Gli eletti

Re: Gli eletti

Messaggioda ilvigilante » sabato 3 febbraio 2018, 20:42

Vero Nazareno,
È sempre un piacere leggerti ogni tanto.
Alla tua prima domanda è facile rispondere:
erano ebrei ma seguaci di Gesù, quindi in conflitto con i capi religiosi;
Per le altre domande ha ragione Antonio,
lasciamo che rispondano i loro leader
ilvigilante
 
Messaggi: 401
Iscritto il: giovedì 3 aprile 2014, 17:21

Re: Gli eletti

Messaggioda Janira » lunedì 26 novembre 2018, 12:35

Salve a tutti! Ho una domanda da porvi: quelli che tra noi non ebrei saranno eletti, saranno discendenti da ebrei del Regno di Israele, dispersi tra i gentili ormai da migliaia di anni?
Janira
 
Messaggi: 18
Iscritto il: giovedì 8 febbraio 2018, 16:13

Re: Gli eletti

Messaggioda mimymattio » lunedì 26 novembre 2018, 13:20

Ciao Janira, a mio parere no, ci son giusti anche tra le nazioni, l'essere ebrei o discendenti non è un requisito.
mimymattio
 
Messaggi: 889
Iscritto il: domenica 16 luglio 2017, 18:31

Re: Gli eletti

Messaggioda Janira » lunedì 26 novembre 2018, 14:55

Questa idea mi era venuta leggendo uno studio di biblistica sulle pecore disperse della casa d'Israele ( che purtroppo non riesco a ritrovare sul sito). Da ieri ho iniziato a leggere il nuovo libro pubblicato in Ricerche Bibliche, e ritrovare lì la stessa teoria (pag. 193) devo dire che mi ha emozionato! Ci sono versetti che possano confutare questa interpretazione?
Janira
 
Messaggi: 18
Iscritto il: giovedì 8 febbraio 2018, 16:13

Re: Gli eletti

Messaggioda mimymattio » lunedì 26 novembre 2018, 18:05

Bereshit 6,9: "[...] Noè fu uomo giusto, integro, ai suoi tempi; Noè camminò con Dio".

Noè non era di certo ebreo.
mimymattio
 
Messaggi: 889
Iscritto il: domenica 16 luglio 2017, 18:31

Re: Gli eletti

Messaggioda Janira » lunedì 26 novembre 2018, 19:16

Ti ringrazio, voglio approfondire lo studio per chiarire meglio i miei dubbi ;)
Janira
 
Messaggi: 18
Iscritto il: giovedì 8 febbraio 2018, 16:13

Re: Gli eletti

Messaggioda amos74 » lunedì 26 novembre 2018, 20:17

Solo per stimolare la discussione, cito quanto sostiene sulla tematica un'autorevolissima voce della tradizione ebraica, Rav Moshè ben Maimon (Maimonide) conosciuto anche come Rambam:

“Chiunque (gentile, n.d.r.) accetti i sette comandamenti ( i c. d. "Precetti Noachidi, n.d.r.) e li osservi scrupolosamente è da annoverarsi tra i Pii dei Gentili e avrà una porzione del Mondo a Venire.Questo se li accetta e li pratica perché il Santo, che Egli sia benedetto, li comandò nella Torà, informandoci tramite Mosè, nostro Maestro, che ai discendenti di Noè era stato comandato in precedenza di osservarli. Se la sua osservanza invece si basa su una conclusione ragionata, egli non viene considerato un gher toshav ( lett. “straniero residente”, n.d.r.),né uno dei pii dei Gentili, ma uno dei loro uomini saggi”.
(Mishneh Torà-Melachim uMilchamot 8:11)
amos74
 
Messaggi: 33
Iscritto il: sabato 17 novembre 2018, 11:37
Località: Italia -Catania

Re: Gli eletti

Messaggioda mimymattio » lunedì 26 novembre 2018, 20:38

Grazie amos, ero sicuro saresti intervenuto in questo senso. :-) sarebbe molto interessante ampliare la questione ed esaminare le sette "categorie" e la loro origina: biblica o rabbinica? Diretta o indiretta? E poi: 7, 8, 22 o 66?
mimymattio
 
Messaggi: 889
Iscritto il: domenica 16 luglio 2017, 18:31

Re: Gli eletti

Messaggioda amos74 » lunedì 26 novembre 2018, 22:53

L'argomento è complesso, conto di intervenire compiutamente non appena ne avrò il...tempo.
Per ora mi limito a dire:

Origine biblica o rabbinica: direi entrambe, ma la questione si pone su un piano storico ed esegetico che è al di fuori della tradizione ebraica ortodossa,la quale crede nell'esistenza di due Torà, la scritta (Pentateuco) e l'orale ( poi codificata nella Mishnà prima e nel Talmud poi);quello che in occidente spesso si qualifica come un insegnamento di origine rabbinica è per i maestri d'Israel frutto della rivelazione orale sinaitica da parte dell'Eterno;

Diretta o indiretta: anche qui entrambe; alcuni precetti sono individuabili subito,altri in base a ragionamenti logico-deduttivi ;

Il numero: si parla di sette comandamenti, ma è più corretto riferirsi a sette "macro-obbligazioni",all'interno delle quali i dettagli si sostanziano in autonomi precetti della Torà, e ciò ne influenza notevolmente il numero complessivo a seconda dei maestri e delle rispettive scuola di pensiero.
amos74
 
Messaggi: 33
Iscritto il: sabato 17 novembre 2018, 11:37
Località: Italia -Catania

Re: Gli eletti

Messaggioda mimymattio » martedì 27 novembre 2018, 22:01

Grazie amos, quando hai tempo mi farebbe piacere che ampliassi le riflessioni. A parte "The Divine Code" del rabbinato di Gerusalemme non esiste un'halachà ufficiale condivisa per i noachidi. Tra l'altro la predetta halachà è pur sempre un'interpretazione dell'ortodossia, quindi con tutti i pro e contro che può portare. Su una cosa non c'è un'animità: il facoltativo nel noachismo, cioè cosa è lecito fare seppur non obbligatorio (o non vincolante). Chi lo permette, chi lo incoraggia e chi lo vieta.
mimymattio
 
Messaggi: 889
Iscritto il: domenica 16 luglio 2017, 18:31

PrecedenteProssimo

Torna a La Sacra Scrittura

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti