Esegesi e AI.

Rispondi
danilo bellazzi
Messaggi: 26
Iscritto il: sabato 15 agosto 2015, 9:35
Località: Vigevano

Esegesi e AI.

Messaggio da danilo bellazzi »

Buongiorno a tutti,
approfitto dell' apparente momento di calma del forum per postare questa "curiosità".

Stamane ho letto un articolo di Rav. Della Rocca sulla Meghillàt di Ester dove si spiega che un' allusione alla storia raccontata si trova nella Torah in Deuteronomio 31,18: In quel giorno io nasconderò del tutto il mio volto, a causa di tutto il male che avranno fatto rivolgendosi ad altri dèi, un preciso riferimento al significato della parola Ester (nascosta).

Incuriosito ho fatto quello che Gianni predica sempre: mi sono guardato il testo interlineare per vedere se fosse vero quanto affermato.

https://biblehub.com/interlinear/deuteronomy/31-18.htm

https://biblehub.com/interlinear/esther/2-7.htm


Per il niente che conosco i numeri di strong sono diversi ed ecco la “genialata”. Se chiedessi CHAT GPT?

Per chi non lo sapesse GPT è la famosa AI, intelligenza artificiale, interrogabile gratuitamente.

Ecco la domanda e, soprattutto, la risposta:

D: in Genesi 4,14 la parola con numero di strong 5641 è connessa con la parola numero di strong 635 del capitolo 2,7 del libro di Ester?


R: Sì, in effetti, la parola ebraica con il numero di Strong 5641 (סָתַר, "satar") in Genesi 4,14 è connessa con la parola ebraica con il numero di Strong 635 (אֲסְתֵּר, "Ester") del capitolo 2,7 del libro di Ester.

### Genesi 4,14
In Genesi 4,14, il contesto è il lamento di Caino per la sua punizione dopo aver ucciso Abele. La parola "סָתַר" (satar) significa "nascondere" o "essere nascosto":

- **Genesi 4,14 (CEI)**: "Tu mi scacci oggi da questa terra e io dovrò nascondermi lontano dalla tua presenza; io sarò vagabondo e fuggiasco sulla terra e chiunque mi incontrerà potrà uccidermi."

### Ester 2,7
Nel libro di Ester, la parola "אֲסְתֵּר" (Ester) è il nome della regina Ester, la cui radice ebraica è strettamente legata al concetto di "nascondere":

- **Ester 2,7 (CEI)**: "Egli aveva allevato Hadassa, cioè Ester, figlia di suo zio, perché essa non aveva né padre né madre. La giovane era di aspetto avvenente e di bella presenza; alla morte del padre e della madre, Mardocheo l'aveva presa come figlia."

### Connessione tra le parole
La connessione tra "סָתַר" (satar) e "אֲסְתֵּר" (Ester) sta nel fatto che entrambe le parole derivano dalla stessa radice ebraica, che implica "nascondere". Questo è significativo nel contesto del libro di Ester, dove Ester nasconde la sua identità ebraica fino al momento cruciale in cui la rivela per salvare il suo popolo.

Questo gioco di parole e il significato implicito aggiungono profondità alla comprensione dei testi biblici e mostrano come i concetti di nascondere e rivelare siano temi ricorrenti nella Bibbia.

Mi sembra una risposta notevole considerando che ho erroneamente indicato il nr. Di Strong del Deuteronomio e che la domanda è stata generata in uno-due secondi.

Che ne pensate?
noiman
Messaggi: 2048
Iscritto il: domenica 20 aprile 2014, 22:41

Re: Esegesi e AI.

Messaggio da noiman »

Si! Danilo … è interessante utilizzare AL, ma non credo che aggiunga nulla di nuovo a parte le concordanze
Sicuramente la radice la ritrovi molte più volte nel testo biblico, almeno un’altra decina di volte, sempre con il significato di “nascondere, proteggere, segreto nascosto, la connessione con il nascondimento inteso come opposto della rivelazione è il tema del libro di Ester, ma quando cessa il nascondimento e il travestimento Ester porta la salvezza al suo popolo solo quando rivelerà la sua identità, il nome אסתר “Ester” può essere letto anche come “Alef nascosta” , la stessa parola ebraica ניסתר “nistàr” significa nascosto.
Riconquistare la “Alef” ha significato di ricercare il Nome.
Grazie Danilo :YMHUG:
Noiman
danilo bellazzi
Messaggi: 26
Iscritto il: sabato 15 agosto 2015, 9:35
Località: Vigevano

Re: Esegesi e AI.

Messaggio da danilo bellazzi »

Grazie a te per la cortese risposta :-)
noiman
Messaggi: 2048
Iscritto il: domenica 20 aprile 2014, 22:41

Re: Esegesi e AI.

Messaggio da noiman »

Ciao Danilo, sarebbe interessante sfruttare AL per cercare delle connessioni tra
אורה e תורה , come vedi è di nuovo la א che fa la differenza perché luce inizia con la א , la prima lettera dell’alfabeto e con valore 1, numero che rappresenta misticamente l’unità e Unicità di D-o, invece Torah inizia con la ת, taw , la lettera più lontana e posta come ultima nell'alfabeto ebraico.
אורים “urim”significa letteralmente “le luci” termine che si ritrova quasi sempre accoppiato con Thummim, “urim”ci riporta a Purim “le sorti”.
Da qui potresti iniziare a fare una ricerca.
Shabbat Shalom
Noiman
Rispondi