INRI e tetragramma

INRI e tetragramma

Messaggioda Daminagor » martedì 5 dicembre 2017, 12:25

Riguardo alla scritta sopra la croce, ho letto che uno studioso ebreo (di cui sinceramente non ricordo il nome) propose una spiegazione che vede coincidere INRI con il tetragramma. Ovvero, traducendo "Iesus Nazarenus Rex Iudaeorum" si ottiene ישוע הנוצרי ומלך היהודים
il cui acronimo è appunto יהוה .

Questa spiegazione è veritiera?
Avatar utente
Daminagor
 
Messaggi: 520
Iscritto il: domenica 29 gennaio 2017, 10:40

Re: INRI e tetragramma

Messaggioda bgaluppi » martedì 5 dicembre 2017, 14:34

Dami, non la conoscevo. Gianni sicuramente ne sa qualcosa.
Avatar utente
bgaluppi
 
Messaggi: 7078
Iscritto il: domenica 28 dicembre 2014, 8:13
Località: Torino

Re: INRI e tetragramma

Messaggioda Daminagor » martedì 5 dicembre 2017, 16:41

Grazie :-)
Avatar utente
Daminagor
 
Messaggi: 520
Iscritto il: domenica 29 gennaio 2017, 10:40

Re: INRI e tetragramma

Messaggioda Gianni » mercoledì 6 dicembre 2017, 19:57

Nell’acronimo proposto da Daminagor la vav iniziale di mèlech è di troppo. La scritta recita “Yeshùa il nazareno re dei giudei” (Gv 19:19), le cui iniziali della frase ebraica sono YHMH.
Avatar utente
Gianni
Site Admin
 
Messaggi: 5638
Iscritto il: giovedì 12 marzo 2009, 11:16
Località: Viareggio

Re: INRI e tetragramma

Messaggioda Daminagor » giovedì 7 dicembre 2017, 9:51

Gianni, puoi spiegare meglio? Perchè la ו è di troppo?
Avatar utente
Daminagor
 
Messaggi: 520
Iscritto il: domenica 29 gennaio 2017, 10:40

Re: INRI e tetragramma

Messaggioda Gianni » giovedì 7 dicembre 2017, 10:52

Ti allego il testo biblico greco con la traduzione in ebraico.
Allegati
Gv 19,19.png
Gv 19,19.png (21.35 KiB) Osservato 766 volte
Avatar utente
Gianni
Site Admin
 
Messaggi: 5638
Iscritto il: giovedì 12 marzo 2009, 11:16
Località: Viareggio

Re: INRI e tetragramma

Messaggioda Daminagor » giovedì 7 dicembre 2017, 11:29

Ma la vav non fa da congiunzione?
Sarebbe "Gesù il Nazzareno e re dei giudei"
Avatar utente
Daminagor
 
Messaggi: 520
Iscritto il: domenica 29 gennaio 2017, 10:40

Re: INRI e tetragramma

Messaggioda Gianni » giovedì 7 dicembre 2017, 18:51

Sarebbe, ma così non è perchè nella didascalia non c'è.
Avatar utente
Gianni
Site Admin
 
Messaggi: 5638
Iscritto il: giovedì 12 marzo 2009, 11:16
Località: Viareggio

Re: INRI e tetragramma

Messaggioda Daminagor » giovedì 7 dicembre 2017, 20:25

Forse ho capito cosa intendi... La vav usata come congiunzione è una sorta di forzatura non presente in INRI, pertanto l'ipotesi che il titulus crucis fosse un "mascheramento" per celare il nome divino in ebraico è da rigettare, dico bene?
Avatar utente
Daminagor
 
Messaggi: 520
Iscritto il: domenica 29 gennaio 2017, 10:40

Re: INRI e tetragramma

Messaggioda Gianni » venerdì 8 dicembre 2017, 5:03

Infatti. Ma il nascondimento del Nome è un'ipotesi che non va neppure presa in considerazione.
A Pilato che mai poteva interessare nascondere il Nome, che tra l'altro neppure conosceva?
Per i giudei apporre sulla croce il Nome criptato era impensabile: sarebbe stata una bestemmia assegnare quel nome ad un uomo, in più condannato a morte. Ma prima che blasfemo sarebbe stato fuori di testa: perchè mai abbinare il Nome a quello che giudicavano un alfattore?
Infine, la scritta era messa per indicare ai passanti il motivo della condanna alla pena capitale (infatti era in più lingue); se nella scritta ci fosse stata la congiunzione si avrebbero due accuse, ma che accusa sarebbe mai quella di chiamarsi Yeshùa?

Si tratta insomma di un'ipotesi da scartare del tutto in partenza.
Avatar utente
Gianni
Site Admin
 
Messaggi: 5638
Iscritto il: giovedì 12 marzo 2009, 11:16
Località: Viareggio


Torna a La Sacra Scrittura

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite