19:50

Ciao bgaluppi :-)
E' vero, certo è che il vangelo getta nuova luce e una miglior comprensione di molti passi del Tanakh - ad esempio le profezie di Daniele -. Tu bgaluppi come analizzi il capitolo 6 di Genesi?
EvangELion
 
Messaggi: 6
Iscritto il: sabato 11 novembre 2017, 11:55

Re: Gn 6 e gli uomini potenti

Messaggioda Israel75 » domenica 12 novembre 2017, 19:59

Ma Gesù afferma chiaramente in Marco12:24 che questi "né prendono né danno moglie".

:-)
ciao benvenuto :-) , in questo caso specifico Gesù si riferisce ai risorti che verranno dopo il suo ritorno, "voi sarete come angeli nei cieli" è al futuro, ....... :-) :-) :-)
1Cor 15:52 in un momento, in un batter d'occhio, al suono dell'ultima tromba. Perché la tromba squillerà, e i morti risusciteranno incorruttibili, e noi saremo trasformati.


Ciao. :-)
Shalom
(Giac 4:6) Anzi, egli ci accorda una grazia maggiore; perciò la Scrittura (Is 10:33) dice: «Dio resiste ai superbi e dà grazia agli umili».
Avatar utente
Israel75
 
Messaggi: 1792
Iscritto il: mercoledì 26 marzo 2014, 17:27

Re: Gn 6 e gli uomini potenti

Messaggioda bgaluppi » giovedì 16 novembre 2017, 12:05

Ciao EvangElion, scusa ma purtroppo non ho internet a casa in questo periodo e non riesco a partecipare al forum. Sto cercando di risolvere il problema...
Avatar utente
bgaluppi
 
Messaggi: 6340
Iscritto il: domenica 28 dicembre 2014, 8:13
Località: Torino

Re: Gn 6 e gli uomini potenti

Messaggioda bgaluppi » giovedì 16 novembre 2017, 18:55

Abbiamo discusso a fondo il cap. 6 di Genesi sul forum, anche con Besasea. Per lui, e altri esperti di lingua ebraica, sai che i figli di Dio erano in realtà figli dei nobili, mentre i nefilim erano aborti. Dopo lungo discutere, sono giunto alla conclusione che è davvero difficile stabilire la verità. Certo è che altri traduttori ebrei degni di nota, come Luzzatto, indicano i nefilim come "giganti". Rashì stesso spiega:

“They were called נְפִילִים because they fell (נָפְלוּ) and caused the world to fall (הִפִּילוּ) (Gen. Rabbah 26:7), and in the Hebrew language it means giants (Pirkei d’Rabbi Eliezer, ch. 22 and Targum Jonathan).”

I nefilim "caddero", e causarono la caduta del mondo. Rashì afferma che il termine, in ebraico, significa "giganti", ma Besasea non era d'accordo. Boh?

La mia conclusione, dunque, è provare ad applicare al testo i vari significati e vedere quali esprimono maggior senso nel contesto. C'è da chiedersi: Dio decise di distruggere il mondo perché i figli dei nobili peccarono decidendo di accoppiarsi con donne non nobili? E perché praticavano aborti? Mi pare che gli uomini facciano molto peggio in epoche successive... Certamente, tale pratica avrebbe causato la scomparsa della stirpe dei nobili, e se pensiamo come Dio si sia costituito un popolo dalla discendenza di Abraamo per un motivo preciso, questa lettura potrebbe avere senso.

Io credo che Genesi vada letta con grande attenzione e con mente molto "aperta". Il diluvio, inoltre, distrugge davvero tutta l'umanità, o è un racconto che narra di un evento pur reale ma che contiene un significato simbolico particolare?
Avatar utente
bgaluppi
 
Messaggi: 6340
Iscritto il: domenica 28 dicembre 2014, 8:13
Località: Torino

Prossimo

Torna a Scritture Ebraiche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite