Leggere il testo biblico originale

Avatar utente
Gianni
Site Admin
Messaggi: 10158
Iscritto il: giovedì 12 marzo 2009, 10:16
Località: Viareggio
Contatta:

Leggere il testo biblico originale

Messaggio da Gianni »

Accogliendo ben volentieri l’invito di Tiger, apro in questo angolo del nostro forum delle sessioni in cui imparare a leggere il testo biblico originale, cosa che costituisce l’abc per studiare seriamente la Sacra Scrittura. Iniziamo con la lingua greca. Se poi questa iniziativa avrà successo, passeremo all’ebraico. Iniziamo.

Βίβλος γενέσεως Ἰησοῦ Χριστοῦ υἱοῦ Δαυεὶδ υἱοῦ Ἀβραάμ.
Ἀβραὰμ ἐγέννησεν τὸν Ἰσαάκ, Ἰσαὰκ δὲ ἐγέννησεν τὸν Ἰακώβ, Ἰακὼβ δὲ ἐγέννησεν τὸν Ἰούδαν καὶ τοὺς ἀδελφοὺς αὐτοῦ,


Questi sono i primi due versetti di Mt 1.

Per prima cosa possiamo notare che le lettere greche hanno minuscole e maiuscole. Si noti la prima lettera: B, e poi anche le altre maiuscole. È dalla posizione di queste maiuscole che capiamo che il greco si legge da sinistra a destra, proprio come l’italiano.

Ora cominciamo a semplificarci la vita. Notate quelle specie di virgolette che si trovano sopra alcune lettere iniziali oppure in alto sulla sinistra di alcune maiuscole oppure su una seconda lettera: ἐ, Ἰ, ἀ, υἱ. Cercatele nel testo. Chi ha buona capacità di osservazione avrà notato una particolarità. Guardate: ἐ, ἱ. Notato niente? Guardate meglio:


ἐ, ἱ.

Le “virgolette” sopra le lettere sono una all’incontrario dell’altra.

Ora la buona notizia: nella lettura del greco potete ignorarle completamente, perché non hanno alcun ruolo nella pronuncia. In poche parole, fate conto che non ci siano.

Mi fermo qui. Aver eliminato nella lettura dei segni, ignorandoli, mi pare un buon primo risultato.

Forse qualcuno si domanderà che mai ci stanno allora a fare quei segni se non servono nella lettura. Aggiungo che li ho chiamati “virgolette” tanto per capirci. Ecco dunque tre osservazioni che vorrei fare.

1) In queste sessioni andremo al sodo, senza dare alcuna spiegazione grammaticale;
2) Chi ha domande è inviato a farle: avremo così un livello superiore in cui userò la grammatica e i termici tecnici (ma chi è interessato unicamente alla corretta lettura del greco potrà ignorare del tutto queste eventuali spiegazioni);
3) Il fatto che quelle “virgolette” vadano ignorate nella lettura ma devono essere mantenute nello scritto ci dice quanto sia precisa la lingua greca. Da ciò sappiate che studiare il greco è un modo formidabile per educare la mente al ragionamento e alla logica.

Attendo eventuali domande. Alla prossima.
:-)
chelaveritàtrionfi
Messaggi: 4130
Iscritto il: venerdì 11 aprile 2014, 23:31
Località: Italia

Re: Leggere il testo biblico originale

Messaggio da chelaveritàtrionfi »

Buongiorno Gianni, ottima sessione 😊. Parlando di accenti, ho notato che nella traslitterazione il segno viene posto (qualche volta) in una posizione diversa. Per esempio βαίνω bàino. Qui c è anche l ‘esempio di accenti (virgolette) uno contrario all’altro.
Domanda: ma gli accenti non hanno a che fare, nella lettura, con la tonalità della voce?
Per me contano i documenti scritti perchè li possa verificare. "Ora i bereani .. accolsero il messaggio con grande entusiasmo e esaminarono ogni giorno le Scritture per vedere se questi insegnamenti erano veri". Atti 17:11 BSB
Avatar utente
Gianni
Site Admin
Messaggi: 10158
Iscritto il: giovedì 12 marzo 2009, 10:16
Località: Viareggio
Contatta:

Re: Leggere il testo biblico originale

Messaggio da Gianni »

Grazie per le domande, Naza.

Quelle che ho definito “virgolette”, tanto per capirci (ma il cui nome tecnico è “spiriti”), non sono accenti.

Gli accenti veri e propri sono indispensabili per la lettura, perché indicano dove appoggiare la voce leggendo. In italiano usiamo scrivere solo l’accento finale, come in bontà, maestà, integrità. Ma i buoni vocabolari di italiano riportano l’accento tonico di ogni parola. Come si legge “mollica”? A Milano dicono “mòllica”, ma è sbagliano: si dice mollìca. Come si legge “rubrica”? Sempre a Milano dicono “rùbrica”, e sbagliano di nuovo, perché si dice rubrìca.

In greco non ci si può mai sbagliare, perché ogni singola parola viene obbligatoriamente accentata.

Se non ho ancora parlato degli accenti è perché dobbiamo prima imparare a leggere le lettere. Per il momento non rispondo quindi alla tua domanda sul fatto che a volte l’accento greco è posto su una vocale ma si legge su un’altra. Presto ne parleremo. Intanto una cosa posso dirla, anche se è intuitiva: gli accenti greci vanno posti sempre e solo sulle vocali.

Se avete altre domande su quanto detto finora, fatele! Poi continueremo.

(Mi piacerebbe anche sapere chi è interessato a seguire queste sessioni).
speculator2
Messaggi: 1222
Iscritto il: domenica 2 febbraio 2020, 21:27

Re: Leggere il testo biblico originale

Messaggio da speculator2 »

Dato che nella maggior parte dei manoscritti antichi greci non esiste una separazione per parole e non esistono due punti, punti e virgole, esclamativo e interrogativo eccetera, sarebbe meglio postare una foto del testo di una pergamena o papiro del testo antico?
Avatar utente
Gianni
Site Admin
Messaggi: 10158
Iscritto il: giovedì 12 marzo 2009, 10:16
Località: Viareggio
Contatta:

Re: Leggere il testo biblico originale

Messaggio da Gianni »

Ciao, Speculator2. Una perfetta copia in fac-simile di un manoscritto la troviamo qui:
https://digi.vatlib.it/view/MSS_Vat.gr.1209

Si tratta dell'autorevole Codice Vaticano n. 1209. Qui, come tu giustamente dici, le parole sono tutte attaccate. Questo tipo di testi è il pane quotidiano dei critici testuali, che sono esperti filologi.
Con tutto il rispetto, prima di arrivare ai codici e ai papiri, ce ne vuole, e tanto tanto!

Soddisfatta la curiorità, accontentiamoci del risultato prodotto dai critici testuali. Possiamo trovarlo qui:
https://www.bibbiaedu.it/GRECO_NT/

Altre domande? :-)
Avatar utente
Maria Grazia Lazzara
Messaggi: 1264
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2022, 5:38

Re: Leggere il testo biblico originale

Messaggio da Maria Grazia Lazzara »

Sono felicissima di seguire queste lezioni , grazie Gianni per la tua disponibilità , il tuo dono ,la chiarezza e la semplicità fanno di l'insegnante ideale a questo fine
chelaveritàtrionfi
Messaggi: 4130
Iscritto il: venerdì 11 aprile 2014, 23:31
Località: Italia

Re: Leggere il testo biblico originale

Messaggio da chelaveritàtrionfi »

Grazie Gianni per la spiegazione. Quindi ci sono questi segni, virgolette detti spiriti e poi gli accenti. Hai scritto che queste virgolette nella lettura si possono ignorare. Ho anche notato che nelle lettere maiuscole sono posizionate a lato mentre nelle minuscole sono sopra. È corretto? Ce sono diversi tipi e che funzione hanno?
Per me contano i documenti scritti perchè li possa verificare. "Ora i bereani .. accolsero il messaggio con grande entusiasmo e esaminarono ogni giorno le Scritture per vedere se questi insegnamenti erano veri". Atti 17:11 BSB
noiman
Messaggi: 2036
Iscritto il: domenica 20 aprile 2014, 22:41

Re: Leggere il testo biblico originale

Messaggio da noiman »

Anch'io sono interessato a approfondire i segni diacritici del greco, anche se so che non potrò mai apprendere il greco antico, ci vorrebbero anni e sacrificio, Gianni parla di leggere il greco ma non credo che coincida di comprendere il testo , chiedo a Gianni: una diversa posizione del segno diacritico può cambiare il significato della parola, come per esempio “pero/però”, nell’italiano gli accenti coinvolgono meno del 10% dei vocaboli, ma anche se non marcate molte parole hanno nella giusta vocalizzazione un accento, in greco mi pare di aver intuito che gli accenti coinvolgono quasi ogni parola, mi pongo la domanda: gli accenti del greco sono una imposizione “certosina” della lingua stessa o una aggiunta successiva ?
Scrive Tiger che un tempo i segni diacritici non esistevano, era forse il periodo in cui il segno scritto era parallelo alla memoria collettiva di chi leggeva che sapeva dare la giusta intonazione, mi pare che oggi chi legge un testo in francese o in italiano sa porre la giusta intonazione anche senza sostegni visivi ma solo nel caso che è padrone della lingua,anzi il lettore nota in un testo scritto la mancanza di eventuali accenti sulle lettere finali dove dovrebbero esserci, in ebraico abbiamo la stessa cosa, il pasuq che sono alcune decine , da non confondere con le vocali e servono per dare la giusta intonazione al testo biblico che non veniva anticamente solo letto ma proclamato e fornito di una forma di melodia personalizzata secondo il testo e i suoi contenuti.
Gianni “ ½ missing “ ;) ti seguo.
Noiman
Avatar utente
Gianni
Site Admin
Messaggi: 10158
Iscritto il: giovedì 12 marzo 2009, 10:16
Località: Viareggio
Contatta:

Re: Leggere il testo biblico originale

Messaggio da Gianni »

Cara Maria Grazia, ero certo che avresti apprezzato le sessioni per imparare a leggere il greco. Ne sono felice.

Caro Naza, hai capito benissimo. Gli spiriti (che per capirci ho definito virgolette) sono posizionati sopra le vocali iniziali. Se la vocale è maiuscola, sono posti in alto a sinistra. Ecco due esempi (sono le prime due parole di Mt 1:2:


βραὰμ γέννησεν

Ora si osservi questa parola al v. 1:

υἱοῦ

Come si nota, lo spirito è posto sulla seconda vocale. Perché? Perché υἱ è un dittongo. Quindi ecco la regola:
Ogni vocale iniziare reca uno spirito e se l’iniziale è un dittongo, lo spirito va sulla seconda vocale.

Per chi ama saperne di più, il seguente spirito è dolce:


ἀπὸ

Quest’altro è invece uno spirito aspro:



Gli spiriti sono due: dolce e aspro.

Quanto alla loro funzione, nel greco arcaico lo spirito aspro indicava il suono aspirato, quello dolce l’assenza di aspirazione. Vedete come è preciso il greco?

Nel greco classico e in quello biblico i suoni aspirati non ci sono più, ecco perché ho detto che nella lettura vanno del tutto trascurati. Fate come se non si fossero!

Tiger, anche gli spiriti sono segni diacritici. A proposito dei termini grammaticali: sto cercando di evitarli, per non appesantire, ma ogni tanto escono (spiriti, dittongo e diacritici, ad esempio). È quindi consigliabile avere sempre un vocabolario di italiano sottomano. Con Internet, poi, è facile: basta digitare il termine e si sa subito cosa significa.

Caro Noiman, è un piacere averti in questa avventura. Rispondo alla tua domanda: gli spiriti e gli accenti greci non cambiano il senso di una parola, perché ogni parola greca si scrive in un certo modo e solo in quello. Quando siano sorti gli accenti e gli spiriti non so, ma nel greco biblico, LXX compresa, ci sono.

Dici benissimo, Noiman: chi conosce una lingua sa dove posizionare l’accento. Ciononostante, anche noi italiani a volte sbagliamo (ho fatto l’esempio delle parole mollica e rubrica). Certo in francese è semplicissimo: l’accento cade sempre l’ultima vocale! In ebraico, tu mi insegni, ci sono regole e le grammatiche dicono che l’accento cade solo sull’ultima o la penultima, ma poi scopri la parola mitzraima, Egitto, con l’accento sulla terzultima. In greco non ci sono mai problemi! Ogni parola è obbligatoriamente accentata.

Ottima la tua idea di non correre, Tiger. Quindi riassumo fin dove siamo arrivati: gli spiriti, che sono due, sono scritti ma non si leggono! Fine (per oggi ;) ).
chelaveritàtrionfi
Messaggi: 4130
Iscritto il: venerdì 11 aprile 2014, 23:31
Località: Italia

Re: Leggere il testo biblico originale

Messaggio da chelaveritàtrionfi »

I commenti fuori tema (e le legittime risposte) sono stati spostati nella cartella "commenti biblici liberi". Ulteriori post fuori tema, faranno un "tuffo" in quella cartella per direttissima, se non direttamente cancellati. Almeno questo topic lasciamolo libero da commenti evasivi o eversivi.... e approfittiamo anche del fatto che almeno qui siamo tutti d'accordo. Adesso possiamo continuare con lo studio :-)
Per me contano i documenti scritti perchè li possa verificare. "Ora i bereani .. accolsero il messaggio con grande entusiasmo e esaminarono ogni giorno le Scritture per vedere se questi insegnamenti erano veri". Atti 17:11 BSB
Rispondi