Gn 2:23-25 - Chi l'ha detto?

Re: Gn 2:23-25 - Chi l'ha detto?

Messaggioda LucaincercadiDio » giovedì 9 agosto 2018, 15:16

Forse è più interessante domandarsi perché “questa volta essa è carne della mia carne” e altro.

Anche Biglino ha una tesi tutta sua...che per certi versi è interessante!
O per lo meno curiosa... b-)
Potrebbe essere stato l’ultimo tentativo di una serie andate male e che non avevano convinto l’uomo....
Beh il risultato direi non è niente male!!! :-)
LucaincercadiDio
 
Messaggi: 170
Iscritto il: domenica 16 ottobre 2016, 14:41

Re: Gn 2:23-25 - Chi l'ha detto?

Messaggioda Gianni » giovedì 9 agosto 2018, 16:33

L’ultimo tentativo di una serie andate male ... Beh, mi sa che questa tesi non è originale del Biglino. Lui deve aver letto il componimento di quella bambina delle elementari che svolse un tema sulla creazione. Lei, acuta e maliziosa, scrisse: "Dio creò l'uomo, poi si disse tra sé: 'Posso fare di meglio'. E creò la donna".
Avatar utente
Gianni
Site Admin
 
Messaggi: 5694
Iscritto il: giovedì 12 marzo 2009, 11:16
Località: Viareggio

Re: Gn 2:23-25 - Chi l'ha detto?

Messaggioda LucaincercadiDio » giovedì 9 agosto 2018, 18:35

=)) =)) =)) :YMAPPLAUSE:

Ma questo signore che studi ha?
Da dove le tira fuori certe storie?
LucaincercadiDio
 
Messaggi: 170
Iscritto il: domenica 16 ottobre 2016, 14:41

Re: Gn 2:23-25 - Chi l'ha detto?

Messaggioda noiman » venerdì 10 agosto 2018, 13:31

Ciao Gianni , scusa per la risposta tardiva.
Il waw inversivo è un argomento molto complesso e intrigante, nel Tanach è presente senza troppa parsimonia , un vero rompicapo , per fortuna di fatto assente nell’ebraico moderno , qualcuno disse che la “waw” sembra un serpentello che posto davanti a un verbo lo morde e lo fa sognare , iniettandogli la capacità di modificare la temporalità e di conseguenza il significato dell’azione, trasformando una azione incompiuta in compiuta e viceversa, il waw hahyfuk è veramente complesso e sembra fatto apposta per complicarci la lettura.
Tutto questo l’ho scritto per coloro che non conoscono questo aspetto dell’ebraico biblico.
Gianni ha affrontato questo argomento con competenza in un suo studio alla facoltà biblica.

Riguardo a Cronache 16/37 , leggendo l’insieme e poi il dettaglio mi viene da pensare che la costruzione verbale sia all’imperfetto, questo giustifica pienamente il “ waw” inversivo, quindi mi sembra corretta la lettura come “ lasciava”, una azione che non è conclusa, nel proseguo il testo la traduzione in italiano impiega ancora il verbo “lasciò” riguardo altri personaggi come: Oved il rosso e a i suoi sessantotto parenti, poi “lasciò “ lo ritroviamo con Tzadòch e i suoi parenti sacerdoti, ma devo osservare che nel testo originale il verbo לעזוב “lasciare, abbandonare” non compare in nessuna forma , è sostituito dalla ו “waw” intesa come congiunzione , di “e “ , “anche”, qualche cosa di simile a quello che è la struttura grammaticale che sostiene il primo verso del libro di Bereshit, in questo caso le implicazioni di una lettura veramente ermeneutica sono immense, ma questa è un’altra storia.

Gianni cosa ne pensi ?
Shalom
נוימן
noiman
 
Messaggi: 852
Iscritto il: domenica 20 aprile 2014, 22:41

Re: Gn 2:23-25 - Chi l'ha detto?

Messaggioda Gianni » venerdì 10 agosto 2018, 14:05

Grazie, Noiman. Ora è più chiaro.
Avatar utente
Gianni
Site Admin
 
Messaggi: 5694
Iscritto il: giovedì 12 marzo 2009, 11:16
Località: Viareggio

Precedente

Torna a Scritture Ebraiche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google_personalizzato [Bot] e 2 ospiti