Chi è la "generazione" di Mt 24:34?

Re: Chi è la "generazione" di Mt 24:34?

Messaggioda Gianni » lunedì 16 novembre 2020, 17:06

Trizzi, se la fine nel primo secolo sia figura della prossima fine mondiale non lo so. A me pare che nel testo biblico non ci siano indicazioni in tal senso.
Avatar utente
Gianni
Site Admin
 
Messaggi: 7473
Iscritto il: giovedì 12 marzo 2009, 11:16
Località: Viareggio

Re: Chi è la "generazione" di Mt 24:34?

Messaggioda Tony » martedì 17 novembre 2020, 15:03

Quando nasce l'interpretazione delle profezie come doppio adempimento cioè uno contestuale e uno futuro ? È giusto credere a questa cosa ? L'unico avvenimento futuro che si può dedurre dalle Scritture greche sembra il ritorno di Cristo dato che non è avvenuto al tempo degli apostoli. Ci sono profezie che si sono adempiute a metà e se si come e se è possibile applicarle in futuro ?

Scusate le troppe domande .
Tony
 
Messaggi: 719
Iscritto il: domenica 26 agosto 2018, 17:35

Re: Chi è la "generazione" di Mt 24:34?

Messaggioda speculator2 » martedì 17 novembre 2020, 20:50

Profezia è una pubblica dichiarazione, nel contesto una dichiarazione Divina.

Apocalisse 1:7 "ecco e gli viene con le nubi e ogni occhio lo vedrà e quelli che lo trafissero e tutte le tribù della terra si batteranno con dolore a causa di lui, si, amen (così sia)."

Apocalisse 22: 20,21 "colui che rende testimonianza di queste cose dice : sì vengo presto; amen, vieni Signore Gesù. L'immeritata benignità del Signore Gesù Cristo (sia) con i santi.

Matteo 24: 30 "e allora il segno del figlio dell'uomo apparirà nel cielo e allora tutte le tribù della terra si percuoteranno con lamenti e vedranno il figlio dell'uomo venire sulle nubi del cielo con potenza è grande Gloria "

Da queste citazioni vedi che ci sono già al tempo dell' Apocalisse e del vangelo di Matteo degli elementi profetici comuni.

Una profezia può essere contestuale: Matteo 24 :4 "badate che nessuno vi svii" fu detto a Pietro Andrea Giacomo e Giovanni da Gesù in quel contesto; ma questa profezia, come esempio di tante altre, ha anche un adempimento eterno e futuro: sempre dobbiamo stare attenti a non essere sviati, o no?.

Se trovo scritto all'inizio dell'Odissea che (Ulisse) tornerà anche se ferrea catena lo tiene perché è un uomo ricco di ingegno. Si è verificato e Ulisse e' tornato.

Il ritorno non è avvenuto al tempo degli apostoli? Mi pare che nell'apocalisse ancora si aspetta la venuta del Signore Gesù.

Apocalisse 22:12 "Ecco, vengo presto, e la ricompensa che do è con me, per rendere a ciascuno secondo la sua opera "
speculator2
 
Messaggi: 686
Iscritto il: domenica 2 febbraio 2020, 22:27

Re: Chi è la "generazione" di Mt 24:34?

Messaggioda Tony » venerdì 20 novembre 2020, 12:48

Sicuramente ci sono degli insegnamenti Yeshua che agganciandosi ai precetti base della Torah proiettano il loro valore in ogni tempo dato che questa è eterna . Nel discorso del monte Yeshúa fa un insegnamento di restrizione dei precetti biblici (Mt 5) .
Non va certamente negato che i vangeli abbiamo un loro valore in ogni singola lettera e che ci sono degli insegnamenti anche profetici che valgono oggi di cui addirittura se ne ricorda l'atto di una donna che in un certo senso è l'adempimento di parole profetiche di un tempo futuro (Mt 26:13)

Diverso è invece secondo me quello che appunto viene chiamato 'discorso proferico' o 'discorso escatologico' di Yeshúa , in quanto prima di tutto è appunto un discorso che primariamente riguardava quel tempo li riferendosi al tempio (Mt 24:2) e a quel particolare evento ,nel verso 3 addirittura si domanda quando viene la fine dell'età presente(non so se nel testo greco questo corrisponde alla traduzione citata della Nuova riveduta).

In ogni caso senza tempio questa profezia oggi non avrebbe senso citarla per qualche avvenimento futuro . A meno che non ci inventiamo chissà quale arrampicata sugli specchi del tipo che il tempio oggi sarebbe chissà quale cosa in qualche parte del mondo .
Oppure facendo un bricolage di tutto il discorso di Mt 24 a proprio piacimento

Riguardo all'esortazione "guardate che nessuno vi svii " non mi sembra una profezia e solo appunto un esortazione che nel contesto serviva a difendere i suoi discepoli da qualche fantomatico Messia che in quel tempo spuntavano come si suol dire come funghi.
Tony
 
Messaggi: 719
Iscritto il: domenica 26 agosto 2018, 17:35

Re: Chi è la "generazione" di Mt 24:34?

Messaggioda Gianni » venerdì 20 novembre 2020, 12:56

La raccomandazione "guardate che nessuno vi svii" mi sembra molto attuale. Circolano troppe "profezie" sulla fine, le quali mai si avverano. Ci sono religioni che basato tutto sulla fine imminente e sulla presunta ultima generazione (che continua ad allungarsi). "Guardate che nessuno vi svii".
Avatar utente
Gianni
Site Admin
 
Messaggi: 7473
Iscritto il: giovedì 12 marzo 2009, 11:16
Località: Viareggio

Re: Chi è la "generazione" di Mt 24:34?

Messaggioda Tony » venerdì 20 novembre 2020, 13:03

Si però è diverso da dire che è una profezia . Certamente è attuale nel senso che hai dato infatti sono d'accordo ma non sono d'accordo col dire che questa esortazione facendo parte di un contesto più ampio allora anche la parte della profezia vale oggi . Non lo so mi sembra un controsenso . Un conto è dire che queste parole valgono come insegnamento generale diciamo e un conto è prendere tutto il discorso di Mt 24 e applicarlo a noi oggi . :-??
Tony
 
Messaggi: 719
Iscritto il: domenica 26 agosto 2018, 17:35

Re: Chi è la "generazione" di Mt 24:34?

Messaggioda Gianni » venerdì 20 novembre 2020, 13:08

Vero, Tony. Ho detto solo che è attuale, non che si applica ad oggi.
Avatar utente
Gianni
Site Admin
 
Messaggi: 7473
Iscritto il: giovedì 12 marzo 2009, 11:16
Località: Viareggio

Re: Chi è la "generazione" di Mt 24:34?

Messaggioda Tony » venerdì 20 novembre 2020, 13:10

Ok allora avevo frainteso colpa mia
Tony
 
Messaggi: 719
Iscritto il: domenica 26 agosto 2018, 17:35

Re: Chi è la "generazione" di Mt 24:34?

Messaggioda Gianni » venerdì 20 novembre 2020, 13:13

Mi sono espresso male io. :-)
Avatar utente
Gianni
Site Admin
 
Messaggi: 7473
Iscritto il: giovedì 12 marzo 2009, 11:16
Località: Viareggio

Re: Chi è la "generazione" di Mt 24:34?

Messaggioda speculator2 » venerdì 20 novembre 2020, 21:52

Gesù aveva detto delle pietre che ornavano il tempio: "...... Non resterà pietra su pietra che non sia diroccata ". Poi in privato Pietro Andrea Giacomo e Giovanni chieser a Gesù: "quando avverranno queste cose e quale sarà il segno della tua presenza e del termine del sistema di cose ".

Ci sono tre domande di segni: distruzione del tempio, presenza di Gesù e termine del sistema di cose.

La prima parte di quel discorso sulla fine riguarda il tempio. Altra cosa può essere la presenza di Gesù e altro ancora il termine del sistema di cose.

Hanno chiesto un segno è Gesù che l'ha dato subito ed è:
"State attenti che nessuno vi svii"

Ora come allora non era per preparare gli apostoli che erano morti nel 66 da sedicenti finti messia, ma per difendere i credenti in Cristo da sedicenti Cristi inviati da Cristo. Il segno è allora come ora: "state attenti che nessuno vi svii".

Tale segno non è un generico invito a stare attenti ma è ripetuto molte volte nel capitolo 24 ed è fondamentale per l'intero capitolo, sia che si applichi ad allora sia ad oggi.
speculator2
 
Messaggi: 686
Iscritto il: domenica 2 febbraio 2020, 22:27

Precedente

Torna a La Sacra Scrittura

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron